Come restaurare mobili con componenti in ferro

Come restaurare mobili ferro

Come restaurare mobili di ferro: restaurare mobili non è affatto un compito facile, soprattutto se questo è in ferro o prevede parti metalliche. 

Tutti i mobili hanno parti metalliche o in ferro come maniglie, serrature, cardini… inoltre ci sono mobili ed elementi d’arredo completamente realizzati in ferro.

Come restaurare mobili di ferro, in caso di ruggine
Se le componenti di ferro presentano parti arrugginite, vi consigliamo di usare un composto che rende la ruggine inerte e ri-verniciabile da passare solo dopo aver rimosso la vecchia pittura. Per trattare la ruggine dal ferro dei mobili vi consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato “Come togliere la ruggine dal ferro“.

La ruggine si forma soprattutto nelle componenti in ferro di mobili antichi soprattutto se esposti al sole o in prossimità di termosifoni. Il calore e gli sbalzi di temperatura sono causa di piccole screpolature. Nello strato di vernice si formano delle micro-crepe che consentendo l’ingresso dell’ossigeno sono causa dell’ossidazione del ferro e della comparsa di ruggine. In caso di ruggine si dovrà provvedere alla rimozione di ogni strato di vernice per poi provvedere alla stesura di un paio di mani abbondanti di gel o altre sostanze protettive da stendere in concomitanza alla nuova vernice. Nell’articolo “Eliminare la ruggine del ferro” sono segnalati i possibili convertitori da usare e le rifiniture da eseguire.

Come restaurare mobili di ferro, se non è presente la ruggine
I cardini di ferro dei mobili da restaurare dovranno essere rimossi e sverniciati con una sostanza decapante in grado di rimuovere la vernice senza rovinare la patina sottostante. Il decapante per ferro si stende con un pennello a piccole dosi. In alternativa, se la superficie in ferro da trattare presenta varie scalanature è possibile usare il decapante per immersione (si immerge l’oggetto da restaurare nel composto decapante). Ancora, se quello da restaurare è un mobile in ferro e quindi la superficie da trattare è molto ampia, è possibile usare un contenitore a spruzzo.

  • Stendete il decapante puro o diluito in acqua calda
  • Lasciate agire per un massimo di un’ora (il tempo d’azione varia in base allo spessore di vernice, provate a lasciare agire il decapante prima per pochi minuti)
  • Rimuovete la vernice passando uno straccio.
  • Applicate il rivestimento protettivo.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 agosto 2014