Auto a idrogeno

auto a idrogeno

Dal tubo del gas di scarico di un’auto a idrogeno esce solo vapore. Le auto a idrogeno impiegano proprio questo gas come combustibile: i veicoli a idrogeno convertono l’energia chimica dell’idrogeno in energia meccanica. L’idrogeno viene bruciato in un motore a combustione interna o, in alternativa, facendolo reagire con ossigeno in una “pila a combustibile” così come avviene nelle Fuel Cell Electric Vehicle, dove l’idrogeno viene usato per produrre elettricità atta ad alimentare un motore elettrico.

La mancata diffusione di auto a idrogeno sembrerebbe essere legata solo in parte ai costi di produzione delle vetture, la vera difficoltà sembrerebbe derivare dai problemi correlati all’immagazzinamento dell’idrogeno. Stoccare l’idrogeno non è affatto un compito semplice. Altra difficoltà risiede nella produzione dell’idrogeno, un processo molto energivoro: sulla Terra, l’idrogeno, non si trova libero in natura. Tale vettore energetico viene prodotto a partire dall’acqua, dal metano o da altri combustibili fossili (approfondimento: Energia dall’Idrogeno).

GUARDA LE FOTO DELLE AUTO A IDROGENO

Nonostante tali difficoltà, il settore dei trasporti annovera una serie di veicoli a idrogeno, non solo automobili ma anche autobus, treni, biciclette, battelli e motocicli. Il potenziale energetico dell’idrogeno nel settore dei trasporti è lampante quando si pensa che la NASA usa proprio l’idrogeno per lanciare gli Space Shuttles nello spazio. Tornando a parlare di auto, non mancano numerosi prototipi e qualche modello di serie. Il numero stimato di veicoli alimentati a idrogeno negli Stati Uniti è stato di 200 a partire da ottobre 2009, la maggior parte in California.

GUARDA LE FOTO DELLE AUTO A IDROGENO

Auto a idrogeno, i modelli

  • Toyota FCV
    Già testata, sul mercato dal 2015.
  • Sequel
    Un‘auto alimentata da celle a combustibile prodotta dalla General Motors. Probabilmente non vedremo altre auto a idrogeno dalla GM per molto tempo: a partire da ottobre 2009, il CEO di General Motors Fritz Henderson ha osservato che la casa automobilistica ha ridotto il suo programma sull’idrogeno perché il costo di costruzione di auto a idrogeno è stato troppo alto.
  • Aston Martin Rapide S, ha conquistato il pubblico nel maggio del 2013. L’auto monta quattro serbatoi in fibra di carbonio capaci di contenere 3,5 kg di idrogeno a una pressione di 350 bar
  • Ford Edge, la concept car ibrida idrogeno-elettrica
  • Honda FCX Clarity
    Disponibile negli USA, in Giappone e in alcune nazioni europee. Con 1,5 kg di carburante prodotto dalla stazione a idrogeno, l’auto a idrogeno Honda Clarity FCX (nella foto in alto) è in grado di percorrere 150 km a zero emissioni di CO2. La prima auto a idrogeno Honda è stata presentata nel 2007 e ha raggiunto la commercializzazione nel novembre 2008 in Giappone. La vettura è disponibile solo su contratto di locazione. Honda ha dichiarato che potrebbe iniziare la produzione di massa dell’auto a idrogeno FCX entro il 2020.

GUARDA LE FOTO DELL’AUTO A IDROGENO HONDA FCX

Pubblicato da Anna De Simone il 28 febbraio 2014