Alimenti contro l’alito cattivo

alimenti contro alito cattivo

Alimenti contro l’alito cattivo: ci sono correlazioni tra alitosi alimentazione e non mancano alcuni alimenti che possono contrastare l’insorgenza dell’alito cattivo.

L’alitosi, comunemente chiamata alito cattivo, è un problema molto comune che si manifesta con sgradevoli odori presenti nel respiro esalato. L’alitosi è molto frequente a seguito di carie e malattie gengivali, in questi casi è necessario avvalersi di cure dentistiche. Circa il 20% della popolazione riferisce di avere problemi di alito cattivo ma è solo una bassa percentuale di questi soffre realmente di alitosi.

Alito cattivo, le cause

Come premesso, tra le cause dell’alitosi figurano problemi gengivali e carie. Le cause, per chi soffre di una lieve alitosi, sono da ricercare in una “genuina” attività batterica localizzata sotto il margine gengivale e sul dorso della lingua. Molte altre volte le cause dell’alito cattivo devono essere ricercate in disturbi correlati quali quelli alla cavità nasale, seni paranasali, alla gola, all’esofago, allo stomaco o ai polmoni. Anche alcune forme di tonsillite possono essere la causa dell’alito cattivo.

Più raramente, l’alito cattivo è sintomo di una condizione medica di base piuttosto grave come l’insufficienza epatica. In molti casi, l’alito cattivo può essere contrastato migliorando la propria igiene orale: è necessario imparare a spazzolare adeguatamente la cavità orale, non solo i denti ma anche la lingua (il dorso e la parte inferiore), senza trascurare la pulizia delle gengive utilizzando il filo interdentale.

In media, nella nostra cavità orale vivono oltre 600 tipi differenti di batteri e alcuni di questi (per lo più batteri anaerobi e gram negativi) generano cattivi odori causando la putrefazione proteolitica di amminoacidi contenenti zolfo. Proteine ricche di cisteina e metionina possono dar vita a idrogeno solforato e mercaptano metilico, generando così cattivi odori. Per approfondire vi segnalo l’articolo dedicato ai rimedi contro l’alito cattivo.

Alimenti contro l’alito cattivo

A prescindere da quale siano le cause, l’alito cattivo rappresenta un tabù e l’alitosi può causare una forte ansia sociale. L’intensità dell’alito cattivo può variare nel corso della giornata in relazione all’alimentazione. Gli alimenti che possono causare l’alito cattivo sono: aglio, cipolle, carne, pesce, formaggi… il fumo e il consumo di alcool possono aggravare la situazione. Così come ci sono alimenti che possono peggiorare la situazione orale, esistono alimenti contro l’alito cattivo che possono aiutarci a mitigare questo problema.

Rimedi naturali e alimenti contro l’alito cattivo

  • Chiodi di garofano
    I chiodi di garofano esercitano un’azione disinfettante a livello della cavità orale. Il principio attivo alleato contro l’alito cattivo è l’eugenolo. I chiodi di garofano, per ridurre l’alito attivo, vanno masticati oppure sfruttati per la preparazione di infusi e collutori. L’infuso si prepara mettendo a bagno in acqua calda due cucchiai di chiodi di garofano.
  • Agrumi
    Gli agrumi sono tra i migliori alimenti per contrastare l’alito cattivo. Sono ricchi di principi attivi in grado di esercitare un’azione antibatterica a livello della bocca.
  • Menta
    Quante volte avete sentito parlare di dentifrici e chewingum a base di mentolo? Si tratta del principio attivo naturalmente contenuto nella menta piperita. Potete aggiungere due gocce di olio essenziale di menta piperita al vostro dentifricio oppure aggiungerla essiccata o fresca alle vostre portate.
  • Finocchio
    Una tisana a base di finocchio e semi di anice può tornare utile in caso di alito cattivo.
  • Mirtillo rosso
    I mirtilli rossi possono aiutarci a combattere l’alitosi, soprattutto quando questa ha origine nella bocca. Aggiungete una manciata di mirtilli rossi ai vostri pasti. In più, consumando regolarmente succo di mirtillo rosso è possibile prevenire alcuni problemi come le carie e la placca. Ovviamente dovrete fare attenzione a scegliere succo di mirtillo al naturale, senza zuccheri aggiunti.
  • Sedano
    Molto utile per la pulizia della bocca. Masticando il sedano potete eliminare le piccole particelle alimentari depositate tra i denti e sulla lingua.
  • Salvia
    La salvia è un popolare rimedio naturale, noto soprattutto per le sue proprietà antisettiche. A livello della cavità orale, riuscirebbe a bloccare la proliferazione batterica.

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche Saliva acida e alitosi

Pubblicato da Anna De Simone il 11 settembre 2015