Come fare le pesche sciroppate

Come fare le pesche sciroppate

Come fare le pesche sciroppate: dalla ricetta originale (senza cottura) alle varianti più comuni, comprese le pesche sciroppate senza zucchero. Consigli per preparare una cheesecake con pesche sciroppate.

La frutta è un alimento sano e molto gradito soprattutto perché può essere un ottimo dessert! La frutta, infatti, può essere candita, farcita, servita con una fonduta di cioccolata, cotta, sciroppata… insomma, con un po’ di fantasia può diventare il dolce perfetto da servire a fine pasto. A tal proposito, ecco una ricetta che esalterà il sapore di un frutto estivo, che ci consente di poterlo portare a tavola in ogni stagione, le pesche sciroppate.

Il vostro giardino abbonda di pesche? Ecco la soluzione per gustarle e conservarle tutto l’anno. Vediamo nel dettaglio come fare le pesche sciroppate seguendo la nostra ricetta passo per passo. Non tutti hanno la fortuna di disporre di un orto, magari prima di preparare la ricetta dovrete acquistarle. In questo caso, l’unica raccomandazione che vi facciamo è di acquistare pesche biologiche, non trattate e soprattutto dalla consistenza soda.

Le pesche da sciroppare devono essere mature, sì, ma mai morbide. Controllate i frutti e mettete da parte quelli che si presentano con una superficie poco soda.

Per la ricetta originale delle pesche sciroppate e quindi per preparare pesche sciroppate senza cottura (quindi belle dure e non morbide), potete leggere la pagina dedicata: pesche sciroppate.

Come fare le pesche sciroppate, ricetta

Ecco gli ingredienti per la ricetta delle pesche sciroppate fatte in casa.

  • 3 chili di pesche mature
  • 2 chili di zucchero*
  • 3 litri di acqua naturale
  • Vasetti con tappi sterilizzati a chiusura ermetica

*per la versione delle pesche sciroppate senza zucchero potete usare lo sciroppo d’acero oppure la stevia ma in quantità nettamente minori.

Pesche sciroppate fatte in casa

Al momento della scelta delle pesche, privilegiate quelle mature ma non troppo, prive di ammaccature. Poi in caso di dubbia provenienza, lavatele con abbondante acqua, nella quale avrete fatto sciogliere una punta di bicarbonato di sodio.

Come fare le pesche sciroppate

Agli ingredienti visti con la ricetta tradizionale, potete aggiungere dei chiodi di garofano, delle stelle di anice, una bacca di vaniglia… tutto da aggiungere, alla fine, nel barattolo.

  1. Dopo aver lavato con cura le pesche, sbucciatele poi tagliatele in due,  privandole del nocciolo
  2. Mettete a bollire l’acqua aggiungendo lo zucchero
  3. Al momento dell’ebollizione aggiungete pure le pesche e continuate la cottura per altri 5 minuti a fuoco alto
  4. Scolate subito dopo le pesche e adagiatele nei vasetti, coprendole fino al tappo con il liquido di cottura
  5. Chiudete con cura i vasetti, lasciando bollire per circa 1 ora a fiamma medio/bassa. Se preferite le pesche sciroppate dure, lasciate bollire solo per 15 minuti!
  6. Ecco le vostre pesche sciroppate pronte per essere consumate come dessert di fine pranzo o cena.

Conservazione: consumare le pesche sciroppate al massimo entro 1 anno e conservare in dispensa lontano da fonti di calore o umidità.

Nota bene. Se preferite, per ogni barattolo, potete aggiungere mezza tazzina di brandy. 

Cheesecake con pesche sciroppate senza cottura

Vi proponiamo la ricetta della cheesecake alla pesca, un dolce che non necessita di cottura e che viene meglio con pesche sciroppate fatte bollire per breve tempo. Ecco gli ingredienti per preparare questo magnifico dolce con le pesche sciroppate.

Per la base:

  • 220 g di biscotti secchi tipo digestive 
  • 50 gr di marmellata di pesche
  • 100 gr di burro

Per la cheescake:

  • 250 ml di panna
  • 500 gr di mascarpone
  • 50 gr di zucchero a velo
  • vaniglia

Per la finitura:

  • 400 gr di pesche sciroppate

In questo dolce con le pesche sciroppate abbiamo usato panna e mascarpone, tuttavia la base si può preparare anche con lo yogurt o con del formaggio morbido tipo philadelphia. Per le ricette, in questi casi, vi rimandiamo alle pagine dedicate:

  • Come fare la cheesecake con philadelphia
    L’unica variazione consiste nel coprire la base di biscotto con la marmellata di pesche e fare la copertura con le pesche sciroppate fatte in casa tagliate a tocchetti.
  • Ricetta cheesecake allo yogurt
    Anche in questo caso bisognerà aggiungere marmellata di pesche alla base di biscotto e sostituire la riduzione di mirtilli con le pesche sciroppate fatte in casa.

Ecco come fare la cheesecake con pesche sciroppate:

  • Preparate la base della cheesecake con i biscotti tritati finemente. Mescolateli con il burro fuso e la marmellata, amalgamate bene e versate in uno stampo con cerniera dal diametro di 24 cm.
  • Livellate bene la base e mettetela in frigo per 30 minuti. Nel frattempo preparate la farcitura.
  • Lavorate zucchero, mascarpone ed estratto di vaniglia.
  • Montate la panna fermissima e mescolatela al mascarpone.
  • Versate il composto (panna + mascarpone) sulla base di biscotto e coprite con le pesche sciroppate fatte in casa.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 dicembre 2017