Il meglio florovivaismo a Giardinaria

Castello di Rovato

A Giardinaria – in calendario il 25 e 26 maggio a Rovato (BS) – va in scena il meglio del florovivaismo italiano, dell’arredo da giardino e dei di prodotti dedicati a chi ha la passione del verde, o del verde ama godere. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Florovivaisti Bresciani in collaborazione con il Comune di Rovato e il patrocinio dell’Assessorato all’agricoltura della Provincia di Brescia. La location è il Castello Quistini (via Sopramura 3A) ingresso libero dalle ore 10 alle ore 20.

Perché visitare Giardinaria? Innanzitutto per ammirare uno degli spettacoli più affascinanti della primavera: la fioritura delle rose. I giardini di Castello Quistini, noti per i roseti, metteranno in mostra la fioritura di oltre 1500 varietà di rose da collezione tra antiche, moderne e inglesi. Alcune immerse tra ampi spazi verdi altre in angoli nascosti di giardino, accompagneranno il visitatore nel bellissimo labirinto di rose, un labirinto all’italiana suddiviso per aree che racconta la storia della rosa fino ai giorni nostri.

GUARDA LE FOTO ANTEPRIMA DELL’EVENTO

Il tesoro di Giardinaria. Nei giardini di Castello Quistini si potranno vedere anche esemplari e rarità di cactacee peonie e ortensie di diverse varietà, orchidee da interni e da giardino, stagionali e vivaci perenni, piante rare e officinali come la Stevia, il dolcificante naturale, aromatiche molto particolari come il ‘Solanum muricatum’ (melone-pepino), e piante di Goji, benefica e antiossidante naturale, e l’Asimina Triloba, pianta dalle numerose proprietà nutrizionali. E agrumi, piccole piante di ulivo e oleandri, frutti antichi ed esemplari di piccoli frutti di fragole, lamponi, ribes e uva spina, piantine da orto, attrezzatura per il giardino. Per i giardinieri: sistemi di irrigazione e un nuovo sistema per la posa del prato.

Le chicche di Giardinaria. Una delle cose stuzzicanti del programma è la cucina dei fiori curata per l’occasione dall’Azienda Agricola Barboglio de Gaioncelli che per l’occasione preparerà una serie di piatti a base di erbe e fiori, a dimostrazione del fatto che oltre che ammirare, fiore ed erbe si possono anche degustare in ricette di prelibati piatti e insalate. Per accompagnare i piatti della cucina dei fiori sarà possibile degustare dell’ottimo Franciacorta.

GUARDA LE FOTO ANTEPRIMA DELL’EVENTO

Il valore sociale di Giardinaria. L’Associazione Florovivaisti Bresciani che organizza Giardinaria ha deciso di assegnare delle borse di studio ai ragazzi delle classi V dell’Istituto Pastori di Brescia che hanno realizzato delle tesine sui temi cari a Giardinaria. Gli elaborati presentati hanno avuto per oggetto gli aspetti paesaggistici (verde ornamentale), di riqualificazione (ambientale e del verde pubblico) ed energetici.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo “Frutti Antichi: cosa sono e dove trovarli

Pubblicato da Michele Ciceri il 9 maggio 2013