Come viaggiare in bicicletta

Viaggiare in bici ci consente di  apprezzare a 360 gradi tutti i paesaggi che attraversiamo, gli odori e i profumi che ci circondano. Viaggiare in bicicletta non è necessariamente faticoso, basta non affidarsi all’improvvisazione e pianificare i propri itinerari. Ogni turista può garantirsi una vacanza su misura e cogliere solo gli aspetti positivi di un viaggio in bicicletta.

Nel panorama del cicloturismo non mancano i Tour operator specializzati che offrono itinerari e vacanze a prova di bicicletta. Affidarsi a un’organizzazione specializzata consente di intraprendere un viaggio in bici senza correre alcun pericolo e mettendo da parte il rischio “fatica”. Se il tour in bicicletta è su misura alle nostre performance, tutto sarà all’insegna del divertimento. Nel panorama dei tour operator specializzati nel settore del cicloturismo si pone Active Sport Tours con i suoi itinerari in bicicletta dai 2 ai 9 giorni.

Se avete uno smartphone, approfittate della tente app sviluppate per i ciclisti così da essere sempre aggiornati sui percorsi più adatti alle due ruote a pedali e poter condividere i propri spostamenti con gli amici di facebook e twitter.

Come viaggiare in bicicletta, consigli utili

  • Prima di mettersi in sella assicurarsi che la bici sia a posto.
  • Non dimenticate il casco e una borraccia.
  • Non mettersi in viaggio appena dopo aver mangiato ma nemmeno troppo a digiuno: l’ideale sarebbe partire dopo tre ore dal pasto principale.
  • Tenere a portata di mano una bottiglietta d’acqua: servirà per idratarvi ogni tanto.
  • Al momento di partire date una controllata veloce sull’equipaggiamento.
  • Se dovete sostare per qualche giorno evitate assolutamente di visitare prima il luogo e di cercare il campeggio poi. Per quanto riguarda la ricerca del campeggio, è consigliabile pianificarla già prima della partenza, cercando un campeggio nella zona dalla parte in cui arrivate.
  • Assicurarsi che la bici sia bene custodita in vostra assenza.
  • Non viaggiare mai al buio: l’ideale è la mattina, mezz’ora dopo la colazione.
  • In caso di malore fermarsi immediatamente e cercare ristoro presso qualche stazione di servizio.
  • Portare con sé i documenti.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 maggio 2013