Pedigree gatto: cosa è e costo

Pedigree gatto

Pedigree gatto, contiene informazioni importanti, proprio come quello dei cani, con alcune differenze che possono essere interessanti da conoscere non solo per gli allevatori di professione.



Pedigree gatto: cosa è

Innanzitutto, un gatto non è ufficialmente di razza se non ha con sé un documento che lo certifica e questo documento è proprio il pedigree. Si tratta di una carta d’identità felina su cui troviamo indicati l’origine, le caratteristiche principali, compresa la razza, se il gatto è effettivamente di razza.

Questi non significa che non dobbiamo comprare gatti che non hanno questo documento, ma evitiamo di farci truffare da chi ci giura che è di razza ma non mostra alcun documento. Il prezzo ovviamente è ben diverso, la tenerezza e l’amore che avremo per il gattino, non dipende dal suo pedigree, per fortuna.

Pedigree gatto ANFI

Per richiedere il pedigree gatti si possono seguire due strade. Se stiamo acquistando il gatto da un allevatore, possiamo ottenerlo al momento dell’acquisto, dobbiamo in verità pretenderlo se il prezzo che paghiamo è quello di un esemplare di razza.

Da parte sua l’allevatore lo avrà già richiesto e compilato personalmente, quindi dovrebbe essere tutto regolare e approvato. Dovrebbe, perché in verità ad oggi la legge non obbliga l’allevatore a munirsi di pedigree gatto se vuole venderne di razza.

La seconda modalità che esiste per avere il pedigree gatti consiste nel rivolgersi all’Anfi, l’Associazione Nazionale Felina Italiana, che certifica questi felini dal 1934. Non è la sua unica attività, certo, ma possiamo richiederle i moduli da compilare per la richiesta, tra cui ad esempio il certificato di monta, il certificato di nascita, la dichiarazione veterinaria e il passaggio di proprietà.

Pedigree gatto

Pedigree gatto: costo

Il pedigree gatto può costare circa 15 euro, con annesso microchip. Il prezzo può variare di area in area ma se ci troviamo di fronte ad una cifra molto più elevata meglio approfondire per evitare di essere truffati. Ci sono varie associazioni di settore che possono fornirci assistenza e approfondimenti.

Pedigree gatto on line

Per acquisire informazioni sul pedigree esistono numerosi siti di settore, meglio rivolgersi direttamente a quello di Aifi che è il riferimento. Se poi abbiamo voglia di sfogliare un bel atlante delle razze, su Amazon, troviamo una ottima Guida illustrata a tutte le razze di gatti.

Pedigree gatto

Pedigree gatto Maine Coon

Uno dei gatti di cui si chiede spesso il pedigree è il Main Coon. Il motivo per cui alcuni allevatori potrebbero non avere il pedigree è legato all’obbligo di denuncia dell’intera cucciolata. Infatti nel caso che la cucciolata, sia nata da una gatta troppo giovane, fatto vietato dai regolamenti delle Associazioni, oppure da una gravidanza troppo ravvicinata alla precedente, allora la denuncia di cucciolata non la si fa.

Di conseguenza, non si può chiedere ed ottenere il pedigree. Questo documento, quindi, in qualche modo ci assicura anche che l’allevatore ha rispettato le norme sugli accoppiamenti e le gravidanze.

Il Main Coon, inoltre, ci da l’occasione di parlare di un’altra pratica non ammessa dalle associazioni, quella degli accoppiamenti non permessi. Il Maine Coon con un Angora Turco non può essere accoppiato.

Pedigree gatto e gare

Per partecipare a gare tra gatti, è necessario possedere il pedigree del proprio esemplare.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 11 maggio 2017