Lampade a LED, guida all’acquisto

lampade a LED

I primi consigli che vi diamo per risparmiare sulla bolletta elettrica vedono come protagoniste le lampade a LED. Il risparmio ottenuto con le lampade a LED giustifica il maggior esborso danaroso al momento dell’acquisto. Le lampade a LED sono lampade a basso consumo di ultima generazione. Le lampade a LED, per loro natura, forniscono un fascio luminoso che non surriscalda l’ambiente. L’aumento del rendimento delle lampade a LED ha un ottimo impatto ambientale: il risparmio energetico garantito raggiunge e arriva a superare l’80%, in base al modello di lampada a LED scelto.

Il prezzo delle lampade a LED
In un primo momento le lampade a LED si sono affacciate sul mercato con prezzi del tutto insostenibili! Oggi, i diversi produttori, offrono lampade a LED accessibili, per esempio Una lampadina a LED Samsung, con bulbo E27 e che consuma 10,8 W di potenza ed emette 810 lumen di luce bianca, sul web è offerta a un prezzo di 17 euro. Per i prezzi e il guadagno in termini di efficienza energetica vi rimandiamo all’articolo circa le lampadine a led per la casa. Tra i modelli più costosi presenti sul mercato vi sono quelli a controllo wireless, ne è un esempio la lampada a LED Philips con gestione in remoto; la Philips propone una vasta gamma di lampade a LED destinate a ogni esigenza.

Le lampade a LED paragonate alle lampadine alogene
Le lampade a LED sono le lampadine a basso consumo per eccellenza, quindi se in termini di efficienza energetica non ci sono dubbi, perplessità possono sorgere sull’intero ciclo di vita: anche mettendo a paragone il ciclo di vita di una lampadina alogena con la durata di una lampada a LED, la tecnolgia a LED ne uscirebbe vincente! I LED mantengono il 70 per cento dell’emissione luminosa iniziale ancora dopo le 50.000 ore di utilizzo. Se una lampadina mantiene ancora il 70 per cento della sua intensità luminosa è ancora in grado di svolgere la sua funzione, infatti, se questo calo non crea eccessivi fastidi, la lampadina a LED potrà essere utilizzata fino alla perdita completa della sua luminosità, stimata in 100.000 ore, secondo gli standard EN50107. Considerando 8 ore di funzionamento medio giornaliero per tutto l’anno, una lampada a led durerà circa 17 anni mentre una lampadina alogena è destinata ad andare in pensione nel giro di due o tre anni.

I vantaggi delle lampadine a LED in casa
Una lampadina a LED che consuma 10,8 W di potenza ed emette 810 lumen di luce bianca, andrebbe a sostituire le lampadine che in casa consumano ben 60 W! Con soli 3,6 W di potenza, si garantisce la stessa luminosità (250 lumen) emessa da una lampadina di 25 W.

Altri nostri articoli che potrebbero interessarti: Lampade LED: perché convengono

Pubblicato da Anna De Simone il 14 febbraio 2014