Asparagi selvatici, tanti consigli

asparagi selvatici

Tutte le informazioni sugli asparagi selvatici, dal periodo giusto a dove trovarli. Consigli sulla coltivazione e ricette per cucinarli al meglio. 

Gli asparagi selvatici si differenziano dai classici asparagi che troviamo in commercio per il loro sapore amarognolo. In questa pagina vedremo come cucinare e come coltivare asparagi, vi daremo anche qualche consigli sul periodo e dove trovarli.

Non è affatto facile trovarli in commercio in nessuna forma: ne’ freschi da cucina, ne’ in forma di “piedi” per la coltivazione, ne’ in forma di semi da far germogliare.

Chi intende coltivare gli asparagi selvatici deve produrli direttamente raccogliendo i semi di piante già presenti in natura, sì ma… dove trovarle?

I semi di asparagi selvatici possono essere reperiti solo presso rivenditori specializzati (in seguito ne indicheremo alcuni), una volta ottenuti i semi o altro materiale vegetale per la propagazione, gli asparagi selvatici potranno essere coltivati anche nell’orto familiare.

Asparagi selvatici, come cucinarli

I turioni degli asparagi selvatici si consumano come quelli del comune asparago: si possono scottare in padella con olio, sale e uova, oppure si possono lessare e servire con burro fuso e uova sode.

Ricette più fantasiose prevedono l’abbinamento degli asparagi selvatici con gamberetti, speck o patate. Apprezzatissima è la frittata con asparagi selvatici e speck, le pappardelle con gamberi e seppie, le creps alla crema di asparagi o ancora, gli involtini crudo, grana e asparagi.

Per alcune ricette saporite da preparare con gli asparagi selvatici vi rimandiamo alla pagina Risotto agli asparagi

Asparagi selvatici, coltivazione

Come premesso, non è affatto facile reperire semi o piantine di asparagi selvatici. Il mensile “Vita in Campagna”, in un suo speciale dedicato alla coltivazione degli asparagi nell’orto domestico, ha segnalato gli indirizzi e i recapiti di alcuni rivenditori che dispongono di semi, di piantine a radice nuda o di piantine in vaso di asparagi selvatici. Per ogni rivenditore vi segnaliamo località e contatto telefonico. Prima di recarvi personalmente, vi invitiamo a telefonare per richiedere la disponibilità di queste piantine.

  •  Azienda Agricola Gordon Darcy – Loc. Il Piano – 06040 Vallo di Nera (Perugia) – Tel. 0743 616300 – Cell. 338 7075762. Offre piantine di asparagi selvatici a radice nuda e semi di asparago selvatico.
  • Vivaio Di Maio di Alessandro Di Maio – Via Valle Annunziata, 113 – 81050 Francolise (Caserta) – Tel. e fax 0823 874511 – Cell. 339 3738792 – 339 2563326. Propone piantine di asparagi in vaso.

I più volenterosi potrebbero acquistare i semi sfruttando la compravendita online. Su Amazon spesso si trovano semi di asparagi selvatici in bustine da 20 o 40 unità. Per vedere se in questo periodo dell’anno sono disponibili, controllate nella pagina ufficiale Amazon: semi di asparagi selvatici su Amazon.

Per coltivare asparagi selvatici, ci vuole passione

Per coltivare gli asparagi selvatici ci vuole molta pazienza: dalla semina alla produzione di una piantina pronta al trapianto, passerà un primo anno. Dopo il trapianto occorre lasciare passare 3-4 anni prima di procedere alla raccolta dei turioni, la raccolta si eseguirà per due mesi.coltivazione asparagi selvaticiAttenzione a com eseguite il raccolto: gli anziani cercatori di asparagi selvatici dicono che non bisogna estrarre anche il gambo bianco sottoterra affinché ributti per più volte.

L’immagine in alto, tratta sempre dal periodico “Vita in Campagna”, mostra le vari fasi della coltivazione degli asparagi selvatici.

Asparagi selvatici, dove trovarli

In precedenza vi abbiamo indicato dove trovare gli asparagi selvatici da coltivare. Le piantine già sviluppate possono essere l’ideale per ch vuole, almeno in parte, accorciare i tempi di coltivazione.

Chi, invece, non vuole coltivare asparagi selvatici ma li vuole raccogliere in prima persona, può andare per boschi. L’asparago selvatico cresce spontaneamente in tutta la penisola italiana. Nel centro-sud si trova facilmente l’asparago selvatico di tipo “Pungente” meglio detto asparago spinoso.

Il periodo giusto per raccogliere asparagi selvatici cade nel mese di aprile.

Asparagi selvatici, dove trovarli? Esplorate la vostra regione, sempre nel rispetto della normativa regionale e delle proprietà private, esplorate i luoghi dove si possono trovare asparagi selvatici. Andate all’avventura in terreni incolti, nella macchia, sul margine dei boschi, nei boschi radi di latifoglie, nelle leccete, nei vecchi oliveti a gradoni con muri a secco e  tra i rovi. In bocca al lupo per il raccolto!

Pubblicato da Anna De Simone il 3 giugno 2017