Semi di sesamo

semi-di-sesamo

I semi di sesamo costituiscono una fonte primaria di fattori vitali per la salute….. una sorta di pillola vitaminica e minerale ricca di proprietà benefiche: contiene calcio, fosforo, acido linoleico e linolenico, vitamine B, E, T e D, istamina. Possono essere impiegati come condimento, per arricchire le insalate, per la colazione, oppure per la preparazione di ottimi piatti e stuzzichini.

Semi di sesamo, proprietà
I semi di sesamo rappresentano una notevole fonte di calcio: 100 grammi di semi di sesamo contengono dagli 800 ai 1000 milligrammi di calcio. Inoltre contengono circa 470 mg di fosforo, 815 mg di magnesio e 20,1 mg di ferro, oltre al 18,7% di proteine. A detta degli esperti, i semi di sesamo contribuirebbero a ridurre i livelli di colesterolo LDL nel sangue e a incrementare la presenza di colesterolo “buono” HDL.
Sono state accreditate anche proprietà antiossidanti e anticancro: inibirebbero lo sviluppo del cancro al colon, grazie al loro contenuto di acido fitico.

Semi di sesamo, uso in cucina e consumo giornaliero
I semi di sesamo possono arricchire i prodotti da forno, dal pane ai dolci, possono essere aggiunti nelle insalate, ai cereali della prima colazione. Inoltre possono essere impiegati nella preparazione di panature e per gratinare le verdure, oltre che per condire zuppe, minestre o piatti a base di pasta o di riso.
È bene sottolineare che per poter assimilare i semi di sesamo bisogna macinarli: se vengono ingeriti interi e tostati possono diventare più gustosi ma perdono gran parte delle loro proprietà benefiche. Se impiegati crudi a freddo e macinati diventano interamente assimilabili. In sostanza è preferibile frantumarli in un mortaio ogni qual volta occorre utilizzarli dato che la tostatura denatura i preziosi acidi grassi omega-3.

Consumo giornaliero consigliato: da 1/2 a 1 cucchiaio. È consigliabile l’integrazione con altri semi o frutta secca durante la giornata, almeno per un totale di 2 cucchiai di semi (in alternativa 1 cucchiaio di semi + 30 g di frutta secca). Prima di consumarli è bene consultare il proprio medico curante.

Semi di sesamo, dove trovarli
I semi di sesamo è consigliabile acquistarli ad un’erboristeria o a un negozio di prodotti biologici, anche se si trovano nei supermercati, per essere sicuri che si tratti di un alimento completamente puro, privo di pesticidi e conservato naturalmente. I semi essiccati si conservano in luogo asciutto in sacchetti di carta o di tela.

Nella foto, semi di Sesamo. Fonte vegolosi.it

Pubblicato da Anna De Simone il 13 agosto 2013