Restaurare mobili vecchi con il fai da te

Mobili vecchi e rovinati, ci piange il cuore doverli sistemare in soffitta o peggio buttarli. Magari si tratta di mobili ereditati dai nonni che con il tempo hanno perso la loro bellezza o si sono rovinati.
Prima di compiere un gesto che possa tra l’altro danneggiare l’ambiente, proviamo a restaurare questi mobili e se ciò non dovesse essere possibile ricordate che c’è la possibilità di riciclarli. Se il vostro problema è il costo del restauro, nessun problema! Ecco come restaurare i mobili vecchi con il fai da te per salvarli dai segni del tempo.

Restaurare mobili vecchi con il fai da te, l’occorrente
Sverniciatore,
prodotto antitarlo
stucco per mobili
gommalacca
spray protettivo trasparente
carta vetrata
spatola
spugna metallo
guanti
pennello
telo di nylon

Restaurare mobili vecchi con il fai da te, le fasi di restauro
Per un perfetto restauro il mobile vecchio deve essere:

  1. sverniciato
  2. trattato con l’antitarme
  3. stuccato
  4. lucidato

Restaurare mobili vecchi con il fai da te, la procedura

  1. Prima di procedere, pulire a fondo il mobile da restaurare dopo averlo smontato fin dove è possibile: via eventuali cassetti e tutti gli accessori in ferro
  2. Applicare lo sverniciatore sul mobile e lasciare agire per qualche minuto
  3. Rimuovere la vernice con la spatola
  4. Eliminare eventuali residui di vernice con la carta vetrata
  5. Stendere per terra un telo di nylon per adagiarci al centro il mobile
  6. Fare una passata antitarme con l’aiuto del pennello
  7. Chiudere il mobile con il telo e lasciarlo così per almeno 10 giorni
  8. Successivamente stendere lo stucco specifico per mobili, per eliminare graffi o fori
  9. Passare sopra una gommalacca con una spugna di metallo e ripetere l’operazione più volte: serve per dare al mobile un’aria invecchiata
  10. Se preferite potete passare una vernice trasparente conferendone un aspetto lucido, allo stesso tempo si formerà uno strato protettivo che proteggerà il mobile maggiormente.

Ora il mobile è un nuovo complemento d’arredo della vostra casa

Pubblicato da Anna De Simone il 16 giugno 2013