Accessori per acquario, di cosa abbiamo bisogno?

Accessori per acquario

Accessori per acquario: densimetro, termometro, timer, sala parto… quali sono gli accessori per acquario di cui abbiamo bisogno? Dopo aver visto come costruire un acquario, passiamo ora agli accessori che occorrono per garantire la corretta manutenzione del nostro piccolo ecosistema sommerso.

Per eseguire correttamente e rapidamente le operazioni quotidiane di manutenzione dell’acquario, è consigliabile disporre di una minima dotazione di accessori per acquario.

Accessori per acquario, il termometro
Tutti sanno che è necessario installare un termometro direttamente nell’acquario, ma non tutti sanno che la tolleranza nelle misurazioni di tali termometri è talora eccessiva. Così, al fine di effettuare letture corrette è opportuno ricorrere, di tanto in tanto, a un termometro di precisione a lettura rapida.

GUARDA LE FOTO DEGLI ACCESSORI PER ACQUARIO

Accessori per acquario, aerometro
Nel caso degli acquari marini, è necessario un densimetro, anche conosciuto come aerometro, uno strumento atto a determinare la densità dell’acqua che in funzione della temperatura, è strettamente correlata alla sua salinità. L’acqua dell’acquario domestico tende a evaporare aumentando la salinità, con il densimetro sarà sempre possibile capire quanta acqua aggiungere al nostro acquario marino per mantenere la corretta “diluizione” dei sali disciolti.

Accessori per acquario, pinzette lunghe e corte
Sia per l’acquario dolce, che per quello marino, saranno necessario un paio di penzette corte e un paio lunghe. In ogni caso dovranno essere realizzate in materiale inerte o in metallo inossidabile. Le pinze serviranno per raccogliere oggetti dal fondo, sistemare l’arredamento e introdurre il cibo per eventuali organismi sessili. Le pinze ci aiutano a gestire le piante e tornano utile in un gran numero di attività.

Accessori per acquario, kit per la pulizia delle superfici in vetro
Per liberare le superfici interne delle pareti della vasca dalle alghe e altre incrostazioni, è opportuno munirsi di un apposito raschietto a lama, da usare con cautela. In alternativa vi sono dei kit di pulizia per acquari costituiti da spugnette abrasive magnetiche. Chi dispone di due magneti può realizzare un kit per la pulizia dell’acquario con una semplice operazione di fai da te: basterà rivestire uno dei due magneti con del materiale abrasivo tipico delle spugnette da cucina e l’altro con del feltro.

GUARDA LE FOTO DEGLI ACCESSORI PER ACQUARIO

Accessori per acquario, retini
Gli organismi dell’acquario non dovrebbero mai essere toccati a mani, questo per due ragioni:
-la superficie dei pesci è ricoperta da uno strato mucoso atto a proteggere l’animale da funghi, batteri e altri patogeni. Danneggiare questo rivestimento con le mani, significa esporre l’animale a rischio malattie.
-la superficie di molte specie animali presenta dei meccanismi di difesa che potrebbero danneggiare l’uomo. Non parliamo solo delle chele dei granchi o degli elementi urticanti di attinie e anellidi, parliamo anche degli aculei velenosi che hanno molti pesci.

A tal proposito è importante munirsi di retini di dimensioni diverse così da poter maneggiare gli animali dell’acquario in tutta sicurezza.

Accessori per acquario, vasche supplementari
Se un pesce è malato dovrà essere messo in “isolamento” in una vasca separata. Anche quando nascono dei nuovi pesciolini ci sarà bisogno di una vasca supplementare (una piccola sala parto da acquario) atta a proteggere gli avannotti.

GUARDA LE FOTO DEGLI ACCESSORI PER ACQUARIO

Altri nostri articoli che potrebbero interessarti:

– Acquario per pesci rossi: come allestirlo

Pubblicato da Anna De Simone il 12 luglio 2014