Consigli per friggere bene

consigli per friggere bene

Consigli per friggere bene: dalla temperatura ideale per friggere, all’olio migliore da scegliere. Come avere fritture croccanti e panature perfette.


La frittura è un sistema di cottura antichissimo, che risale addirittura al primo secolo d. C. È una cottura per conduzione, come la bollitura, ma avviene in un grasso anziché nell’acqua e con una temperatura più alta, intorno ai 160-170° C.

Migliori padelle per friggere

Una buona padella può restituire ottime fritture. Se dovete friggere patate, alette di pollo, crocchette, polpette di verdure e altri alimenti di pezzatura medio grossa, più che una padella, dovreste prendere una pentola più alta con cestello.

Una padella più bassa può essere utile per friggere le verdure. Zucchine o melanzane a fette, melanzane a cubetti (melanzane a funghetto), zucchine a rondelle, peperoni… Se state cercando una buona padella per friggere, potete usare le padelle in ceramica o le padelle in alluminio, sarà importante usare abbondante olio.

Per fritture più complesse, come premesso, sarebbe meglio usare una pentola con cestello così da immergere totalmente l’alimento da friggere. Scegliete una pentola con cestello e tappo. Il cestello dovrà avere un manico comodo e il tappo sarà utile per le fritture più lunghe (alette di pollo, pepite, carni…).

Per completezza vi segnaliamo un prodotto dall’ottimo rapporto qualità prezzo: la pentola per friggere Arcusine proposta su Amazon al costi di 22,33 euro con spese di spedizione gratuite.

Temperatura ideale dell’olio per friggere con o senza termometro

A che temperatura iniziare a friggere gli alimenti? La temperatura giusta dell’olio dipende dall’olio usato ma soprattutto dall’alimento che dobbiamo friggere. Generalmente, la temperatura dell’olio, non deve mai superare i 170° C!

Un termometro da cucina è uno strumento facile da usare e molto economico. Per info su come usarlo e prezzi vi rimandiamo alla pagina dedicata: dove comprare un termometro da cucina

In assenza di un termometro da cucina, potete capire che l’olio è caldo abbastanza quando, aggiungendo un piccolo pezzo di alimento, l’olio inizia immediatamente friggere.

Miglior olio per friggere

Il miglior olio per friggere è quello d’oliva perché più sano, tuttavia il suo sapore è intenso e può condizionare fortemente il sapore degli alimenti in cottura. Molto più neutrale è l’olio di arachidi.

Altro olio adatto alla frittura è quello di colza (anche conosciuto come olio di canola), poco usato in Italia ma diffusissimo in America e in altri paesi europei come la Germania e la Svizzera. In Germania, l’olio di colza (canola) è commercializzato con il nome di rapso e è famoso per le sue proprietà benefiche. E’ commercializzato come un alimento salubre e anche per i consumatori si tratta dell’olio vegetale più sano del mercato.

Tra gli scaffali del supermercato possiamo trovare l’olio di canola l’olio di colza in miscele contenenti altri oli o in forma di margarine più sofisticate.

Chi intende acquistare olio di colza alimentare a basso contenuto di composti glucosinolati e acido erucico può affidarsi alla compravendita online. Su Amazon è possibile reperire l’olio di canola tedesco: una confezione da 750 ml di Rapso (olio di colza puro al 100%) è proposta al prezzo di 4,99 euro. L’acquisto diviene conveniente se si decidono di acquistare più confezioni in lotto così da ammortizzare le spese di spedizione. L’olio in questione è prodotto a partire dalla colza a basso tenore di composti glucosinolati e acido erucico quindi può essere definito a pieno olio di canola.

Consigli per friggere bene

Ecco dei consigli per friggere bene e ottenere fritture croccanti e perfette!

  1. Non riutilizzate mai lo stesso olio per diverse fritture.
  2. Preferite l’olio extravergine d’oliva o olio di canola.
  3. Aggiungete l’alimento quando l’olio ha raggiunto una temperatura ottimale (dipende dall’alimento, ma in genere non dovrebbe mai superare i 170°C).
  4. Mettete a friggere alimenti asciutti, quindi eliminate umidità o eccessi d’acqua.
  5. Non salate gli alimenti (o la pastella) prima della frittura. Se le vostre verdure in pastella risultano “mosce” e si sgonfiano, probabilmente è perché usate verdure troppo umide e salate la pastella prima della frittura.
  6. Usate abbastanza olio da ricoprire completamente gli alimenti. Mai friggere con poco olio!
  7. Aggiungete pochi alimenti per volta, ogni pezzo dovrà essere circondato completamente da olio senza entrare in contatto con gli altri.

Come friggere bene senza olio

Per friggere senza rischi per la salute e ottenere ugualmente patatine croccanti o altri alimenti al top, sperimentate l’impiego di una friggitrice ad aria. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina intitolata Friggitrice ad aria, come funziona.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 dicembre 2016