Conserve alimentari: le regole di sicurezza

Conserve alimentari

Delle conserve alimentari è importante che siano ben fatte ma anche ben conservate. Conservare le conserve sembra un gioco di parole però è un tema importante in casa, perché se qualcosa va storto son dolori. La marmellata di fragole di mamma è tanto buona, ma le tossine sono in agguato e non vale la pena di rischiare. Ecco allora i consigli di difesa dalle conserve alimentari, anche quelle della nonna.

Primo: non aprite vasetti di conserve alimentari senza aver prima ispezionato il contenitore all’esterno. Dovete essere certi che non ci siano fuoriuscite di liquido e che siano ancora sottovuoto. Tappi e capsule metalliche sono curvi verso l’alto e se li premete si sente click clack? Allora significa che il vuoto è andato perso e si sono sviluppati microrganismi all’interno: buttate via tutto senza assaggiare!

Idem se guardando all’interno del vasetto notate bollicine di aria che dal fondo salgono in superficie. È un segnale della presenza di gas anomali prodotti da microrganismi che non ci dovrebbero essere. Non rischiate, meglio rinunciare.

Che si tratti di una conserva alimentare fatta in casa o di un prodotto acquistato al supermercato, nel caso di perdita del vuoto e dell’ermeticità il vasetto va buttato. Lo stesso vale se nel contenitore non è presente gas, ma una volta aperto il prodotto si presenta di colore e odore innaturali in superficie. Ciò è  indice di una qualche alterazione e il tutto va smaltito in sicurezza.

Dal momento che non sarà possibile escludere la presenza di pericolose tossine botuliniche, il prodotto andrà ‘detossinizzato’ facendolo bollire in acqua per una trentina di minuti. Fatto questo, il contenuto potrà essere smaltito nella frazione umida e il contenitore riutilizzato, ma sono dopo averlo ulteriormente lavato sotto l’acqua.

Una cosa da ricordare è che le conserve alimentari non amano il caldo, e quelle nei vasetti di vetro nemmeno la luce. Quest’ultima influisce negativamente sulla conservazione e deve essere evitata. Per entrambi i motivi, la cucina non è di solito l’ambiente migliore dove custodire le conserve alimentari ancora chiuse. Meglio il fresco di una cantina al riparo da fonti di calore. Una volta aperti, invece, i vasetti possono essere conservati solo in frigorifero per un tempo che va da alcuni giorni a due mesi a seconda del prodotto.

Ti servono dei barattoli da conserva? Questi sono belli e funzionano, 8 del ‘vecchio’ tipo con tappo e guarnizione di gomma. Consegna a domicilio: 8 Barattoli da conserva 0,2 litri

Pubblicato da Michele Ciceri il 26 maggio 2015