Alaskan Malamute: carattere, aspetto, addestramento e prezzo

malamute4

Malamute, Alaskan Malamute, a dirlo tutto, il nome, è un cane di taglia grande che appartiene alla categoria dei “Cani da Grande Nord” assieme al “Siberian Husky, al “Groenlandese”, all’”Esquimese” e bazzica nella regione nordica del pianeta, tra Siberia, Lapponia, Groenlandia e Alaska.



Questo tipo di cani, e il Malamute non sfugge al suo destino, è di fatto un cane da slitta. Il nostro malamute in particolare è un animale molto robusto ma allo stesso tempo dall’indole pacata, l’atteggiamento un po’ austero però leale, soprattutto al padrone.

Non se la prende, personalmente, se lo si scambia come spesso succede, con il Siberian Husky: l’Alaskan Malamute è abituato, ma dovremmo noi imparare che le due razze sono molto differenti in dimensione, struttura e personalità.

Alaskan Malamute: storia

Il cane che oggi è l’Alaskan Malamute è il risultato di anni e anni trascorsi in un clima rigido: ormai è temprato e non lo soffre per nulla, ma immaginiamoci cosa ha passato e che selezione naturale ha subito questa razza. Il nome di Malamute deriva molto probabilmente dalla popolazione presso cui vivevano e con cui dividevano giornate, freddo e “scampagnate” sotto la neve: i Malhemute.

Malamute: storia

In Alaska, dove il Malamute ha principalmente vissuto, ad un certo punto della storia è stata invasa dai pionieri e anche la razza ha subito una razzia: si è degradata molto a causa degli incroci con cani diversi dal Malamute.

Nel 1926 questo cane è stato “adottato” dagli Stati Uniti che hanno pensato di preservare la sua razza ufficialmente. Infatti l’Alaskan Malamute è made in USA. Nonostante il carattere socievole che poi impareremo a conoscere, la faccia resta da lupo al Malamute, compreso lo sguardo un po’ freddo ma assolutamente affascinante.

Malamute: storia

Malamute: aspetto

L’Alaskan Malamute ha l’aspetto insindacabilmente del cane da slitta, è di taglia media e tra maschi e femmine siamo attorno ai 60 cm e 35 Kg. In particolare le femmine misurano 58,4 cm in media per 34 kg, i maschi devono misurare almeno 63 cm e pesare 38 kg.

Dicendo che paiono lupi, i Malamute, si è detto tutto, poi. Possiamo soffermarci sul pelo, una delle loro peculiarità che fa impazzire molti. Il mantello è ritto sul corpo, è duro – consideriamo che è un cane da intemperie – e ha il sottopelo lanoso e molto fitto. I colori permessi dallo standard della razza Malamute sono numerosi, e variano dal grigio chiaro al nero, bruno, dal dorato al rosso scuro, con il ventre, il muso, i piedi e le zampe bianche, rigorosamente.

Malamute: aspetto

La struttura del corpo è vigorosa, molto muscolosa ma comunque agile, la testa da lupo prevede anche mascelle potenti mascelle, labbra “sorridenti” e orecchie triangolari e piccole. Gli occhi sono a mandorla, non troppo grandi e sempre di colore marrone, la coda è lunga e ricoperta da un folto pelo.

Un’altra caratteristica dell’alaskan malamute è l’eleganza dei suoi movimenti e il portamento fiero. Quando cammina o corre esprime sempre una grande potenza, al sua andatura è ritmica e sciolta, ottimizza energie e tempo.

Alaskan Malamute: carattere

Il Malamute, sembrerà un Lupo, ma ha un carattere meraviglioso e affatto selvatico. Anzi, non va affatto bene come cane da guardia perché non sa essere aggressivo e si avvicina “in amicizia” a tutti gli esseri umani. Un po’ troppo, per distinguere i malintenzionati.

Malamute: carattere

Questo non vuol dire che non sia intelligente, anzi, ma semplicemente quello della guardia non è affar suo. Lui traina slitte da anni e anni, e ha infatti un eccezionale senso dell’orientamento, insito nel suo DNA. E’ socievole ma mantiene sempre, da DNA di lupo e di terre poco abitate, una marcata indipendenza ma anche una forte curiosità. Il Malamute è un cane giocherellone e docile: mai visto essere inopportuno o feroce.

Con il padrone è un cane molto fedele, ma lo è anche con il resto della famiglia a cui manifesta affetto a non finire. E’ senza dubbio il cane ideale per tutti quelli che amano stare all’aria aperta e in sua compagnia, è addestrabile abbastanza facilmente ma è molto importante far capire da subito che il capobranco siamo noi.

Malamute: carattere

Malamute: addestramento

L’Alaskan Malamute è un cane gerarchico, è abituato a stare in contesti in cui i ruoli sono ben definiti quindi per poter convivere con altri animali, soprattutto con altri cani di razza diversa, lui deve avere una chiara idea della gerarchia che guidai rapporti “intercani”.

Per il resto non si fa problemi. Sempre per gerarchia, va detto subito al nostro Malamute che il capo siamo noi, noi umani, e non lui, in famiglia. Non è necessario incutergli paura, basta avere polso, e conquistare la sua fiducia e la sua stima, poi ci ascolterà e possiamo proseguire ad educarlo con dolcezza e fermezza.

In generale non è un cane territoriale il Malamute, vive con l’idea di branco. Con la maturità i maschi tendono a diventare più dignitosi, mentre le femmine dell’alaskan malamute restano più espansive.

Alaskan Malamute: cure

Il Malamute, vista la storia e la sua prima occupazione di cane da slitta, è chiaramente un cane frugale per cui ha poche necessità. Per il mantello bastano un paio di spazzolate contropelo a settimana, quotidiane solo in periodo di muta. Importante curare la pulizia delle orecchie e generale, con lavaggi settimanali dei padiglioni auricolari esterni e un bagno mensile. Attenzione che con il fatto di avere il sottopelo, il Malamute non è facile da lavare.

Malamute: cure

La salute ce l’ha buona il nostro Malamute, ma un controllo semestrale dal veterinario per feci e urina va sempre bene, per prudenza, ma un modo per assicurarci pochi problemi è quello di alimentarlo bene. Ciò significa servire in ciotola al Malagute una razione quotidiana di mangime di ottima qualità, a cui aggiungere uno o due cucchiai d’olio, per la cura del pelo.

Malamute: prezzo

Il prezzo dei cuccioli di Alaskna Malamute dipende da vari fattori, in primis vanno valutati la sfumatura dei colori del mantello e il pedigree. Naturalmente dando per scontato che si tratta di un cucciolo di Malamute in ottima salute. Da allevamento ad allevamento i prezzi sono molto diversi e questo crea confusione, per dare una idea si passa dai 900 euro ai 1300. Pedigreee compreso e preteso.

Alaskan Malamute: video

Abbiamo parlato di andamento elegante, di movenze spettacolari e affascinanti tra lupo e cane e magia. Allora ecco il Malamute in video.

Se vi è piaciuto questo articolo animalesco continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest e…  altrove dovete scovarmi voi! 

Articoli correlati che possono interessarti:

Pubblicato da Marta Abbà il 11 settembre 2018