Gnocchi di asparagi

Ricetta degli gnocchi di asparagi

Ricetta degli gnocchi di asparagi: come preparare gli gnocchi di asparagi o usare una gustosa crema agli asparagi come condimento per i classici gnocchi.

Se hai un abbondante raccolto di asparagi, sai che puoi conservarli sott’olio? Ecco la ricetta: asparagi sott’olio. Ora, però, passiamo al nostro sugo, alla crema di asparagi e ai gustosi gnocchi verdi.

Crema di asparagi per condire gnocchi o pasta, consigli e ricetta

La crema di asparagi è facile da preparare e perfetta per condire gnocchi o pasta fresca.

Come si prepara? Pulisci gli asparagi, metti le infiorescenze da parte (per intenderci, quei capolini teneri!). Fai lessare, in acqua salata, i gambi di asparagi per 10 minuti, mentre i capolini li potrai far scottare in acqua per 3-4 minuti, così da lasciarli croccanti.

In una padella da parte, fai soffriggere in olio evo bollente: una carota e della cipolla bianca tritata con qualche pomodoro pelato.

Versa tutti gli ingredienti (fatta eccezione per i capolini di asparagi) in un mixer da cucina. Frulla e ottieni così una perfetta crema di asparagi per gnocchi o pasta fresca. Potrai poi usare i capolini per guarnire il piatto.

Per insaporire: puoi aggiungere del formaggio grattugiato, dello speck a tocchetti o del pepe. Evita il peperoncino piccante, gli asparagi sono troppo delicati per questo!

Sugo di asparagi per gnocchi: ricetta

Se non stai cercando una crema di asparagi ma vuoi la ricetta di un sugo semplice, ti accontento subito!

Per il sugo, usa solo la parte più tenera degli asparagi: capolini e parte iniziale del gambo. Fai sbollentare tutto per pochi minuti e poi fai saltare in padella con salvia, burro e un filo d’olio. Questo sugo di asparagi per gnocchi potrà essere arricchito, per guarnire il piatto, con scaglie di Parmigiano. In questo modo avrai ottenuto un sugo bianco, semplice. Per le dosi, ti invito a leggere la ricetta dedicata al risotto agli asparagi.

Se vuoi omettere il burro, puoi usare asparagi, speck pomodori freschi tagliati a metà, sempre da far soffriggere.

Se ti piace la cipolla, non essere timida: il sapore delicato degli asparagi si abbina bene alla cipolla bianca dolce così come alla dolcezza della carota grattugiata.

Quando fai soffriggere, sfuma il tutto con mezzo bicchiere di vino bianco così da insaporire ulteriormente il tuo sugo di asparagi per gnocchi.

Altre alternative sono quelle del sugo di asparagi con gamberi, il sugo di asparagi con frutti di mare (vongole e cozze) oppure il sugo di asparagi con seppioline.

Gnocchi di asparagi: ricetta

Dopo averti dato la ricetta degni gnocchi di zucca, passiamo a quella degli asparagi, sicuramente più semplice! Mentre la zucca può avere una quantità di umidità diversa in base alla varietà (quindi è difficile dosare la farina), con gli asparagi il discorso è più semplice e le dosi più accurate. Ecco gli ingredienti per preparare gli gnocchi verdi di asparagi:

  • 350 gr di asparagi
  • 400 gr di farina di grano duro
  • acqua di cottura degli asparagi, quanto basta

Preparare gli gnocchi di asparagi è semplice. Anche in questo caso dovrai pulire, lavare e lessare per 10 minuti -in acqua salata e bollente- gli asparagi per poi scolarli bene e ridurli in crema in un mixer da cucina.

Da parte, disponi la farina a fontana. Aggiungi la crema di asparagi e inizia ad amalgamare i due ingredienti, aggiungendo, all’occorrenza, un po’ d’acqua di cottura degli asparagi.

Impasta fino a ottenere una pasta lavorabile e non appiccicosa. Forma i classici cilindri stretti e lunghi e tagliali a tocchetti per avere la tipica forma degli gnocchi.

Infarina il piano da lavoro per evitare che gli gnocchi possano appiccicarsi tra loro. Tienili coperti con un canovaccio da cucina fin quando non deciderai di cuocerli.

La cottura si termina con un leggero bollore in acqua bollente salata. Se vuoi, puoi cucinare gli gnocchi nell’acqua residua della cottura degli asparagi così da renderli ancora più saporiti.

Come condirli? Una volta lessati, puoi saltarli in padella e condirli con un po’ di burro, del formaggio Parmigiano e una macinata di pepe fresco. Anche in questo caso puoi aggiungere dei tocchetti di speck e guarnire con dell’erba cipollina fresca sminuzzata o dei capolini di asparagi messi preventivamente da parte.

Gnocchi verdi e gnocchi colorati

Gnocchi verdi: si ottengono con gli spinaci e hanno un verde più vivo, con gli asparagi, gli gnocchi avranno un verde pastello, molto più chiaro.

Gnocchi rossi: si ottengono aggiungendo del concentrato di pomodoro nell’impasto.

Gnocchi viola: si ottengono usando patate viola o aggiungendo una paio di fettine di barbabietola viola all’impasto.

Gnocchi arancioni: si ottengono con la zucca di un bell’arancione vivo o, per un arancione più tenue, si possono usare patate a pasta arancione in sostituzione della classiche patate a pasta bianca.

Consigli utili:

Pubblicato da Anna De Simone il 26 aprile 2018