Alitosi, rimedi naturali

alitosi rimedi naturali

Alitosi, rimedi naturali e informazioni per combattere l’alito cattivo. Dai cibi utili ai rimedi fai da te. Le cause e le cure per risolvere il problema dell’alito cattivo.

Le cause dell’alitosi

Le cause dell’alitosi possono essere diverse. La causa più comune è da collegare a una scorretta igiene orale. Attenzione, scorretta igiene orale non significa scarsa igiene orale! In base alla cause, si parla di alitosi intra-orale, alitosi extra-orale e alitosi delle vie respiratorie. L’alitosi delle vie respiratorie si suddivide a sua volta in altre due categorie, delle vie respiratorie superiori (alitosi nasale) e del tratto respiratorio inferiore (alitosi gastrica). L’alitosi intra-orale è quella connessa alla scarsa igiene del cavo orale e legata strettamente all’attività batterica.

L’alitosi extra-orale è quella legata a fattori come malattie metaboliche, ingestione di farmaci o malattie sistemiche. Così come spiegato nell’articolo intitolato Alimenti contro l’alito cattivo, la causa più comune dell’alitosi è un eccessiva attività batterica: nella cavità orale sono presenti oltre 600 tipi differenti di batteri e alcuni di questi (per lo più batteri anaerobi e gram negativi) generano cattivi odori operando la putrefazione proteolitica di amminoacidi contenenti zolfo. Non solo aglio e cipolle, qualsiasi alimento che contiene amminoacidi quali cisteina e metionina può causare alito cattivo, le stesse proteine presenti nella saliva possono andare incontro a putrefazioni causando l’alitosi. Come precisato, si tratta principalmente di batteri anaerobi, per questo al mattino il problema dell’alito cattivo è accentuato: l’attività di questi batteri è favorita dalla scarsità di ossigeno che caratterizza la cavità orale nelle ore notturne (mentre dormiamo, dalla nostra bocca possa meno ossigeno!).

Alitosi, rimedi naturali

Rimedi contro l’alitosi: nel 90% dei casi l’alitosi è di tipo intra-orale. In questo contesto i rimedi naturali consistono in una maggior cura della cavità orale. L’attività batterica che causa l’alitosi, di solito, è localizzata sulla lingua. I batteri che proliferano sulla lingua producono composti maleodoranti e acidi grassi a partire da qualsiasi cosa: residui di cibo, cellule epiteliali morte, altri batteri… Il disgusto sale entrando a conoscenza del fatto che questi batteri possono sprigionare gli stessi composti che causano il cattivo odore delle uova marce (mercaptano metilico, idrogeno solforato, dimetil solfuro….), ecco perché l’alitosi deve essere curata a fondo: all’occorrenza, non esitate a chiedere il parere del dentista di fiducia che certamente saprà aiutarvi al meglio.

E’ stato dimostrato che chi soffre di alitosi presenta un’attività batterica sul dorso della lingua molto più intesa. Un’intensa attività batterica che causa l’alitosi può celarsi anche tra le gengive e nella zona sublinguale. Altri rimedi naturali sono disponibili nell’articolo dedicato ai Rimedi fai da te contro l’alitosi.

Il nettalingua, rimedio naturale contro l’alitosi

Tra i rimedi naturali per l’alitosi segnaliamo, quindi, un’attenta pulizia di lingua e gengive. La pulizia deve essere minuziosa (praticata anche con filo interdentale), atta a rimuovere non solo i residui di cibo ma anche le cellule morte e gli stessi batteri. Nella medicina ayurvedica è molto diffuso l’impiego di un nettalingua, uno strumento nato appositamente per la pulizia della lingua. Il nettalingua non è molto difficile da reperire: online un nettalingua dentek è proposto al prezzo di 5,19 €. Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina ufficiale del prodotto: Pulisci lingua Comfort Clean.

Filo interdentale, rimedio naturale contro l’alitosi

L’impiego del filo interdentale è necessario per stroncare l’attività batterica localizzata tra le gengive. L’uso del filo interdentale può essere doloroso, soprattutto per le prime volte. Impiegatelo con delicatezza e non scoraggiatevi: le fessure gengivale sono quei piccoli solchi tra denti e gengive ed è stato clinicamente provato che spesso il cattivo odore è dettato proprio dai prodotti di scarto (provenienti dall’attività batterica anaerobica) che si sono accumulati sotto il margine gengivale.

Pulizia dei denti, rimedio naturale contro l’alitosi

Quanto spesso andate dal dentista? Vi ricordate di svolgere la giusta pulizia dentale? La pulizia dentale operata dal dentista può essere un buon inizio per risolvere il problema dell’alito cattivo.

Alitosi e lingua bianca

Attenzione! L’alitosi e l’attività batterica appena descritta non ha nulla a che vedere con la lingua bianca. I batteri sono invisibili a occhio nudo e il rivestimento della lingua bianca è molto comune sia in presenza, sia in assenza di alitosi. In medicina, in genere, la lingua bianca può indicare diverse condizioni e non necessariamente è connessa con l’alitosi.

Ti potrebbe interessare anche Saliva acida e alitosi

Pubblicato da Anna De Simone il 13 settembre 2015