Piante per l’acquario, come sceglierle

piante acquario

Se avete appena allestito un acquario o avete deciso di rinnovarne l’arredamento, avete la facoltà di scegliere tra una grande varietà di piante. Le piante per l’acquario dolce creano un ricovero sicuro per i pesci, soprattutto per quelli che hanno bisogno di nidificare e per i piccoli avannotti: se l’acquario è abbastanza grande, non avrete bisogno di allestire una sala parto, vi basterà aggiungere abbastanza piante che facciano da nascondiglio per i pesci appena nati. Sicuramente nel fare tutto questo vi tornerà utile conoscere i vari tipi di alghicida per acquario

In base alla quantità di luce presente nell’acquario potrete procedere a scegliere la posizione in cui inserire una pianta. Tra le piante per acquario più diffuse, vediamo l’Acorus Grammineus con le sue varainti “acro nano” e “acro screziato”, si tratta di una pianta originaria del Giappone, la varietà nano (pusillus) ha un’altezza compresa tra i 4 e i 10 cm mentre la varietà screziata cresce fino a 50 cm. La temperatura ideale oscilla tra i 15-20 °C, l’illuminazione può essere debole o moderata e non ha bisogno di molte accortezze, basterà impiantarla in un substrato di argilla o torba mista ad argilla.

GUARDA LE FOTO DELLE PIANTE PER ACQUARIO

Ugualmente comune è l’Alternanthera sessilis. In natura si tratta di una pianta emersa mentre in acquario si adatta al fondale e quindi può essere completamente coperta dall’acqua. Le foglie sono lunghe fino a 6-7 cm, è molto facile da moltiplicare con talea. La temperatura preferita va dai 16 ai 22 °C e ha bisogno di luce intensa. Il substrato migliore sarà sabbioso-roccioso, meglio con qualche concimazione.

Se nel vostro acquario avete una zona in ombra con temperature comprese tra i 20 e i 30 gradi, il genere Anubias fa per voi. La pianta cresce molto lentamente e le foglie hanno un forte valore ornamentale.

GUARDA LE FOTO DELLE PIANTE PER ACQUARIO

Meno comune è la bacopa caroliniana, la sua particolarità sta nella profumazione: offre una fragranza di limone. Il fusto è finemente scanalato, esile e l’altezza oscilla tra i 40 e i 60 cm. Queste piante d’acquario fioriscono fuori dall’acqua, i suoi fiori hanno corolla blu e sono a forma di campana. Hanno bisogno di luce (intensità normale o forte), substrato sabbioso arricchito di concime e temperatura tra i 18 e 25 °C.

Se vi piace l’idea di un acquario fiorito, un altra pianta che potrebbe offrirvi un bellissimo fiore è l’Eicchornia crassipes, meglio conosciuta come “giacinto d’acqua”. La fioritura estiva dura solo 2-3 giorni, ma il valore ornamentale delle foglie può essere goduto 365 giorni all’anno. La temperatura ottimale oscilla tra i 16 e i 30 gradi.

Ti potrebbe interessare anche

Pomodoro di mare: ricette

Pubblicato da Anna De Simone il 2 novembre 2013