Scottature solari, rimedi naturali

scottature solari

Le scottature solari sono facili da prevenire, non dovresti arrivare a cercare rimedi per le scottature solari perché quando queste si sono già formate il bruciore è l’ultimo dei tuoi problemi. Le scottature solari incrementano rischi di contrarre diversi disturbi alla pelle, la pelle interessata risulta più incline a macchie e meno elastica, quindi più predisposta alle rughe.

Quando la scottatura solare forma delle vesciche, il rischio di contrarre melanoma incrementa, il melanoma è un grave tumore della pelle. La prossima volta, prima di prendere una scottatura solare, pensaci bene e mira alla prevenzione. Nell’articolo dedicato alle scottature da sole ho descritto come andrebbero protetti dal sole i diversi tipi di pelle (fototipi). Prevenire le scottature solari è il rimedio naturale più efficace e soprattutto più sicuro.

Se ormai il danno è fatto, cerca di correre ai ripari attuando i 5 rimedi che ora ti spiego.

Agisci presto 
Se sei in spiaggia e inizi a sentire un formicolio o noti un primo segno di arrossamento sulla tua pelle o su quella del tuo bambino, inizia a proteggerti trasferendoti in una zona all’ombra. Dal primo arrossamento, la scottatura solare può impiegare dalle 4 alle 6 ore per manifestare tutti i suoi sintomi. 

Vitamina C e vitamina E
Evita la doccia calda, usa acqua appena tiepida e dopo il bagno, usa una crema idratante o una lozione lenitiva arricchita con vitamina C e vitamina E. Anche se gli studi non hanno dimostrato che le creme a base di vitamina C e vitamina E possano realmente aiutare la pelle, molti dermatologi ne consigliano l’uso. Io, piuttosto, consiglierei di prediligere quegli alimenti ricchi di questi due micronutrienti, le bacche di goji sono un perfetto integratore naturale di vitamina C e carotenoidi.

Assolutamente da evitare: togliersi la pelle tirandola con le dita e rompere le vesciche. Quando le vesciche saranno scomparse è possibile procedere con un peeling.

Idratazione 
Qualsiasi ustione, lieve o grave che sia, tende a disidratare una zona circoscritta del tuo corpo. Bevi molta più acqua del solito, è indicata anche l’acqua arricchita con sali minerali come le classiche bevande per gli sportivi. Dopo un’eritema solare, i bambini sono particolarmente vulnerabili a sintomi quali sonnolenza, mal di testa, vertigini, riduzione della minzione, secchezza delle fauci… quindi se la scottatura solare riguarda un bambino, assicurate che ci sia un adeguato apporto idrico.

Antinfiammatorio 
Un antinfiammatorio potrebbe essere utile, è indicato anche il classico ibuprofene (Moment). Se l’infiammazione della pelle è notevole, è possibile applicare una crema contenente idrocortisone allo 0,5%.

Consulta un medico 
Nella gran parte dei casi, le scottature solari possono essere curate con rimedi casalinghi. Curare le scottature solari non è difficile, anche quando queste presentano bolle tuttavia, non bisogna sottovalutare le scottature solari quando queste sono molto estese e le vesciche ricoprono il 20% della superficie corporea (come l’intera schiena). Forti scottature solari possono dare vita a febbre e brividi, anche in questo caso potrebbe essere utile consultare un medico.

Come curare le scottature solari con rimedi naturali 
Bicarbonato di sodio, patate, latte e aloe vera sono solo alcuni dei rimedi naturali contro le scottature solari. Tutte le informazioni sono contenute nell’articolo dedicato ai rimedi naturali per le scottature solari.

Ti potrebbe interessare anche

Formicolio alle mani

Ibuprofene: a cosa serve

Pubblicato da Anna De Simone il 14 agosto 2015