Sverniciare con la levigatrice

sverniciare con levigatrice

Come sverniciare con la levigatrice: una guida alla sverniciatura del legno che sfrutta la levigatrice per eliminare tutti gli strati di vernice.

Sverniciare il legno è uno dei lavori più seccanti quando parliamo di restauro e recupero di vecchi mobili e complementi d’arredo, eppure si tratta di un’operazione necessaria per restituire nuova vita al legno.

La vernice, soprattutto se il legno è esposto alle intemperie e ai raggi diretti del sole, tende a creparsi, sfogliarsi o sbiadire. In queste circostanze, piuttosto che ricoprire il legno di un ulteriore strato di vernice, è opportuno provvedere a eliminare la vecchia vernice per proseguire a un attento recupero del legno.

In ambito professionale si utilizza la sverniciatura a immersione: infissi, balaustre o persino mobili, vengono interamente immersi in vasche con reagenti chimici in grado di sciogliere la vernice e restituire il legno nudo. Gli amanti del fai da te possono sverniciare il legno con metodi più lunghi ma dal risultato ugualmente apprezzabile.

Sverniciatura del legno

La vecchia pittura può essere rimossa con tre differenti tecniche; la prima sfrutta l’abrasione e prevede l’uso di materiali come carta vetrata o levigatrice, la seconda tecnica agisce per riscaldamento e sfrutta apparecchi come la pistola ad aria calda, in grado di raggiungere i 500 °C e rendere la vernice più sfaldabile. La terza e ultima tecnica vede l’impiego di reagenti chimici e agisce per scioglimento, in questo contesto si usano sverniciatori o prodotti aggressivi come la soda caustica. Per i dettagli sui metodi appena elencati e le tecniche id sverniciatura fai da te, vi rimandiamo alle pagine di seguito indicate; in questo articolo ci soffermeremo con la sverniciatura del legno con la levigatricesmerigliatrice.

Sverniciare con la levigatrice

Non solo legno, con la levigatrice è possibile sverniciare metalli e altri supporti. Così come spiegato nell’articolo dedicato alla lisciatura del legno, l’uso di strumenti che eseguono l’abrasione superficiale è molto rischioso: basta una distrazione, un lieve aumento di pressione per rovinare irrimediabilmente il supporto.

Sverniciare con la levigatrice è indubbiamente la tecnica più economica. L’abrasione superficiale va a eliminare gli strati di vernice con l’impiego di apparecchi come smerigliatricilevigatrici e componenti abrasivi quali fogli, carte e nastri.

Sverniciatura con la levigatrice, come fare

Per sverniciare con la levigatrice dovete ripulire il supporto da sverniciare eliminando eventuali sassolini o componenti metallici che potrebbero rigare il legno. Per evitare lo stesso rischio, la levigatrice orbitale va assolutamente evitata: la levigatrice orbitale tende a surriscaldare il supporto, con l’attrito e il calore, la vernice forma dei coaguli molto rigidi che possono rigare la superficie del legno.

Per sverniciare gli angoli del legno usate una levigatrice a Delta e, quando questo non elimina la vernice a filo con il perimetro del legno, dovrete proseguire manualmente con della carta abrasiva.

Per sverniciare superfici piane ed estese, la levigatrice a nastro è quella più efficace: si usa la piastra di guida con movimenti delicati così da non asportare materiale in eccesso. La stessa levigatrice, dotata di mininastro in punta, può essere usata per eliminare la vecchia vernice anche negli angoli del legno più difficili da raggiungere senza la necessità di finire il lavoro manualmente. La levigatrice a nastro è, indubbiamente, l’apparecchio migliore per sverniciare il legno per abrasione. Sul mercato ne esistono anche di modelli a doppia impugnatura, essenziale per gestire meglio la rimozione della vecchia vernice.

Se disponete di una levigatrice rotorbitale, sfruttate il platorello con la superficie predisposta per il fissaggio dei dischia abrasivi dotati di velcro. Sverniciare con la levigatrice rotorbitale può essere più semplice grazie alla doppia impugnatura che consente di eseguire un lavoro più minuzioso e sicuro.

Quando il legno da sverniciare dispone di introflessioni o superfici difficili da raggiungere (come il caso delle persiane), potete usare una lima elettrica che, con la sua lama stretta, raggiunge anche gli angoli più difficili. La lima, purtroppo, è un attrezzo molto aggressivo e per la sua potenza, necessita di mano ferma e molto leggera. Prima di sverniciare il vostro supporto preferito, fate dei test su legno vecchio così da prendere la mano.

La lima elettrica è molto potente, per questo motivo può essere usato per sverniciare anche il ferro o la pietra, così come un qualsiasi metallo.

Nella foto in alto è mostrata la levigatrice a nastro Black+Decker Ka86tra i modelli più apprezzati del mercato per il suo ottimo rapporto qualità/prezzo e facilità d’impiego e per la sua doppia impugnatura ergonomica. Su Amazon, questa levigatrice a nastro è proposta al prezzo di 79,94 euro con spese di spedizione gratuita.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 settembre 2016