Briquet Griffon Vendeen: allevamento e standard

briquet griffon vendeen

Briquet Griffon Vendeen, dalla Francia, un “Griffon” speciale, di antica origine ma soprattutto di ottimo carattere, ma solo quando ha voglia e CON CHI ha voglia. Intelligente e scattante, “nervosetto”,appartiene al gruppo di segugi e cani per pista di sangue.



Cane Briquet Griffon Vendeen

Tra tutti i suoi simili, lui, il Briquet Griffon Vendeen, è il primo, e se ne vanta, ad aver raggiunto una propria stabilità morfologica e caratteriale. Da sempre è utilizzato nelle grandi mute per la caccia al lupo ed al cinghiale, anche oggi lo possiamo trovare spesso in questo ruolo ma anche in appartamento o, meglio, in case con giardino.

Qualsiasi sia il contesto, questo animale mostra la tenacia, la rapidità e la passione che ai tempi lo hanno reso un cane da caccia molto stimato. Si dice che sia nato dagli incroci fra il “Cane bianco del re”, la varietà bianca del “Sant’Uberto”, il Bracco italiano bianco-arancio” ma vedendo macchie grigie comparire ogni tanto sul corpo, gli esperti hanno anche ipotizzato la presenza di qualche carattere del “Cane grigio di Saint-Louis”. C’è anche un “tocco” di “Fulvo di Bretagna” che emerge nel pelo duro e dorato.

briquet griffon vendeen

Briquet Griffon Vendeen: carattere

Coraggioso e tenace, il nostro Griffon si dimostra sempre leale e affettuoso con il padrone, aperto e socievole anche con le altre persone che ritiene amiche mentre con gli estranei o con chi gli fa un torto, sa essere molto scorbutico. Non aggressivo, ma certo fa capire che non gradisce interagire.

Fortunatamente come padroni, siamo tra i prescelti e possiamo godere della sua indole buona, mediamente intelligente ubbidiente. E’ un po’ orgoglioso ma se non lo si prende di petto, è ben addestrabile. Se amiamo fare lunghe passeggiate, il Briquet Griffon Vendeen è un perfetto compagno, basta che si senta incluso e desiderato, e ci starà al fianco alla scoperta di nuove strade, coraggioso e affettuoso.

briquet griffon vendeen

Briquet Griffon Vendeen: allevamento

In Italia esistono almeno 8 allevamenti di questa razza, secondo il sito ufficiale di ENCI. Tre sono in provincia di Cuneo, in Piemonte, e altri quattro sono tutti in Toscana ma in quattro diverse zone: Siena, Pisa, Grosseto e Arezzo. L’ottavo allevamento è in Lazio, in provincia di Latina.

Briquet Griffon Vendeen: cuccioli

Fin da piccolo il Briquet Griffon Vendeen mostra un carattere deciso e forte, lo mantiene fino a quando non diventa adulto e raggiunge l’altezza al garrese di 50 cm circa, e un peso di circa 20-25 Kg. Man mano che cresce, assume sempre di più un’andatura elegante e una corporatura robusta e agile, corta e ben proporzionata, caratterizzata soprattutto dal pelo lungo e ruvido che la ricopre da cima a fondo, compreso il testone.

briquet griffon vendeen

Briquet Griffon Vendeen nero

E’ raro trovare un Briquet Griffon Vendeen nero al 100% ma spesso questo colore è presente sul mantello degli esemplari appartenenti a questa razza. I colori ammessi dallo standard sono il fulvo, il color lepre e bianco arancio. E il nero? In accoppiata con il bianco, oppure in macchie quando il mantello è bianco e grigio o bianco e color lepre. Al tatto, di qualsiasi colore sia, il pelo è ruvido, anche per la presenza di un denso sottopelo.

Il corpo è ricoperto di pelo ovunque, anche sul ventre, ed è muscoloso e squadrato, con un torace abbastanza profondo e il dorso corto, gli arti anteriori dritti e i posteriori con cosce lunghe e muscolose che permettono a questo cane i movimenti tipici da animale nervoso. La coda di questo francese è corta ed è portata a lama di sciabola, è grossa alla radice e a spiga.

briquet griffon vendeen

La testa e arrotondata e piuttosto grande, il muso largo presenta un solco frontale rimarcato da dei peli ben rialzati sopra gli occhi, originali. Il tartufo da cane da caccia è nero, grosso e con narici ben aperte, le orecchie sono girate in dentro e non troppo lunghe, morbide e ricoperte di pelo lungo fino alla punta, mentre gli occhi, grandi e scuri, sono vivaci e accompagnati da delle sopracciglia ben pronunciate.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 27 settembre 2016