Succo di curcuma, benefici

Succo di curcuma benefici: tutte le proprietà benefiche e terapeutiche di questo straordinario succo. Come si prepara il succo e a chi è sconsigliato.

Per le sue virtù benefiche, la curcuma è una spezia molto apprezzata sia in gastronomia che in medicina naturale; ha un elevato contenuto di antiossidanti e micronutrienti.

In genere viene aggiunta come condimento in molte pietanze, regala un sapore leggermente piccante e un colorito giallo-arancio. Per le sue proprietà analgesiche, antinfiammatorie ed antibatteriche viene impiegata anche per la preparazione di decine di rimedi naturali.

Succo di curcuma, benefici

In questa pagina vi illustreremo i benefici del succo di curcuma, come prepararlo a casa seguendo le nostre indicazioni.

Combatte l’artrite

Chi soffre di artrite può godere di molteplici benefici con l’assunzione costante di straordinario succo. Grazie alla sua azione antiossidante e antinfiammatoria è in grado di ridurre il dolore e la rigidità delle articolazioni.

Può aiutare a prevenire l’Alzheimer

I micronutrienti presenti nella curcuma, hanno la capacità di ridurre l’infiammazione nel cervello e rallentare il danno cellulare causato dai radicali liberi. Di conseguenza può aiutare a previene il deterioramento cognitivo associato all’età e all’Alzheimer.

Riduce il rischio di tumore

I composti antiossidanti della curcuma esercitano un effetto positivo sulla distruzione dei radicali liberi e sulle cellule anomale legate al tumore.

Queste molecole inibiscono anche l’azione negativa delle tossine nell’organismo e, a loro volta,rallentano la crescita accelerata delle cellule tumorali.

Combatte i disturbi digestivi

Il succo naturale di curcuma allevia considerevolmente i sintomi dell’indigestione e l’eccesso di acidità nelle stomaco inoltre previene la comparsa di ulcere e reflusso acido.

Le proprietà della curcuma accelerano il tasso metabolico del corpo, migliorando il transito intestinale e favorendo la corretta digestione degli alimenti.

Protegge la salute cardiovascolare

L’assunzione regolare di questo succo aiuta a mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e i trigliceridi.

Gli antiossidanti della curcuma favoriscono l’espulsione dei lipidi accumulatisi nelle arterie, prevenendo così disturbi quali l’arteriosclerosi. Il succo di curcuma si rivela efficace anche per controllare la formazione di placche nelle arterie e disturbi come l’ipertensione.

Promuove la salute epatica

Le proprietà terapeutiche di questa spezia agevolano l’equilibrio della bilirubina e della bile, due secrezioni molto importanti per garantire la buona salute del fegato. I suoi nutrienti essenziali migliorano la funzione di quest’organo, oltre a ridurre l’infiammazione, l’accumulo di tossine e il fegato grasso.

Previene l’invecchiamento precoce

Il succo di curcuma è molto indicato non solo per prevenire l’invecchiamento cellulare degli organi interni, ma anche per prevenire i segni dell’invecchiamento precoce della pelle e dei capelli.

Controlla il livello di zuccheri nel sangue

Grazie alla sua capacità di processare gli zuccheri, il consumo di succo di curcuma può aiutare i pazienti con diabete di tipo 2. Un bicchiere di succo di curcuma al giorno, può ridurre in modo significativo i livelli elevati di glucosio nel sangue.

Come preparare il succo di curcuma a casa

Esistono molte ricette per fare in casa succhi a base di curcuma. Oggi vi illustreremo una ricetta dalle proprietà disintossicanti e diuretiche.

Cosa ci occorre

  • 500 ml di acqua
  • 10 grammi di curcuma in polvere
  • Il succo di 2 limoni
  • 50 grammi di miele biologico

Come procedere

  1. Versare l’acqua in una pentola, aggiungere la curcuma in polvere e lasciare bollire
  2. A questo punto, levare dal fuoco, lasciare riposare per qualche minuto e aggiungere il succo di limone
  3. Una volta raffreddatosi, trasferire il succo in un barattolo e conservare in frigorifero poi aggiungere il miele per dolcificarlo
  4. Bere uno o due bicchieri al giorno.

Succo di curcuma, controindicazioni

  • Non superare la quantità di curcuma raccomandata; un eccesso di questa bevanda potrebbe irritare il sistema digerente.
  • Questo succo è sconsigliato ai pazienti con calcoli alla cistifellea onde evitare coliche
  • Chi assume farmaci anticoagulanti o antinfiammatori, dovete consultare il medico prima di procedere al consumo di questo succo.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 aprile 2017