Aloe vera, coltivazione

Aloe vera coltivazione

Aloe vera, coltivazione in vaso o in giardino. Tutte le istruzioni dettagliate per coltivare l’aloe. Dalle cure da dedicare alla pianta alla moltiplicazione per talea.

E’ possibile coltivare aloe vera sia in casa che in giardino, si tratta, infatti, di una pianta molto rustica, resistente e dalla cura facile. Per coltivare aloe vera vi basterà seguire i nostri consigli.

Perché coltivare aloe vera

Prima di passare alla guida “come coltivare aloe vera“, vi ricordiamo le proprietà benefiche e gli effetti curativi di questa celebre pianta, così da capire perché può essere molto utile coltivarla.

Negli spazi chiusi, come quello domestico, la coltivazione dell’Aloe Vera può essere utile su più fronti.

  • è possibile sfruttare le proprietà benefiche del gel di Aloe.
  • L’Aloe vera è una bellissima pianta da appartamento.
  • L’Aloe è utile per purificare l’aria di casa.

Sì, l’aloe riesce a purificare l’aria di casa. E’ possibile depurare l’aria eliminando la formaldeide e altri agenti tossici rilasciati in atmosfera dai classici detergenti per l’igiene domestica. L’Aloe Vera è annoverata nell’elenco redatto dalla NASA delle piante che purificano l’aria catturando ed eliminando un buon numero di composti inquinanti.

 

Aloe vera, coltivazione

Per coltivare l’aloe vi basterà seguire le nostre indicazioni.

Aloe Vera, coltivazione all’esterno

L’aloe è resistente al freddo e si può coltivare anche in giardino. Chi vive nel Centro – Sud Italia può piantare l’aloe vera in giardino, in piena terra e somministrare, nel mese di ottobre, del solfato di potassio per aumentare la capacità della pianta di resistere al freddo.

Chi abita al centro-nord e intende coltivare aloe vera in pieno campo dovrà stare attento a proteggere la pianta dalle gelate invernali e dalle correnti fredde.

Scegliete una posizione soleggiata e lavorate il terreno aggiungendo della sabbia e sul fondo della buca d’impianto, dell’argilla espansa. L’aloe, più del freddo, teme l’umidità e i ristagni idrici. Non irrigatela in inverno e, assicurandole l’esposizione solare così, in caso di irrigazioni protratte, il suolo può asciugarsi più velocemente.

Sempre al fine di proteggere la pianta dall’umidità, incorporate nel terreno della sabbia che renderà il suolo più drenante.

Al fine di proteggere l’aloe dal freddo, somministrate, in autunno, del solfato di potassio e, se occorre, coprite la pianta con del tessuto non tessuto.

Dove comprare solfato di potassio? Nei garden center, presso i consorzi agrari o sfruttando la compravendita online. Su Amazon, una confezione di solfato di potassio da 1,25 kg è proposta al prezzo di 19,20 euro con spese di spedizione gratuite. E’ utile per tutto le piante che temono il freddo.

Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina: Vitax fertilizzante di potassio.

Aloe vera, coltivazione in casa

Chi intende coltivare questa pianta in casa dovrà tenerla lontana dai termosifoni e fare attenzione all’umidità, la pianta potrebbe marcire.

 

Il terreno da impiegare nella coltivazione aloe vera
Il terreno deve essere sabbioso e ben drenato: l’aloe vera non sopporta i ristagni idrici e neanche i sottovasi!

Irrigazione aloe vera

Durante l’irrigazione dell’Aloe vera è necessario fare attenzione a non bagnare le foglie. Irrigate la pianta due – tre volte al mese.

Aloe vera, potatura

La pianta di aloe vera non ha bisogno di essere potata. Nel caso dovessero comparire delle foglie secche o marce, bisognerà staccarle.

Aloe vera, rinvaso

Il periodo: il rinvaso dell’aloe vera va fatto in primavera. Vi basterà scegliere un vaso più grande, estrarre la pianta con il pane di terra dal vecchio vaso e trasferirla nel nuovo vaso aggiungendo del terriccio acido specifico.

Come iniziare a coltivare aloe

Le piante di aloe vera possono essere acquistate già mature presso un rivenditore di fiducia, possono essere moltiplicate per talea o coltivate a partire dal seme.

Seminare l’aloe vera

Per la semina dell’Aloe vera, il periodo che va dal mese di marzo e la prima metà di aprile è quello ideale.

Aloe, proprietà

L’aloe vera è l’ingrediente ideale per la preparazione di creme corpo fai da te e può tornare utile nella composizione di un buon doposole naturale e se questo non vi dovesse bastare, sappiate che il succo di Aloe vera è un potente alleato nella lotta contro la ritenzione idrica, i gonfiori addominali e… l’intestino pigro!

I principi attivi contenuti nell’Aloe vera, tra l’altro, agevolano il transito del cibo nel tratto gastro-intestinale, limitando così l’assorbimento di grassi e calorie in eccesso. A tal proposito vi segnaliamo i contenuti:

L’aloe vera può essere somministrata in diverse forme, a tal proposito vi rimandiamo al nostro articolo-guida, come assumere Aloe Vera.

Aloe, controindicazioni 

Questi effetti collaterali sono state segnalati a seguito di un “eccessivo” uso di succo di aloe vera, anche se coltivate le vostre piante di aloe vera autonomamente, si sconsiglia di produrre succhi fai da te, meglio limitarsi a impiegare il gel a uso topico. Non ci sonno controindicazioni per l’impiego di aloe vera per uso esterno. Le controindicazioni qui riportate sono indicate in caso dell’assunzione per via orale di succo di aloe vera.

  • irritazione del tratto intestinale
  • bruciore di stomaco
  • diarrea e crampi addominali 
  • controindicazioni per i diabetici: il succo di aloe vera riuscirebbe ad abbassare la glicemia (livelli di glucosio nel sangue), quindi, chi prende farmaci ipoglicemizzanti dovrebbe prestare attenzione.

Può essere utile: Come coltivare Aloe vera 

Pubblicato da Anna De Simone il 6 gennaio 2018