Psoas: muscolo dell’anima

psoas

Psoas, sembra un acronimo di qualche stramba associazione invece è un muscolo ed è dentro il corpo di ciascuno di noi. Non è tra i più citati eppure pensate che nelle antiche culture orientali era perfino considerato il muscolo dell’anima. Non solo per questo, ma anche, è bene assicurarci che sia disteso e funzionante, perché ci da una mano a superare ansia e paura. E’ una parte del corpo importante anche perché garantisce l’equilibrio strutturale, ci aiuta nei movimenti e concorre alla funzionalità articolare e alla flessibilità. Se lo abbiamo trascurato finora, possiamo rimediare subito.



Psoas muscolo

Detto anche Ileopsoas questo muscolo ha il compito di collegare le gambe alla colonna vertebrale, è quindi essenziale per tantissimi movimenti che tutti i giorni compiamo senza neanche ringraziarlo della libertà di azione che silenziosamente ci regala. Non è un semplice collegamento, questo psoas, è un elemento che ci permette di mantenere l’equilibrio e fa sì che la struttura ossea sia sostenuta.

E’ vitale dal punto di vista anatomico, ma anche a livello psicologico: secondo Liz Koch, esperta di questo muscolo, proprio da esso si sprigiona un profondo desiderio di sopravvivenza e la nostra volontà di prosperare.

Psoas grande

Mantenere sano il muscolo Psoas ha effetti benefici sia a livello fisico che psicologico ed è proprio per questo che è meglio sapere come far sì che funzioni alla perfezione. Non è questione di dimensioni ma di salute generale e per proteggerci da eventuali problemi allo psoas è meglio fare in modo che le nostre giornate non siano frenetiche e costellate di momenti di ansia e tensione.

L’agitazione non ci aiuta a sentirci a nostro agio con il corpo e a prendercene cura a beneficio anche della nostra mente. Che il nostro psoas sia grande o meno, dedichiamogli esercizi fisici e di respirazione.

psoas

Psoas contratto

In particolare se è contratto, lo psoas non riesce a garantire il suo buon funzionamento e dobbiamo assolutamente correggere la nostra posizione, molto probabilmente scorretta. Nelle pause di lavoro, mentre ci rilassiamo, come stiamo appoggiati? Meglio farci caso per non vivere con questo msucolo contratto, cosa che può portare anche a problemi alle anche o alla schiena che vanno a ridurre anche la nostra agilità e la nostra libertà.

Per non parlare della sensazione di continua ansia che ci portiamo addosso se lo psoas è contratto. La prima cosa da fare è rilassarsi sdraiandoci supini, attenti che questo muscolo si decontragga e a catena ci permetta di rilasciare tutte le tensioni.

Psoas yoga

Se da soli, da autodidatti, troviamo troppo difficile far decontrarre lo psoas, possiamo darci allo Yoga, disciplina che prevede numerosi esercizi di rilassamento sdraiati sulla schiena perfetti per raggiungere il nostro scopo. Dopo aver imparato i movimenti e le posizioni di Yoga consigliate, senza neanche accorgerci ci troveremo con uno psoas rilassato e uno stato d’animo completamente differente.

In nostro aiuto ci viene un accessorio pensato ad hoc per migliorare la flessibilità della spina dorsale, per farci rilasciare la tensione e per allungare i muscoli. Si tratta di una Ruota per esercizi di yoga, su Amazon la troviamo a 40 euro ed è perfetta oltre che per lo psoas anche per esercizi che agiscono su petto, spalle, schiena e fianchi.

psoas

Psoas esercizi di allungamento

Che sia lo Yoga, a darci una mano, oppure il Pilates o altre pratiche che seguono il metodo Feldenkrais, l’importante è che prendiamo atto della estrema necessità di non farlo contrarre. Ci aiuterà a catena a rilassarci e a superare ansie e paure. Oltre a collegare le gambe e la colonna vertebrale, è in contatto anche con il diaframma, parte del corpo fondamentale per la respirazione che sarà sempre più regolare e serena.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Altri articoli che ti possono interessare:

Pubblicato da Marta Abbà il 4 dicembre 2016