Bici elettrica by Opel

Sembra che costruire biciclette sia la passione di tutte le case automobilistiche, ecco arrivare l’ennesima eBike, questa volta è nata dalla collaborazione tra l’azienda Opel, leader del settore automobilistico, e il team di progettisti della compagnia Kiska che si distingue per un portfolio clienti inconfondibile.

GUARDA LE FOTO DELLA RAD-e OPEL

La progettazione e produzione di bici innovative è un fenomeno in netta crescita, strettamente legato alla diffusione di una coscienza ecologica e uno stile di vita più green. Le case automobilistiche non trascurano l’ambiente e propongono veicoli elettrici e… anche bici elettriche e non. Lo abbiamo già visto con:

Oggi è il turno dell’Opel con la sua RAD-e, la bicicletta elettrica che si distingue per stile e performance. Si tratta della prima eBike che, nel processo produttivo, utilizza le stesse tecniche per la progettazione delle automobili.

La bici elettrica Opel è dotata di un motore elettrico da 250 Watt, alimentato da una batteria agli ioni di litio che fornisce un’autonomia fino a 140 km. Il telaio gioca un ruolo fondamentale non solo perché costituisce la colonna portante della bicicletta ma soprattutto perché ospita la batteria.

GUARDA LE FOTO DELLA RAD-e OPEL

La bicicletta RAD-e ha un carattere dinamico e sportivo ed è stata progettata per ridurre al minimo le esigenze di manutenzione. Tra i vari design di eBike visti fin ora, questo dell’Opel RAD-e sembra essere il più ragionevole. Non sappiamo quando sarà lanciata sul mercato ma i dettagli sul suo processo produttivo ci rendono molto fiduciosi e ci fanno sperare in tempi ristretti e prezzi più accessibili.

Pubblicato da Anna De Simone il 29 aprile 2012