Intossicazione da mercurio: sintomi

Intossicazione da mercurio

Intossicazione da mercurio, per un vaccino o per un pesce mangiato. Può capitare, non tutti i giorni, ma il rischio c’è anche se si vive in un luogo sicuro e civilizzato, meglio quindi conoscere le cause e sintomi. L’intossicazione da mercurio non è rara perché questo metallo pericoloso viene piuttosto facilmente a contatto con il nostro corpo, si accumula nel tempo molto, giorno dopo giorno, arrecando dei danni fino ad intossicarci.



Intossicazione da mercurio: sintomi

Il suo penetrare e accumularsi nei tessuti, fa si che possa causare dolori articolari e muscolari ma anche infiammazioni di vario tipo e una strana sensazione di rigidità agli arti. Altri sintomi più difficili da interpretare, ma che possono riportarci ad una intossicazione da mercurio, sono un senso di stanchezza e debolezza muscolare oppure i crampi.

Ci si può confondere con altre patologie come la fibromialgia, l’artrite e la sindrome da fatica cronica, non è così banale capire che si è vittime di una intossicazione da mercurio, metallo che può intaccare anche le nostre funzionalità mentali.

In fase di gravidanza può anche raggiungere il feto compromettendo il suo sviluppo cerebrale mentre nell’adulto, sempre a livello mentale, possono comparire sintomi quali emicrania, difficoltà nella memoria e nel linguaggio, scarsa attenzione.

Intossicazione da mercurio

Intossicazione da mercurio: esami

Appena notiamo un sintomo che può essere sospetto, meglio recarci subito dal medico per degli esami specifici, è sconsigliato arrivare a livello di intossicazione da mercurio prima di capire come agire.

Intossicazione da composti di mercurio

Non solo il mercurio, ma anche i suoi composti possono creare problemi. Ne troviamo spesso in miscele con altre sostanze chimiche e quando ci troviamo ad affrontare una intossicazione per questi mix con composti di mercurio inorganico, il farmaco da usare è l’acetil-cisteina.

Intossicazione da mercurio: cause

I metalli pesanti sono spesso presenti in vario modo nella nostra quotidianità, ci sfiorano, ci intercettano, ci avvolgono se sono nell’aria che respiriamo, arrivandoci nei polmoni come accade per il piombo. Piccole quantità vengono rilevate nell’aria, in alcune acque, nel pesce, nelle occlusioni dentali, nei vaccini e possono essere, a lungo andare, le cause di in un’intossicazione da mercurio.

Più rare sono le volte in cui questo problema è legato alle vecchie otturazioni dentali che erano a base di mercurio: se dei piccolissimi frammenti di mercurio si staccavano nel masticare potevano essere ingerite assieme al cibo arrivando nell’apparato digerente e danneggiando stomaco e flora batterica intestinale

Intossicazione da mercurio

Intossicazione da mercurio: cura

Più che curare, meglio prevenire, riducendo al minimo l’esposizione a questo pericoloso metallo, limitando il consumo dei pesci grassi ed evitando vaccini non necessari. Ci sono poi anche dei cibi e dei rimedi per depurarsi dai metalli pesanti tra cui la zeolite, l’argilla ventilata e l’alga Clorella.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 12 novembre 2017