Purificatori d’aria e allergia

Purificatori d aria allergia

Purificatori d’aria: prezzi, modelli e efficacia nel trattamento di allergie e nella prevenzione di affezioni a carico delle vie respiratorie. Come funzionano i purificatori d’aria per depurare l’aria di casa e migliorare il comfrot abitativo.

Chi desidera respirare aria pulita in casa, oltre a valutare l’acquisto di un purificatore d’aria, dovrebbe stare attento nell’uso di prodotti chimici per l’igiene domestica e dare uno sguardo ai materiali d’impiego dell’arredamento. Vernici, finiture dei mobili e laccature delle cucine possono sprigionare agenti inquinanti che predispongono alle allergie e hanno potenziali impatti negativi sulla salute umana. Per maggiori informazioni su come tutelare la salute in casa, vi consiglio di leggere i miei articoli:

purificatori d’aria possono aiutarci a eliminare le sostanze potenzialmente tossiche sospese nell’aria che respiriamo. In particolare, riescono a eliminare:

  • polvere
  • Allergeni
  • Virus
  • Germi
  • Batteri
  • Altre sostanze inquinanti

Vi sorprenderà sapere che in casa, solo nel tappeto possiamo trovare fino a 8 volte il suo peso in sporcizia, pesticidi, liquidi provenienti dalle auto e veleni presenti sul suolo portati in casa dalle nostre scarpe.

Purificatori d’aria e allergia

Le sostanze inquinanti sospese nell’aria che respiriamo, ci predispongono a diversi tipi di allergia, non solo a carico delle vie respiratorie. Le sostanze sprigionate dall’uso dei classici detergenti chimici che usiamo per pulire casa, per esempio, riescono a “sensibilizzare” la nostra pelle aumentando il rischio di dermatite allergica e altre infiammazioni.

purificatori d’aria risultano ancora più utili per chi ha animali domestici. Questi elettrodomestici riescono a ridurre i sintomi di allergie al pelo di animali. Restando in tema allergie, riescono a migliorare la situazione di chi soffre di allergia agli acari della polvere, di sinusite ricorrente o ha altre patologie alle vie respiratorie come asma e infiammazioni varie. L’inquinamento domestico è tra le cause principali dell’allergia (per approfondire: allergie, cause) e un buon purificatore d’aria può migliorare la situazione generale del soggetto allergico.

Come scegliere un purificatore d’aria

Nella scelta del purificatore d’aria dovete considerare diversi fattori come la rumorosità, il sistema di filtraggio, le dimensioni dell’apparecchio, la portabilità e la presenza di eventuali allarmi in grado di avvisare quando è arrivato il momento di cambiare il filtro.

Di seguito vi forniamo un elenco dei purificatori d’aria che contano su opinioni molto positive con un buon grado di soddisfazione dei consumatori. In particolar modo, segnaliamo il modello Aera Max Fellowes. Questo elettrodomestico integra un filtro al carbone in grado di eliminare i cattivi odori e vapori chimici, un filtro HEPA in grado di eliminare polvere, acari, pollini, allergeni e il 99,97% delle particelle sospese in aria e un filtro antimicotico brevettato per bloccare i cattivi odori e la proliferazione di batteri, muffe e funghi.

A Questi tre filtri si aggiunge un ionizzatore che coadiuva l’azione del filtro HEPA. Molto comode le luci che funzionano da indicatore di qualità dell’aria: blu, ambra e rossa indicano il livello di purezza dell’aria. Questo depuratore d’aria non manca di indicatori a LED che segnalano quando è arrivato il momento di cambiare il filtro al carbone e il filtro HEPA.

Philips, Purificatore d’aria AC4012/10

Il prezzo è di 291,80 €. La Philips propone purificatori d’aria dal design accattivante e facili da integrare nell’arredo domestico.

Efficace per eliminare il fumo di sigaretta in ambienti fino a 160 mq. Il filtro riesce a rimuovere fino al 99,9% dei batteri e fino al 99% delle polveri e particelle PM 2.5. E’ realizzato in plastica ABS ed è un purificatore d’aria ad alta efficenza energetica (solo 30 W). In modalità sleep è silenziosissimo, alla massima potenza emette un livello di rumorosità pari a 54 dB.

Fellowes Purificatore d’aria AeraMax

La linea AeraMax riesce a purificare l’aria eliminando il 99,7% degli inquinanti sospesi in ambiente domestico. E’ molto utile per depurare l’aria e rimuovere i cattivi odori, fumo compreso.  Impiega filtri HEPA Vero al carbone attivo. Riesce a eliminare le particelle sospeso in aria fino alla grandezza di 0,3 micron, inclusi germi, virus, sostanze chimiche, polline e polvere. Si tratta di un  purificatore d’aria per ambienti a bassi consumi (fino a un massimo di 70W).

I prezzi variano in base alla portate: il DX5 adatto a stanza fino a 8 mq costa 151,05 €. Il modello DX55 è proposto al prezzo di 254,83 € ed è adatto a purificare l’aria di ambienti fino a 18 mq. Il modello più performante è proposto su Amazon al prezzo promozionale di 222,85 € ed è adatto a purificare l’aria di ambienti fino a 28 mq.

Bielmeier 280000 Purificatore aria HEPA

Il prezzo è di 235,86 € e riesce a depurare l’aria in ambienti molto gradi, fino ai 70 mq. Grazie al filtro HEPA riesce a rimuovere fino al 99,9% degli inquinanti domestici. E’ efficace per eliminare la puzza di frittura o altri cattivi odori della cucina, così come la puzza di fumo. L’unica pecca sta nella rumorosità, stando agli utenti che l’hanno provato in prima persona, il dispositivo è efficace ma se usato al massimo livello e con ionizzatore attivo risulta troppo rumoroso.

Honeywell HA120E, Purificatore d’Aria

Prezzo: 109,99 €.
Adatto a purificare l’aria in ambienti piccoli. Questo purificatore d’aria rimuove fino al 99% degli inquinanti e delle particelle sospese in aria fino a 0,2 micron (polvere, peli di animali, fumo, polline….). Il filtro è lavabile sotto acqua corrente e ha una durata massima di un anno. Il dispositivo offre tre livelli di filtraggio e riesce a rinnovare l’aria di una stanza di piccole dimensioni (fino a 16 mq) 5 volte all’ora.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 febbraio 2016