Gloriosa, pianta e fiore

gloriosa superba

Gloriosa, pianta e fiore: come coltivare la gloriosa (cure, esigenze, moltiplicazione, tuberi…) e dove reperire pianta o semi. Consigli utili e significato del fiore. Dalla gloriosa superba alla gloriosa simplex.

Gloriosa, pianta

La gloriosa è un genere di piante originarie del Sud Africa e dell’Asia meridionale. Presso i vivai più forniti, è possibile trovare la gloriosa in due specie: la Gloriosa superba e la Gloriosa simplex.

La Gloriosa superba si caratterizza per i fiori di colore rosso arancio mentre la gloriosa simplex presenta fiori di colore arancio che sfumano verso il giallo. Le cure da dedicare a queste due specie sono le medesime e quanto detto sulla moltiplicazione, sulla coltivazione e sulla fioritura della gloriosa superba vale anche per la specie gloriosa simplex e per tutti i cultivar ricavati.

Questa pianta si sviluppa da un tubero (sì, non da bulbi!) e produce un gran numero di fiori. Si può coltivare in casa dove si comporta da pianta sempreverde creando un affascinate spazio verde.

Gloriosa, fiori e fioritura

Sia quando si parla di gloriosa superba che quando si tratta della specie gloriosa simplex, la fioritura coincide con l’aumento delle temperature tipico della primavera. La pianta inizia a fiorire in primavera e la fioritura perdura per tutta l’estate, in condizioni favorevoli può proseguire fino all’autunno.

fiori si sviluppano a partire da boccioli verdi campanulati e hanno una particolarità che li rendono apprezzati: man mano che la fioritura prosegue le infiorescenze tendono ad arricciarsi e i petali assumono la colorazione tipica della specie (arancio-gialla per la gloriosa simplex, giallo fucsia per le varietà derivate, arancio rossa per la specie gloriosa superba…).

Gloriosa, coltivazione e cure

Consigliamo la coltivazione in vaso, ancora meglio se in casa: la pianta si comporta da sempreverde quando le temperature non scendono mai sotto i 15°C e, nell’ideale, non superano i 22 °C. La pianta tollera in caldo ma le fioriture sono più brevi.

Dove coltivarla? Trovate un posto luminoso ma non in pieno sole. La pianta necessita di un supporto o tutore perché con i suoi esili rami tende ad arrampicarsi e creare lunghe zone fiorite. Solo in inverno la pianta potrà essere spostata in pieno sole.

Se abitate nel meridione d’Italia, potete provare a coltivare la gloriosa all’esterno, nel giardino. Potete piantare la gloriosa ai piedi di un albero spogliante così da assicurarle ombra in estate e luce e raggi solari in inverno.

Come coltivare la gloriosa, pianta dall’abbondante fioritura

La pianta necessita di abbondanti irrigazioni a partire dall’emissione dei boccioli. Dalla primavera in poi, il terreno non dovrà mai essere ascutto. Al termine della fioritura irrigate sempre con meno frequenza e cessate ogni somministrazione d’acqua in autunno, quando la parte aerea inizierà a disseccarsi.

Falla primavera fino al termine della fioritura, consigliamo di aggiungere del concime liquido per piante da fiore. Quando? Questa pianta, se tenuta in vaso, diventa molto esigente: concimate due volte a settimana, contestualmente all’irrigazione. Se coltivata all’esterno, potete concimare ogni 15 giorni.

gloriosa pianta

In casa, quando l’aria è eccessivamente secca, potete nebulizzare la chioma: si tratta di una pianta tropicale ed è abituata a vivere in ambienti umidi.

Gloriosa, potatura della pianta

Non bisogna potare la gloriosa. L’unico accorgimento consiste nell’eliminare i fiori rovinati, i getti secchi o malati. Usate sempre forbici ben affilate ed eseguite un taglio netto per evitare l’insorgenza di malattie.

Tuberi di gloriosa

La moltiplicazione avviene a partire dai tuberi o dal seme. Se avete dei tuberi, vi basterà interrarli a una profondità di circa 5 cm. Il periodo ideale cade in primavera, nel mese di marzo. Usate un terreno ben drenato e leggero.  Se un tubero presenta più getti, potete tagliarlo ed eseguire una semplice moltiplicazione al pari di quanto fareste con una patata: dividete il tubero e interrate separatamente le due porzioni. Prima di piantare i tuberi di gloriosa tagliati, fate seccare bene la superficie di taglio così da scongiurare il rischio di marciumi.

Dimensioni del vaso per la gloriosa superba o gloriosa simplex

In un vaso da 20 cm di diametro potete mettere a dimora tre tuberi, a patto che la profondità del vaso lo consenta. La profondità è una dimensione importante quando si parla di piante da tubero: il vaso dovrà essere profondo almeno 30 cm.

Semi di gloriosa

Semi e tuberi di gloriosa si possono acquistare presso garden center, vivai specializzati o sfruttando la compravendita online. A questa pagina Amazon potete trovare semi e tuberi di gloriosa superba ma anche di altre specie o di varietà con fiori molto caratteristici. In ogni caso, vi ricordiamo che si tratta di una pianta rampicante (gloriosa rampicante), per questo necessita sempre di un tutore, anche se tenuta in casa.

Se la gloriosa rampicante non vi basta e cercate altre piante da fiore che possano prosperare verticalmente, vi rimandiamo alla pagina: piante rampicanti con fiori.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 marzo 2018