BeGreen: muoviti rispettando l’ambiente

Begreen

BeGreen, facile dirlo, non faticoso farlo, anzi, piacevole e divertente soprattutto ci sono progetti interessanti e ben studiati come BeGreen. Certo, per rispettare l’ambiente, sensibilizzare le persone che ci stanno attorno e adottare stili di vita virtuosamente green è necessario darsi una mossa e l’iniziativa di cui vi sto per parlare ha preso alla lettera questo dato di fatto.



BeGreen: il progetto

Percorsi permanenti di orienteering, autogestibili e aperti a tutti, al di là dell’età, del sesso, dello status e al di sopra di ogni tipo di discriminazione immaginabile. Questo è lo spirito di BeGreen, un progetto a cui è possibile partecipare sia singolarmente sia in gruppo, da cittadino, da alunno, da persona che ha a cuore la salute del pianeta.

Nel 2015 sono stati realizzati eventi sia a Milano e sia a Monza e nel 2016 a queste due città si è aggiunta Lodi, se i milanesi “hanno perso il treno, per quest’anno, i monzesi e i lodigiani fanno ancora in tempo a partecipare. In verità, non è necessaria la cittadinanza per aderire a BeGreen per cui tutti possono segnarsi in agenda che Domenica 2 ottobre ci si trova a Monza e il 16 ottobre, sempre di domenica, a Lodi.

“Per fare che?”. Per mettersi in moto e dare il proprio contributo nel miglioramento delle condizioni di salute del pianeta partecipando all’orienteeng organizzato in città, ogni volta con caratteristiche declinate a conduzioni urbanistiche e climatiche ma sempre rigorosamente to BeGreen.

Begreen

BeGreen: a chi è rivolto

Oltre ai percorsi, per i cittadini affezionati a questo progetto esiste anche la possibilità organizzare allenamenti, raduni e gare mentre per le scuole l’idea green si declina anche in uscite didattiche organizzate e coordinate da istruttori Federali FISO oltre che in attività formative per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado.

Per le aziende più attente al tema ambiente, c’è anche la possibilità di realizzare attività formative aziendali e di team building, nulla vieta di fare tutto ciò anche a gruppi organizzati sotto altra forma, alle amministrazioni pubbliche, alle associazioni e ai club.

BeGreen per le scuole

Senza offendere chi tra i banchi c’è stato tempo fa, non si può negare che Begreen per le scuole abbia un debole, i piccoli cittadini sono uno dei suoi target privilegiati e a loro riserva appuntamenti all’aperto e attività ludiche e didattiche molto attrattive.

Gli alunni di ogni età possono quindi trovarsi a passare una intera giornata di sport nel verde alla scoperta del territorio, giocando e divertendosi e allo stesso tempo imparando cosa significa BeGreen, anche in città, nella vita quotidiana, nel loro piccolo grande mondo di bambini. Un esempio è la caccia al tesoro che, organizzata in stile orienteering, può essere proposta sia “a pedali” sia by foot, sia solo under18, sia coinvolgendo amici e parenti.

In fondo, l’importante è imparare ad orientarsi per raggiungere i punti di controllo segnati sulla mappa decidendo il proprio percorso e riconoscendo gli oggetti da trovare. Vince chi raggiunge tutti i punti correttamente, nel minor tempo possibile, ma vince chi poi, il giorno dopo, si da una mossa per adottare nuove abitudini più attente all’ambiente che ha esplorato durante il gioco.

Begreen

BeGreen: gli eventi

Agli eventi, passati e imminenti, ogni partecipante maggiorenne riceve un kit gioco che può decidere di condividere con un gruppo di amici o parenti, oppure di tenere per sé partecipando da singolo. Una volta fatto accesso nel Villaggio BeGreen, si parte, muniti di kit e con occhio attento alla mappa per arrivare i prima possibile nelle tappe “di controllo” sparsi lungo il percorso e per individuare l’oggetto indicato tra le foto della “descrizione punti”.

I punti acquisiti sono ogni volta sono diversi, possono essere 3 oppure 4, ma se si fa tardi se ne perdono 2: fate i vostri conti sapendo che bisogna metterci massimo 90 minuti a completare il percorso, possibilmente “stracciando” gli avversari. In caso di parità di punti, viene chi ha impiegato meno tempo, per conoscere il proprio posizionamento e i premi vinti, si può consultare il sito di BeGreen.

Begreen

BeGreen a Monza e a Lodi

Come già annunciato, BeGreen arriva a Monza e a Lodi, per partecipare al primo di questi due eventi, nella capitale della Brianza, affrettiamoci perché è questa domenica (2 ottobre). Il ritrovo, nel Village, è in piazza San Paolo, a pochi passi dal Duomo, dalle 10 è tutto aperto ma la partenza è alle 14.30. Anche i non monzesi sono benvenuti, e i più competitivi in BeGreen potranno anche sgomitare con i loro colleghi più atletici caricando la traccia GPS della propria sessione al percorso permanente di Monza per visualizzare la propria prestazione e confrontarla con quella degli altri.

Patrocinato dal Comune di Monza, questo evento BeGreen mette in palio premi perfetti per chi vuole continuare a muoversi in modo sostenibile. Il vincitore assoluto avrà una city bike con cappottina, il secondo un buono dal valore di 100€ da Cicli Brianza e il terzo classificato una fascia braccio porta cellulare. Anche chi non arriva sul podio ma è veloce e green, avrà premi similmente adatti e coerenti al progetto.

Per conoscere ancora meglio questo progetto e partecipare ai suoi eventi, trovate tutte le informazioni e i contatti su sito ufficiale del progetto BeGreen.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest  

Articoli correlati che potrebbero interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 30 settembre 2016