Biciclette elettriche da Barca


Le biciclette pieghevoli possono svolgere un ruolo cruciale per chi viaggia in camper o in barca. La mobilità elettrica non si è fatta attendere e ha travolto anche questo settore, si sono così diffuse le biciclette elettriche da barca e camper. Mentre alcune bici elettriche pieghevoli si adattano bene al trasporto in treno, barca o auto, altre sono nate proprio con questo scopo.

Parliamo della linea Mobiky che tra le sue versioni ne annovera una elettrica appositamente pensata per l’uso e il trasporto su imbarcazioni.  Le biciclette elettriche da Barca Mobiky sono facili da stivare, hanno ruote da 16 pollici e con il loro motore elettrico per la pedalata assistita assicurano un’autonomia che varia dai 25 ai 50 chilometri. La forma di questa bicicletta elettrica pieghevole è stata studiata per garantire il minimo ingombro e ridurre al minimo le sporgenze. Le biciclette elettriche da barca Mobiky possono essere ripiegate e stivate comodamente sulle ruote fattore fondamentale per la vita urbana: una volta ripiegata la bici può essere posta in un apposito cestello o portata nel carrello della spesa, in ascensore e su per le scale mobili. Queste biciclette elettriche da barca possono essere aperte e chiuse in un tempo stimato di 3 secondi e sono disponibili in 3 varianti in base alle esigenze dell’utente.

Chi cerca biciclette elettriche di dimensioni maggiori, dovrà rinunciare -solo in parte- alla comodità del formato “compatto”. In commercio esistono biciclette elettriche pieghevoli dalle dimensioni delle classiche Mountain Bike. Tali bici si adattano al trasporto in imbarcazioni più spaziose e sono perfette per chi vive in un’abitazione particolarmente piccola. In questo contesto vi segnaliamo le biciclette elettriche Armoni H12103 che presentano un motore elettrico da 250W e una velocità massima di 25 km/h e un’autonomia di 30 km. La velocità massima è di 25 km/h, le ruote sono in alluminio da 20″ e il prezzo non è inaccessibile, all’incirca 600 euro. Per foto e maggiori dettagli è possibile visitare questa pagina.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 4 luglio 2013