Pesche sciroppate, consigli utili

pesche sciroppate
Pesche sciroppate: ricetta originale o senza zucchero. Tutte le info per fare le pesche sciroppate in casa.

Oggi parleremo di pesche sciroppate fatte in casa così da non essere costretti a comprare quelle del supermercato che presentano una consistenza troppo molle, quasi innaturale!

Sciroppare le pesche in casa è semplice, non occorrono conservanti o ingredienti laboriosi. La preparazione delle pesche sciroppate ci consentirà di poter mangiare pesche anche fuori stagione. Ma vediamo nel dettaglio la ricetta originale e le sue varianti (senza zucchero, senza cottura, ripiene…).

Pesche sciroppate, ricetta originale

La prima ricetta che vi proponiamo è quella classica, che prevede la cottura e l’impiego dello zucchero per la preparazione dello sciroppo.

  • 1 kg di pesche (percoche)
  • 3 limoni
  • 100 grammi di zucchero
  • 1 litro d’acqua
  • Acqua

Il rapporto è semplice, per ogni chilogrammo di pesche si aggiungono 100 grammi di zucchero.

Come fare le pesche sciroppate

    1. Lavate accuratamente le pesche poi sbucciatele e spaccatele a metà
    2. Rimuovete il nocciolo e immergetele in una bacinella contenente acqua e il succo di un limone
    3. Ponete sul fuoco una pentola contenente un litro d’acqua, 100 grammi di zucchero, il succo dei restanti limoni, un pizzico di cannella e le pesche
    4. Fate scottare portando a ebollizione e cuocete per 5 minuti, mescolando di continuo
    5. Trascorso il tempo, rimuovete le pesche e lasciate bollire l’acqua zuccherata finché la quantità di liquido non si sarà dimezzata: lo sciroppo deve condensare e l’acqua evaporare
    6. Disponete le pesche in barattoli sterili
    7. Colmate il barattolo con lo sciroppo appena preparato facendo attenzione a non lasciare bolle d’aria: le pesche devono essere completamente coperte ma lo sciroppo non dovrà traboccare dall’orlo del barattolo!
    8. Quando i barattoli saranno stati chiusi ermeticamente, metteteli in un grosso tegame colmo d’acqua così da farli bollire: per evitare che i barattoli possano rompersi, mettete nella pentola un canovaccio che separi i vasetti di vetro.
    9. Lasciate che l’acqua raffreddi, togliete i barattoli ed asciugateli
    10. Ecco pronte le vostre pesche sciroppate fatte in casa

Ricetta delle pesche sciroppate senza zucchero

In realtà, non esistono pesche sciroppate senza zucchero! Lo sciroppo è una soluzione di acqua e zucchero. Se non volete usare il saccarosio (zucchero da cucina) potete impiegare il glucosio ma sarà necessario per lo sciroppo!

pesche sciroppate ricetta

Per non alterare troppo il sapore della pesca potete diminuire la quantità di zucchero e aggiungerlo all’acqua in ebollizione solo dopo aver rimosso le pesche.

Pesche sciroppate dure: pesche sciroppate senza cottura

Chi cerca la ricetta delle pesche sciroppate senza cottura, probabilmente perché le preferisce di una consistenza bella soda! Se non vi piacciono le pesche troppo morbide, tenetele sul fuoco per soli 2 minuti di ebollizione e attenti a scegliere le pesche giuste.

Quali pesche usare da sciroppare?
Le percoche hanno una consistenza più dura e, da sempre, sono impiegate per la preparazione delle pesche sciroppate. La polpa delle percoche è aderente al nocciolo e per questo potreste avere più difficoltà nel taglio e nella preparazione…. ma ne varrà la pena!

La polpa della percoca è molto più profumata delle altre pesche ma, poiché aderente al nocciolo, è meno usata per il consumo di frutta fresca e anche meno conosciuta. La pesca duracina (percoca) presenta una polpa più profumata e anche più soda e quindi più adatta per la preparazione di pesche sciroppate.

Pesche sciroppate senza cottura

Chi proprio vuole ottenere pesche sciroppate senza cottura, può evitare completamente di bollire le pesche, porle nel barattolo “crude” quindi prive di ogni cottura… tuttavia, per la conservazione, sarà necessario cuocere e far bollire i barattoli già tappati così come descritto nella ricetta originale. In questo modo le pesche resteranno ben dure.

Pesche sciroppate ripiene

Una volta preparate, le pesche sciroppate possono essere servite ripiene. In questo contesto potete preparare pesche sciroppate ripiene di ricotta e zucchero a vero, pesche sciroppate ripiene di cioccolato, pesche sciroppate ripiene di panna mandorlata o pesche sciroppate ripiene di meringa.

Pubblicato da Anna De Simone il 25 marzo 2017