Giornata Mondiale dell’Ambiente

giornata mondiale dell'ambiente

Giornata Mondiale dell’Ambiente, è la giornata più importante dell’anno per chi ha un cuore green. Si celebra ogni anno il 5 giugno ed è una data importante in cui il mondo intero si dovrebbe fermare almeno un’oretta, anche se in un dì ce ne sono 24, a pensare alla sempre più pressante necessità di adottare misure efficaci per la protezione dell’ambiente. La Giornata Mondiale dell’Ambiente non riguarda solo i potenti; anche se è stata istituita dalle nazioni unite riguarda ciascuno di noi. L’ambiente è nostro: di chi se no?



Giornata Mondiale dell’Ambiente: quando ricorre

Il 5 giugno dal 1974 si celebra la Giornata Mondiale dell’Ambiente: a istituirla è stata l’Assemblea Generale dell’ONU per concentrare le energie in particolare quel giorno di quasi estate in un capillare lavoro di sensibilizzazione dei cittadini su tutto ciò che fa soffrire l’ambiente. Sensibilizzare e anche far nascere azioni politiche sul filo della sostenibilità.

La Giornata Mondiale dell’Ambiente ancora oggi è un punto di riferimento, non solo come data sul calendario, o nell’agenda dei potenti e dei meno potenti, ma anche per fare un punto della situazione e fissare nuovi obiettivi. Lì  a inizio giugno, quando il mondo intero sente odore di ferie ma per molti non sono ancora iniziate, a scuole appena o non ancora chiude, la Giornata Mondiale dell’Ambiente ci da i compiti delle vacanze lasciandoci tempo di riflettere nei mesi estivi su come stiamo agendo per salvaguardare e salvare l’ambiente in cui viviamo.

Sono oltre 100 i paesi che in tutto il mondo il 5 giugno rivolgono la propria attenzione al tema dell’anno. Ogni Giornata Mondiale dell’Ambiente ne ha uno proprio come ha anche un paese ospitante che per quel anno fa da fulcro alle iniziative. Anche se l’idea è la massima capillarità.

giornata mondiale dell'ambiente

Giornata Mondiale dell’Ambiente: cosa si festeggia

Nella Giornata Mondiale dell’Ambiente si festeggia il fatto di avere ancora un ambiente da salvare e si deve prendere coscienza che non è un fatto dovuto e scontato bensì da proteggere e salvaguardare con massima attenzione. E investimenti, di tempo, di denaro, di parole, di passaparola.

Sia sul tema che per quel preciso anno fa da filo conduttore, e lega tutte le iniziative mondiali che si svolgono nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, sia in generale su quelli che sono i principali problemi che ci affliggono lato green. Purtroppo sono ogni anno più o meno gli stessi, perché per decenni, “gattopardianamente”, si cambia per non cambiare mai.

Ma il 5 giugno arriva la Giornata Mondiale dell’Ambiente come opportunità per mettere un punto a capo. Lo può fare ogni Stato, ONG, e comitato regionale partecipando o organizzando iniziative o campagne per la giornata stessa ma anche pianificando azioni più durature. Chiedo troppo se dico “sterzate”rispetto alla propria linea di sostenibilità ambientale?

giornata mondiale dell'ambiente

Giornata Mondiale dell’Ambiente 2020

Per celebrare questa Giornata, l’ISPRA ( Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ) organizza una tavola rotonda sul tema del drammatico declino della natura e di stimolare azioni concrete per arrestarlo e invertirlo.

La tavola rotonda si terrà oggi 5 giugno 2020 dalle 10.30 alle 12.00 a Roma e sarà trasmesso anche in diretta web accessibile dal sito dell’ISPRA.

Alla tavola rotonda parteciperanno il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa, e il Ministro delle politiche agricole, alimentare e alimentari e forestali, Teresa Bellanova, insieme ai vertici di ISPRA ed esperti e tecnici di numerose istituzioni.

L’obiettivo dell’evento è, innanzi tutto, di rispondere all’invito dell’ONU a tutti i Paesi di contribuire a far crescere la consapevolezza globale dei cittadini sul tema del declino della natura e di incentivare azioni concrete per fermarlo e invertire il trend.

Inoltre, con questa iniziativa l’ISPRA intende stimolare il dialogo tra le autorità competenti e i portatori di interesse per raggiungere gli obiettivi di conservazione della natura che sono stati definiti a scala europea e che saranno decisi a scala mondiale.

La Giornata Mondiale dell’Ambiente ricorre tra l’altro pochi giorni dopo la pubblicazione delle comunicazioni relative alle Strategie “Biodiversità” e “Farm to Fork”, con le quali l’UE intende costruire la transizione verso una Unione Europea sostenibile e resiliente, e lungo il cammino che dovrà portare all’Accordo Globale ONU sulla Biodiversità, in occasione del summit che si svolgerà a Kunming (Cina) agli inizi del 2021.

Qui di seguito potete vedere il video ufficiale dell’Ispra preparato per promuovere la tavola rotonda organizzata in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente 2020.

Giornata Mondiale dell’Ambiente: sito ufficiale

La Giornata Mondiale dell’Ambiente ha il suo sito ufficiale:  www.worldenvironmentday.global che, oltre a fornire buone indicazioni su quanto si può fare, a chi scopre quasi il giorno stesso che il 5 giugno è importante, ha anche il dovere di tenere memoria di ciò che negli anni avviene. Nel bene e nel male.

Il sito purtroppo non è disponibile in lingua italiana (e questo non è un bel segno). Le lingue disponibili sono: inglese, francese, spagnolo, portoghese, russo, cinese e kiswahili.

Ti potrebbero interessare anche i nostri articoli correlati:

Pubblicato da Marta Abbà il 5 Giugno 2020