Erba sintetica in giardino

Erba sintetica

Erba sintetica in giardino, per evitare che sia sempre rovinato. Ma la troviamo soprattutto sui campi da gioco oppure in quelle situazioni in cui è sì necessario un po’ di verde ma è praticamente impossibile fare in modo che cresca naturale. L’effetto è quello di un manto artificiale raso, lo si trova, quando è molto raso, anche a rivestire i tavoli da biliardo, se invece è meno raso, come una sorta di moquette verde per rivestire ambienti interni. Per gli esterni l’erba sintetica è più erba ancora e la si può accarezzare some un prato. Meno magia, certo, ma a volte è la soluzione migliore. L’erba sintetica è tra le alternative al prato più sottovalutata.



Erba sintetica in giardino

L’uso dell’erba sintetica in un giardino privato è spesso legato alla necessità di rivestire delle aree di pavimento in modo alternativo alle piastrelle, alla ghiaia o ad altri materiali. Si ricorre a questa soluzione quando ad esempio si ha una terra di scarsa qualità che non permette al prato vero di crescere rigoglioso.

Può anche essere che non si abbia tempo per stare dietro ad un prato vero, oppure non si possieda quel pollice verde necessario perché esso abbia un aspetto degno. E allora l’erba sintetica salva la vita e le apparenze.

Tra le varietà più note ed utilizzate per i giardini, si ha quella che assomiglia maggiormente ad un prato reale, è caratterizzata da una radice di paglia ancorata direttamente al terreno. La parte superiore è invece costituita dal manto erboso, quindi da fibre realizzate in polipropilene adatte per resistere all’azione degli agenti atmosferici e ai raggi solari.

Erba sintetica

Erba sintetica green

Ci sono varie tipologie di erba sintetica in commercio, alcune hanno un impatto ambientale maggiore di altre. Meglio imparare a distinguerle per capire in quali circostanze sono da preferire. C’è quella composta da stuoie a telo basso o con un manto a 14 mm, di solito impiegate quando si deve ricoprire una superficie e non si hanno alternative più green.

Assomiglia molto ad un tappeto a pelo raso o molto corto, esistono anche delle bizzarre versioni color bianco, rosso, blu e anche nero. Un po’ cupo, ma può piacere o servire.

Per i campi sportivi di solito si usa il verde ma quello dell’erba sintetica professionale, utile anche quando si vogliono rivestire ampi spazi verdi perché il manto è più lungo e assomiglia maggiormente all’erba vera. In casa o in ambienti meno ampi, è possibile usare anche l’erba con effetto moquette, un tessuto particolarissimo che da un lato resiste alla luce, dall’altro è anche idrorepellente e non ha spessori difficili da gestire.

Erba sintetica

Erba sintetica per esterni

L’erba sintetica per esterni è una delle tipologie di pavimentazione che può essere scelta come alternativa quando è necessario dare l’idea di un prato ma non è possibile coltivare quello vero.

Per esterni si usa il manto con uno spessore che va dai 4 ai 12 mm, dipende dal contesto. Nella maggior parte dei casi esso ha una funzione puramente decorativa, in media si sta attorno ai 6 o 7 mm. Solo nel caso che ci sia anche la necessità di usare l’esterno per eventi sportive, si può anche prevedere uno spessore dai 20 agli oltre 50 mm.

Erba sintetica

Erba sintetica: prezzi

Quando si cerca l‘erba sintetica, la si trova sottoforma di rotoli alti 2 m oppure in confezioni da 20 o 60 quadrotti, venduti al mq. Il costo dipende dalla tipologia scelta, si passa dalla stuoia a telo basso da una decina di euro al mq, fino all’erba sintetica professionale che può avere anche prezzi superiori ai 30 euro al mq. Su Amazon si trova ad esempio un rotolo di prato sintetico in vendita al metro a 5 euro con uno spessore di 7 mm, drenante e made in Italy.

Erba sintetica e cani

E’ necessario scegliere con estrema cura il prato sintetico quando con esso possono venire a contatto dei cani. Deve essere di alta qualità, per non rischiare innanzitutto di sostituirlo ogni due per tre perché “spelacchiato”.

Il materiale che meglio si adatta alla presenza di cani è il polietilene è il miglior materiale per realizzare un prato sintetico per cani di qualità, che vi possa dare un risultato soddisfacente e che possa durare molti anni. In aggiunta, consigliamo di valutare esclusivamente prati con altezze da 7 a 30mm dato che i prati troppo alti sono difficili da pulire oltre a schiacciarsi più facilmente.

Erba sintetica: durata

L’erba sintetica può essere scelta anche perché dura di più di un prato classico, non conosce stagioni e non richiede troppa dedizione. Certo dipende resistenza all’azione degli agenti atmosferici e ai raggi del sole. I primi cedimenti sono evidenti quando l’erba si scolorisce: è l’inizio della fine.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Ti potrebbe interessare:

Pubblicato da Marta Abbà il 11 maggio 2017