Migliori Occhiali Ciclismo per Mtb e Bici da corsa

occhiali sportivi bici ciclismo modello per poca luce

Occhiali Bici e Ciclismo: guida e migliori modelli. Gli occhiali sportivi in uso per il ciclismo sono uno schermo fondamentale contro i raggi UV (ultra violetti), UVA e UVB , proteggono inoltre gli occhi dagli insetti e dalla sporcizia, polvere in primo luogo, che si può sollevare della strada/terreno e dai mezzi che su di essa circolano.

L’offerta commerciale all’interno delle sezioni abbigliamento per il ciclismo è molto ampia e varia in base al bisogno ed in particolare alla qualità delle lenti e della montatura. Ovviamente i miglioramenti nell’uso dei materiali (sia montatura che lenti) hanno reso sempre più gli occhiali da bici degli oggetti di stile dalle forme e dalle cromatura più variegate ma ricordate che non bisogna mai dimenticare l’uso principale per i quali sono stati costruiti.

Ed è per questo che redigo per voi una mini guida sugli occhiali da ciclismo che spero vi possa essere di aiuto nell’individuare i modelli e le tipologie più adatte per i vostri bisogni quotidiani.

Esattamente come per le dimensioni della bike ( e dei pneumatici), la scelta del casco da bici , delle scarpe  e del ciclocomputer avere la consapevolezza e la conoscenza dei prodotti può aiutare ad aumentare il piacere di andare in bici senza mettere a rischio la nostra e l’altrui sicurezza; ecco perché è bene sempre scegliere ed orientarsi su prodotti certificati.

In questa compendio proverò a fugare i principali dubbi in merito agli occhiali sportivi per il ciclismo e la bici in genere:

  • da cosa proteggono gli occhiali da ciclismo
  • lenti intercambiabili polarizzate o fotocromatiche
  • l’importanza della robustezza delle lenti e della montatura
  • modelli con clip lente da vista

 

Occhiali da ciclismo: da cosa proteggono 

A differenza di quanto si possa pensare gli occhiali da bici non proteggono solo dal sole e dai raggi dannosi da esso derivanti fungendone da schermo parziale; sono infatti un utile schermo contro insetti, brecciolino e qualunque materiale si possa insinuare nei vostri occhi causando danni momentanei e non alla vista che vi impediscano di vedere e guidare in tutta sicurezza soprattutto su terreni accidentati ma anche in discesa per quanto concerne ad esempio il ciclismo su strada.

In inverno gli occhiali in bici sono un ottimo antidoto contro il freddo ed il vento permettendovi di praticare la vostra attività nel massimo del confort; si capisce bene perché quindi la stragrande maggioranza dei modelli in commercio oggi siano di carattere avvolgente per quanto riguarda la montatura. È una questione di funzione d’uso che nel tempo è divenuta anche una esigenza di stile.

Lenti intercambiabili polarizzate e fotocromatiche

La qualità delle lenti è l’aspetto principale da tenere in considerazione sia che abbiate problemi o cali alla vista sia che abbiate i canonici dieci decimi e vogliate gestire al meglio la luce, l’appannamento, i cambi climatici che incontrate durante le vostre “uscite” quotidiane sul vostro mezzo vuoi per andare al lavoro, vuoi per diletto e vuoi anche per le competizioni se siete degli agonisti in erba.

Essenzialmente in commercio troviamo due tipologie lenti per occhiali sportivi e quindi anche per il ciclismo: i modelli con lenti intercambiabili polarizzate e le lenti fotocromatiche.

Gli occhiali da ciclismo con lenti intercambiabili vengono venduti con diverse tipologie di lenti di diversa colorazione e gradazione, anche fino a 6: lenti scure (grigie o marroni) per la gestione dei raggi del sole e dei riflessi nei momenti di massimo irraggiamento del campo visivo ; lenti rosa/arancione di varia gradazione ideali per la gestione dei contrasti ed infine lenti molto chiare ideali per giornate poco luminose o addirittura per le giornate di mal tempo in cui comunque è importante la protezione degli occhi dalla pioggia e dagli agenti atmosferici.

Vi sono poi le lenti fotocromatiche, che sostanzialmente tramite reazione chimica cambiano colore in base ai cambiamenti climatici e soprattutto in base a differenti condizioni di luminosità, garantendo confort in tutte le situazioni e senza necessità di dover effettuare cambi di lenti.

Sia per i modelli intercambiabili che fotocromatici, i prodotti di qualità superiore dispongono di rivestimenti sulle lenti che amplificano la ventilazione ed impediscono l’appannamento delle lenti derivanti dalla sudorazione del corpo (che tende proprio a concentrarsi nelle parti superiori del corpo). Altre caratteristiche dei modelli di ottima fattura è la presenza di brevetti idrorepellenti , antipolvere ed antigraffio .

L’importanza della robustezza delle lenti e della montatura 

Se siete dei “barbari” come il sottoscritto apprezzerete dei modelli in commercio le seguenti qualità: innanzi tutto le varie tecnologie di sostituzione delle lenti, cosa non banale perché soprattutto qualche anno fa per sostituirle si doveva essere dei fabbri; oltre a sostituire e sganciare le lenti sugli occhiali da ciclismo è molto importante la montatura : gli occhiali da strada più estremi tendono ad estendere il campo visivo sulla parte alta del viso per avere sempre una visione corretta e circolare del percorso. Sempre per quanto concerne la montatura naselli e aste possono essere di diverse qualità e pesantezza:  ci sono modelli con naselli regolabili per il viso mentre le aste possono essere più o meno leggere e ruotabili a seconda del materiale costruttivo (carbonio, policarbonato [lo stesso dei caschi per intenderci], materiali termoplastici fortemente resistenti agli urti ideali soprattutto per chi pratica discipline più estreme o semplicemente il fuori strada ) .

Occhiali da ciclismo: modelli con clip lente da vista

Oggi giorno si approcciano in sicurezza allo sport della bicicletta tantissimi appassionati che hanno anche problemi di vista più o meno acuti: per questi sportivi che indossano nella vita quotidiana le lenti da vista o le lenti a contatto, le case hanno creato linee di montature da vista sportive, e di occhiali sportivi con Clip vista interno. Per questi modelli è molto importante valutare quanto il mix tra montatura e clip interna sia in grado di restituire in termini di campo visivo. Cruciale diventa anche la scelta di un modello “anti appannamento”. Per quanto concerne le lenti invece è importante scegliere un modello che gestisca bene i contrasti e le zone di luce ombra.  Rispetto ai modelli tradizionali bisogna anche valutare peso e stabilità interna dello stesso clip vista affinché non incida eccessivamente sul confort e la prestazione.

 

L’opinione del biker: occhiali da bici con lenti Polarizzate o Fotocromatiche?

Non vorrei essere scontato nel darvi la risposta ma la mia è semplicemente:  dipende

Ma dipende da che? Vi faccio un esempio per chiarire meglio: io sono cresciuto sul Lago Maggiore e lavoro permettendo le mie uscite (in bici da corsa lo specifico nell’ordine delle 2 o 4 ore a seconda dell’anno) hanno sempre uno scenario simile che significa che sono spesso circondato da riflessi di luce più o meno forte che si riverberano spesso sull’asfalto e sugli specchi d’acqua di cui sono circondato.

Per questo le mie 3 paia di occhiali (Briko, Rudy Project e Salice) sono polarizzate anche se riconosco che d’inverno probabilmente avrei bisogno di occhiali fotocromatici per adattarmi a soluzioni mediane ed anche per vedere meglio in alcuni tratti con vegetazione e asfalto diciamo così sconnesso.

Il difetto delle polarizzate infatti è che spesso e volentieri si perde in profondità degli ostacoli pertanto ad esempio le buche si potrebbero percepire meno profonde di quello che sono in realtà.

Personalmente poi non ho problemi di vista ma molto di “lacrimazione” per un difetto dalla nascita all’occhio sinistro che è molto sensibile alla luce e all’aria fredda; le polarizzate con montatura molto avvolgente mi riparano molto e le preferisco.  Per quanto riguarda la montatura ho dei Salice che sono oggettivamente più stilosi ma che forse sono troppo leggeri e mi saltano in testa; i miei Briko sono certamente meno estremi ma mi saltano meno in testa durante i sobbalzi; inoltre la loro rigidità gli permette di stare sulle feritorie del casco senza paura di doverli perdere in salita. Quindi mi capite bene come il dipende sia d’obbligo; l’importante è che gli occhiali rispettino le vostre esigenze visive e di uso.

Chi vuole e può permettersi più paia a seconda dell’uso può prediligere le foto cromatiche per uscite brevi e soprattutto in ambito metropolitano mentre può prediligere le polarizzate in determinati momenti dell’anno per gestire le condizioni di luce più estreme e i cambi di luce repentini che ad esempio fanno fatica ad assorbire di colpo le foto cromatiche.

Infine chi è patito di ciclismo d’epoca sa come il buon Fausto Coppi portasse sempre gli occhiali scuri perché aveva dei fastidi generati proprio dalla esposizione al sole e dalle strade di allora che non avevano l’asfalto. Quindi già fin dagli anni 40 se non prima capite bene come fosse percepito il problema anche se le soluzioni erano ancora artigianali che andavano dalle maschere a occhiali molto scuri e spessi.

Occhiali Ciclismo: migliori marche e modelli per bici da corsa e/o mtb

Di seguito vi propongo una serie di marche di occhiali ciclismo tra le più affidabili che potrete acquistare on line  su Amazon, il sito di e-commerce dove potrete anche acquistare numerose e-bike dei tipi di cui vi ho raccontato in questo articolo a ottimi prezzi e con la consueta garanzia “soddisfatto o rimborsato”.  Seguendo i link troverete un’abbondante assortimento di occhiali da ciclismo di diverse marche e tipologie (bici da corsa, trekking, città o mountain bike) così che possiate valutare le singole schede di prodotto con tutte le caratteristiche e i prezzi.

 

  • Occhiali ciclismo Oakley : Il marchio Oakley, fondato nel 1975 e acquisito da Luxottica nel 2007, è uno dei nomi più importanti dell’occhialeria sportiva su cui fanno affidamento atleti di rilevanza mondiale per competere ai massimi livelli. Oakley, titolare di oltre 750 brevetti, è noto per la tecnologia delle sue lenti, in particolare per il brevetto High Definition Optics® (HDO®). Prezzi a partire da 60 euro .
occhiali oakley ciclismo

Oakley Occhiali da sole Radar EV

occhiali ciclismo salice

Occhiali Salice 016 RW Verde Blu

occhiali ciclismo rudy project

Rudy Project Magster Occhiali, Racing White G. ImpX 2 Red

occhiali ciclismo shimano

Shimano occhiali polazizzati Tiagra II

Altri articoli correlati che ho scritto su IdeeGreen e che potrebbero interessarti sono: 

A cura di Tullio Grilli