Riscaldare la casa, le strategie

riscaldare la casa

I sistemi per riscaldare la casa sono numerosi, si differenziano per meccanismo d’azione e per efficienza termica. Chi vuole riscaldare la casa non può fare a meno di investire nella coibentazione dell’edificio: l’efficienza di un sistema di riscaldamento è strettamente correlata all’isolamento termico. Oggi elencheremo alcuni dei sistemi nati per riscaldare la casa.

Riscaldamento a metano
E’ tra i sistemi di riscaldamento più diffusi ma non di certo il più risparmioso: il metano è un gas naturale da un certo peso economico, se non avete intenzione di cambiare il vostro impianto a metano date un’occhiata al nostro articolo-guida intitolato Come Risparmiare sul Riscaldamento a Metano. Chi ha i classici termosifoni a metano può aumentarne l’efficienza montando una serie di pannelli termoriflettenti con una semplice operazione di fai da te.

Stufe a pallet
Le stufe a pallet riscono a riscaldare la casa con una certa efficienza: è stato stimato per riscaldare un locale di circa 90 metri quadri con una stufa a pellet, a fine inverno, si arrivano a risparmiare 150 euro rispetto a una caldaia a metano, il risparmio si attesta intorno ai 600 euro se si confronta la stufa a pellet con un impianto a gasolio o gpl.

Pompe di Calore
Le pompe di calore stanno diventando estremamente popolari tra gli utenti che cercano sistemi di riscaldamento affidabili e con la massima efficienza energetica. Tra le pompe di calore in commercio segnaliamo quelle Panasonic.

Camino Solare
Riesce a riscladare la casa sfruttando il principio di risalita dell’aria calda. Un camino solare è costituito da tre parti fondamentali che riescono a garantire la raccolta del calore e un flusso d’aria per il ricambio.

Pannelli Radianti
Si tratta di un impianto che riesce a riscaldare la cada facendo passare acqua calda in tubi a serpentina o a spirale nascosti sotto le grosse superfici: l’installazione più idonea è sotto il pavimento, ma non mancano da parete o da soffitto.

Riscaldamento a battiscopa
Un po’ come i pannelli radianti, anche il riscaldamento a battiscopa è ben nascosto e si integra perfettamente nell’architettura domestica. Come funziona? All’interno del semplice battiscopa vengono installate tubazioni in rame e parti metalliche, consentendo così irraggiamento verso le pareti delle stanze: all’interno di queste micro tubazioni in rame scorre dell’acqua calda.

Riscaldare la casa e detrarre le spese
Chi effettua dei lavori di rifacimento domestico atte a migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, quindi anche chi mette a nuovo il sistema di riscaldamento domestico, ha diritto a detrazioni fiscali. A tal proposito vi segnaliamo l’articolo dedicato all’Ecobonus.

Foto | bkshowplace.com

Pubblicato da Anna De Simone il 31 gennaio 2014