Macerato di ortica

Raccolta dell'ortica

Macerato di ortica: a cosa serve e come si prepara. Come coltivare le ortiche e dove trovare semi o macerato pronto all’uso.

Ortica comune e ortica minore

Noi la chiamiamo ortica comune e il suo nome scientifico è Urtica dioica. E’ una pianta erbacea perenne molto diffusa: è nativa di Asia, Europa, Nord Africa e Nord America. Se vi siete mai chiesti perché l’ortica punge, sappiate che è tutto legato ai suoi “peli”.  La superficie della pianta possiede peli che, quando toccati, espellono un fluido “urticante”, in grado di causare bruciore e prurito a uomini e animali.

Vi è un’altra specie di ortica che cresce spontanea nei campi e che annovera le stesse proprietà dell’ortica comune; parliamo dell’Urtica Urens anche nota come ortica minore. L’ortica minore è più tenera e delicata della sua sorella “maggiore” Urtica dioica. Per la sua delicatezza è meno urticante quindi è conosciuta come l’ortica che non punge! L’ortica minore è molto usata in cucina per frittate, per preparare tisane benefiche ed è usatissima anche in agricoltura per la preparazione di macerati.

Da sempre, l’urtica dioica e l’urtica urens sono popolari per proprietà benefiche e impieghi. L’ortica è usata in medicina, in agricoltura (sia come fertilizzante che come repellente), in ambito tessile (per produrre stoffe simili alla canapa o al lino), in cucina e nella medicina popolare.

Come coltivare l’ortica

Anche se è trattata come pianta infestante, c’è chi decide di avviare una coltivazione di Urtica dioica Urtica urens per la preparazione di macerati, rimedi o ricette culinarie.

Se volete coltivare l’ortica, ricordate che si tratta pur sempre di una pianta infestante quindi attenti a gestire con cautela la coltivazione: le ortiche si propagano facilmente! Se non sapete come avviare una coltivazione di ortiche, vi basterà iniziare dalla semina. I semi di ortiche sono di buona germinabilità e con le temperature ottimali le piante si sviluppano facilmente.

I semi di ortiche non sono molto facili da trovare. Potete rivolgervi presso consorzi agrari oppure acquistarli sfruttando la compravendita online. Su Amazon vi sono diversi rivenditori che propongono bustine di semi di ortiche per pochi euro. Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina: bustine di semi di ortiche.

Macerato di ortica in agricoltura, a cosa serve

Il macerato di ortica è il più conosciuto tra i preparati naturali per la difesa delle piante di orto e giardino dai più comuni parassiti. Il macerato di ortica, inoltre, protegge le piante da diverse malattie fungine.

Può essere preparato in casa e si dimostra efficace nella lotta contro gli afidi, contro il ragnetto rosso e altri parassiti delle piante. Può essere usato a cuor leggero sia sulle coltivazioni orticole, sia su frutteti o piante ornamentali.

In agricoltura sono usate le specie Urtica dioica e l’Urtica urens. In agricoltura biologica i macerati di ortica sono usati per allontanare gli insetti parassiti e per prevenire malattie fungine come l’oidio e la peronospora. Sono usate per rafforzare la resistenza delle piante, per migliorare la qualità dell’humus e per la pacciamatura.

Come preparare un macerato di ortica 

Si usa la pianta intera, tolte solo le radici, nella misura di mezzo chilo di ortica secca o 1 chilo di ortica fresca in 10 litri di acqua e si fa macerare in un catino rimestando di tanto in tanto. Per semplicità si può far macerare l’ortica dentro un sacchetto di juta, in questo modo si eviterà di dover filtrare. I tempi di macerazioni variano, si va dalle 12 – 24 ore, fino a raggiungere dei tempi più lunghi di 4 – 10 giorni. Vediamo ora le modalità d’impiego.

Come si usa il macerato di ortica

Il macerato giovane di 12 ore si utilizza concentrato, distribuito direttamente sulle piante con uno spruzzatore, alla prima comparsa dei parassiti.

Il macerato più concentrato (preparato in 4 giorni) si usa diluito con acqua in proporzione 1:50. Chi dispone di coda cavallina, può unire il macerato di ortiche al decotto di coda cavallina nella proporzione di due litri di macerato di ortica e un litro di decotto di equiseto. Anche in questo caso la miscela va ulteriormente diluita con acqua in proporzione 1:50 (1 litro di macerato in 50 litri d’acqua) per poterla spruzzare direttamente sulle piante da curare e proteggere.

Il macerato maturo di 8-10 giorni va diluito 1:10 con acqua e si usa solo sul piede delle piante.

Avvertenze per l’uso del macerato di ortica

Per piante da fiore e ornamentali particolarmente delicate è preferibile la distribuzione al piede piuttosto che l’irrorazione delle foglie.

Dove trovare le ortiche e dove acquistare il macerato già pronto

Come premesso, le ortiche si possono coltivare ai margini dell’orto a partire dal seme. Chi preferisce, può raccogliere le ortiche che crescono spontaneamente.

Le ortiche crescono in tutta Italia, nei campi incolti, nei boschi, in pianura e fino a mezza montagna, fino a 1800 m. L’ortica è un’erba perenne spontanea e può arrivare a crescere in altezza fino a un metro e mezzo, ma è più facile trovarla intorno ai 50 centimetri. Si riconosce dal fusto eretto e soprattutto dal margine delle foglie profondamente dentato.

Le ortiche migliori si raccolgono con i primi caldi estivi. Se, nel vostro giardino, non avete ortiche, potete acquistare i macerati presso garden center e consorzi agrari. Il macerato di ortica è un rimedio così “potente” che non poteva mancare su Amazon dove è venduto in confezioni concentrate da 1 litro. In genere si diluiscono 100 ml in 5 litri d’acqua ma leggete sempre le indicazioni perché ogni produttore ha concentrazioni e dosaggi a sé.

Quanto costa? Il macerato di ortica si fa pagare un po’ come tutti i rimedi naturali e bio (quindi è meglio se lo preparate da voi!). Su Amazon, un flacone da un litro costa circa 19 – 25 euro con spese di spedizione comprese nel prezzo. Per tutte le info: macerato di ortica.

Ti potrebbe interessare anche

Urtica dioica: proprietà

Pubblicato da Anna De Simone il 23 giugno 2017