Rampicanti per pergolati

Rampicanti per pergolati

Rampicanti per pergolati o grigliati: come piantare le rampicanti per coprire un pergolato. Le piante da fiore più adatte e consigli alla coltivazione.

Per i pergolati si scelgono piante perenni ma solo raramente sempreverdi. Il motivo? Le piante rampicanti sempreverdi offrono ombreggiatura anche in inverno, quando, al contrario, il pergolato o il gazebo ha bisogno di sole. In questa pagina vi proponiamo alcune piante perenni non sempreverdi ma che sono in grado di offrire una fitta copertura di foglie e di fiori, dall’inizio della primavera fino all’autunno.

Quante piante servono per coprire un pergolato?

Le strutture a pergola, in ferro battuto o in legno, si possono coprire con arbusti rampicanti da mettere a dimora in prossimità delle travi principali del pergolato. Il numero di piante da mettere a dimora per ricoprire il pergolato o il grigliato, dipende dalle sue dimensioni.

Per una struttura a pergola di medie dimensioni (4 x 4 mt, 3 x 4 mt, 3 x 3 mt…) sarà sufficiente mettere a dimora una pianta per angolo. Se il pergolato è rettangolare e molto lungo, bisognerà mettere a dimora più piante in corrispondenza dei pilastri che faranno da tutori alle rampicanti.

Dove piantare le rampicanti? La distanza da rispettare

Le piante vanno messe a dimora in prossimità delle strutture portanti della pergola. In genere la distanza da rispettare tra la buca e il pilastro dovrà essere di almeno 10 cm, quindi tra il fusto della pianta e il pilastro della pergola dovranno passare all’incirca 25 cm.

Come piantare le rampicanti per coprire un pergolato?

Quando acquistate le piante rampicanti, il vivaio ve le fornirà in vasi. Irrigate copiosamente la pianta così da estrarle più facilmente dal vaso.

Una volta svasata, allargate le radici prima di metterla a dimora. Scavate la buca in prossimità dei pilastri della struttura a pergola, sul fondo della buca, aggiungete del concime organico (o letame maturo) del terriccio fertile e poi aggiungete la pianta. Il fusto principale della pianta rampicante dovrà essere fissato al palo della struttura a pergola con un laccio morbido.

La buca della pianta va colmata con del terriccio fertile e non con lo stesso terreno dello scavo. In più, il terreno ai piedi del pergolato dovrebbe essere trattato in via preliminare: magari eseguendo un lavoro di vangatura molto profondo così da rendere il terreno strutturalmente più morbido.

Chi ha un pergolato su pavimentazione, può coprirlo con rampicanti in vaso. Utilizzate dei vasi ornamentali piuttosto grossi.

In questi casi, non avverrà un rinvaso ma sarà il terreno a subire delle sostituzioni: ogni due anni eliminate i primi strati di terreno sostituendoli con del terriccio fresco e fertile. Le rampicanti in vaso necessitano di concimazioni costanti.

Rampicanti per pergolati

Quali piante rampicanti scegliere? Ecco le cinque piante più apprezzate.

La bouganvilla è una pianta molto amata anche se può essere coltivata solo da chi abita nell’estremo meridione d’Italia o in quelle zone dello stivale a clima mite.

Il caprifoglio, Lonicera caprifolium, può essere messo a dimora anche a mezz’ombra. E’ apprezzato per la fioritura abbondante che prospera dalla primavera fino all’estate. I fiori sono profumatissimi.

Il glicine, wisteria sinensis, è un altra pianta rampicante apprezzata. E’ una buona soluzione per chi intende coltivare la pianta rampicante in vaso e per chi cerca piante rampicanti a rapido sviluppo: cresce molto velocemente! In un paio d’anni dalla messa a dimora avrà già ricoperto il vostro pergolato.

E’ la scelta migliore per chi vuole ricoprire un pergolato con piante rampicanti in vaso, potete seguire le istruzioni nella guida: come coltivare il glicine in vaso.

Il gelsomino, fiorisce solo se coltivato con esposizione soleggiata. Fiorisce da aprile a giugno e i suoi fiori sono molto profumati.

La pianta è resistente al freddo ma chi abita in zone a clima rigido (dove le temperature scendono sotto lo zero per lunghi periodi) potrebbe preferire coprire il pergolato con il falso gelsomino.

Ci sono diverse specie di Stephanotis da usare per ricoprire grigliati e pergolati. Non si tratta di una pianta rampicante conosciuta in quanto è molto esigente, come la Bougainvillea può essere coltivata solo nelle zone d’Italia a clima mite. Presenta fiori profumati, composti da cinque petali cerosi bianchi. Questa pianta fiorisce da maggio fino a ottobre e propone foglie da un colore verde lucido.

Per i grigliati -ma non per le strutture a pergola– è possibile coltivare anche ortensie rampicanti e la gloria superba.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 marzo 2018