Arredare una cucina, consigli pratici

Splashback

Continua la nostra rubrica di arredamento casa soffermandoci ancora una volta sullo spazio domestico più vissuto di tutti: la cucinaArredare una cucina non è affatto un compito facile, in gioco ci sono molti fattori: l’estetica, il gusto personale, la funzionalità, la praticità e la facilità nel fare le pulizie. Al contrario di quanto si possa immaginare, chi ha una cucina piccola dovrà arredare facendo più attenzione, una cucina grande sarà, per sua natura, più facile da pulire e meno incline al disordine.

Prima di proseguire con la guida “come arredare una cucina, vi segnaliamo alcuni articoli della nostro rubrica di arredamento casa:
Come arredare un terrazzo
Come arredare un terrazzo piccolo
Come arredare un salone
Come arredare un salone grande
Come arredare con le piante
Tutti i consigli per l’arredamento della cucina (consigliatissimo!)

Arredare una cucina, il tavolo
La cucina è il cuore di ogni casa e nell’arredarla, nulla potrà essere lasciato al caso, iniziando dalle proporzioni del tavolo: il tavolo deve essere scelto in considerazione con il resto della stanza. Le sedie in eccesso dovranno essere rimosse, il numero ideale va da quattro a sei.

Arredare una cucina, la scelta degli elementi decorativi
Gli elementi decorativi scelti per arredare una cucina dovranno essere in linea con il resto della casa: se state arredando una casa lasciata in eredità dalla vostra nonna, che ricorda il 1940, scegliete pure qualcosa di classico come una teiera in porcellana con dei bicchieri da posizionare su un centrino di pizzo, in alternativa un barattolo dei biscotti vintage potrebbe essere un’ottima scelta.

Una casa costruita secondo gli standard degli anni Settanta potrebbe accogliere con grazia una lampada di lava, mentre se si tratta di una costruzione moderna, potrebbero andare bene delle lavorazioni in conchiglie, un oggetto astratto fino ad arrivare a uno stile contemporaneo. Un’ottima strategia potrebbe essere quella di informarvi sulla storia della vostra abitazione e acquistare una collezione di oggetti in vetro prodotti nella stessa epoca.

Tra gli elementi decorativi, un cult è dato dai fiori freschi e dalle piante. In questo contesto è possibile impiegare piante pensili, vasi da cucina o piante in grado di depurare l’aria.

Per rimarcare l’atmosfera casalinga, si può arredare la cucina con prodotti alimentari: una ciotala lucida con della frutta, un piatto di biscotti, un cesto con del pane, un libro di ricette…

I soprammobili potranno essere posti in gruppi di tre, cinque o sette, a seconda delle loro dimensioni. Assicuratevi di sceglierli con le giuste combinazioni di colori.

Arredare una cucina, la luce
La luce gioca un ruolo fondamentale in ogni stanza, soprattutto in cucina: l’ambiente dovrà essere particolarmente illuminato. Ampie vetrate e la presenza di lucernari aiuteranno ma chi non ha a disposizione luce naturale, dovrà investire energia e denaro nella scelta dell’illuminazione artificiale giusta. La scelta migliore cade sulle lampade a LED a risparmio energetico.

Arredare una cucina, i piani
Dopo che i controsoffitti sono stati installati ed è stato scelto il piano di cottura ad hoc per dimensioni e stile d’arredo, si può passare alla scelta di piani d’appoggio: un piano di lavoro extra può sempre tornare utile, così come lo sono una serie di mensole e scaffali.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 maggio 2014