Giardino verticale da balcone o in casa

giardino verticale

Il giardino verticale è l’ideale per chi ha poco spazio fuori casa e per chi desidera arredare un terrazzo piccolo. Con la crescita dell’urbanizzazione sempre meno persone possono permettersi il classico orto che si sviluppa in orizzontale. Chi vive in appartamenti di dimensioni ridotte non deve rinunciare al giardinaggio o alla coltivazione di frutta e verdura: il balcone può essere trasformato in un paradiso verde proprio grazie all’allestimento di un giardino verticale.

Progettare un giardino verticale
Prima di fare qualsiasi acquisto bisogna avere le idee ben chiare su ciò che volete ottenere. Prendete la piantina del vostro giardino, calcolate bene gli spazi e stilate una lista delle attività che volete svolgervi e delle caratteristiche del posto. E’ molto soleggiato o è in piena ombra? E’ ventoso? Avete intenzione di farci colazione? In quest’ultimo caso sarà necessario ricorrere a un tavolino, in questo periodo ipercoop propone tavolini pensili a circa 25 euro, ma non è difficile trovarne di simili (sia per struttura, sia per prezzo) da rivenditori come Leroy Marlin o Amazon.

GUARDA LE FOTO DELLE PIANTE PER VASI PENSILI (DA SOFFITTO O PARETE)

tavolino pensile

In base all’esposizione della zona in cui sarà allestito il giardino verticale, dovrete scegliere le varietà da coltivare. Vi consigliamo di leggere:
I fiori che crescono bene in pieno sole
Piante resistenti al Freddo
Piante per balcone all’ombra  

La scelta delle piante è probabilmente la parte più divertente del progetto. Non lasciatevi tentare dalle varietà esotiche, sono certa che piante ben più resistenti saranno capaci di darvi più soddisfazioni. Tra le piante che si prestano bene alla coltivazione di un giardino verticale in casa segnaliamo il bosso, le felci, l’hosta, l’edera, l’alloro e le conifere nane.

GUARDA LE FOTO DELLE PIANTE PER VASI PENSILI (DA SOFFITTO O PARETE)

Queste piante vi forniranno una buona base su cui lavorare negli anni a venire, quando il vostro giardino verticale sarà ben avviato. Per dare colore al giardino verticale interno, ricorrete alle varietà da fiore che rispettano le condizioni del vostro spazio (ombra, sole, freddo…). Se nello spazio vi è una zona soleggiata, potete sfruttare varietà rampicanti da far crescere sugli stessi supporti del giardino verticale, tra queste vi consigliamo diverse varietà di piselli odorosi. Per avere piante perfette alle proprie necessità, si consiglia di coltivarle a partire dal seme.

Giardino verticale, i vasi
Nella fase di progettazione di un giardino verticale bisogna valutare il peso: il vostro tetto quanto peso è in grado di sopportare? Per limitare il peso al minimo è necessario impiegare vasi molto leggeri, in bioplastica o vimini.

Se vi è possibile, scegliete vasi privi di foro per il drenaggio: per un giardino verticale è meglio perforare i vasi a circa 2 cm dal fondo!

Per rendere i vasi ancora più leggeri, i vasi più grandi potranno essere riempiti per 1/4 con idroterracotta granulare, ricoperta con uno strato di materiale fine, un pezzo di tenda a rete o un paio di collant per impedire che il terriccio venga rimosso dall’acqua.  Per riempire i vasi, scegliete del terriccio specifico per le vostre piante oppure della composta da vaso universale.

GUARDA LE FOTO DELLE PIANTE PER VASI PENSILI (DA SOFFITTO O PARETE)

Giardino verticale, le irrigazioni
L’unica nota dolente legata alla manutenzione di un giardino verticale può essere l’irrigazione. Se ci riuscite, installate un impianto d’irrigazione a goccia ben nascosto ma questa è un’impresa quasi impossibile: è difficile nascondere tutti i tubicini. Le piante in vaso hanno poca terra e per questo vanno innaffiate tutti i giorni, è essenziale che le fertilizzazioni siano regolari così da assicurare alla pianta una crescita regolare e un’abbondante fioritura. I fertilizzanti liquidi o solubili in acqua, sono i più comodi da applicare.

Nell’articolo abbiamo descritto la realizzazione di un giardino verticali con piante pendenti dal soffitto o da fissare a una parete. Vi consigliamo argomenti affini:
Come costruire una fioriera verticale
Coltivazione verticale in casa

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 3 luglio 2014