Semi di sesamo, proprietà e informazioni

semi di sesamo neri

Il sesamo, meglio definito botanicamente “Sesamum indicum“, è una pianta del genere Sesamum coltivata per i suoi semi commestibili. I semi di sesamo sono conosciuti per le loro proprietà fin dall’antichità: il loro utilizzo risale a oltre 3.000 anni fa. Non solo i semi sono commestibili, del sesamo si possono consumare anche le foglie, molto utilizzate nella cucina coreana.

Olio di semi di sesamo

L’olio di semi di sesamo è ampiamente utilizzato in India e in gran parte dell’Asia. L’olio di sesamo, in base al processo produttivo, può avere diversi punti fumo quindi può essere più o meno adatto alla frittura. L’olio di sesamo prodotto per “spremitura a freddo” ha un aroma caratteristico e un gusto piacevole, in Asia orientale è aggiunto a minestre e altri piatti caldi poco prima di servirli, è aggiunto “a crudo” per non dissipare il piacevole odore tipico dell’olio di sesamo.

Le Proprietà Nutrizionali dei semi di Sesamo

Le proprietà nutrizionali dei semi di sesamo variano leggermente a seconda che si tratti dei semi arrostiti o tostati o dei semi di sesamo secchi. In ogni caso, i semi di sesamo sono ricchi di calorie: 549 kcal per il prodotto tostato contro le 573 kcal per i semi di sesamo essiccati.

I semi di sesamo sono un’ottima fonte di amminoacidi essenziali fornendo un’elevata quantità di proteine. I semi di sesamo forniscono fibre alimentari e grassi, principalmente acido linoleico e acido oleico.

semi di sesamo

Tra le proprietà più interessanti segnaliamo l’abbondanza di micronutrienti, in particolare i semi di sesamo sono molto ricchi di vitamine del gruppo B e sali minerali quali manganese, magnesio, calcio, ferro e zinco. Nello specifico, 100 grammi di prodotto apportano:

  • Apporto di vitamine del gruppo B:
    -Tiamina (Vitamina B1) 0,8 mg
    -Riboflavina (Vitamina B2) 0,35 mg
    -Niacina (Vitamina B3) 4,6 mg
    -Folati (Vitamina B9) 98 mcg
  • Apporto di sali minerali:
    -Calcio 989 mg
    -Ferro 14,8 mg
    -Magnesio 356 mg
    -Manganese 2,5 mg
    -Fosforo 638 mg
    -Potassio 475 mg
    -Zinco 7,16 mg
    -Sodio 11 mg

Insomma, 100 grammi di semi di sesamo potrebbero soddisfare a pieno il fabbisogno giornaliero di Ferro, Calcio, Magnesio, Manganese e potrebbero soddisfare oltre il 70% del fabbisogno di vitamina B1, di fosforo e dello zinco.

Semi di sesamo, proprietà

semi di sesamo possono aiutare a combattere il colesterolo limitando l’assorbimento dei grassi a livello intestinale. Riescono a svolgere un ruolo protettivo verso l’apparato cardiovascolare grazie all’elevata quantità di sostanze antiossidanti. Sempre grazie all’azione antiossidante, i semi di sesamo riesce a migliorare l’attività epatica proteggendo il fegato dai radicali liberi. I semi di sesamo, come visto, sono un ottima fonte di sali minerali grazie ai quali rafforzano il nostro sistema immunitario. Le fibre alimentari riescono ad aumentare la motilità intestinale e curare la stitichezza in modo naturale.

Farina di Sesamo

La farina di sesamo è sfruttata come alimento proteico per la composizione di diversi preparati. In ambito industriale, la farina di sesamo, è usata come ottimo mangime per pollame e altri animali. La farina di sesamo, in realtà, è un prodotto secondario della lavorazione dei semi di sesamo: si produce con gli scarti ottenuti dall’estrazione dell’olio di semi di sesamo. Fino al 50% della composizione nutrizionale della farina di sesamo è dato da proteine di buona qualità.

Nella foto di apertura, phan khao con semi di sesamo nero. Una pietanza simile si può gustare in Vietnam, Thailandia, Laos e in Asia orientale.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 maggio 2015