Stufe e camini a bioetanolo

biocamini a bioetanolo

I piccoli dispositivi riscaldanti a base di bioetanolo sono impiegati per l’adozione di stufe o camini senza canna fumaria.

Stufe e camini a bioetanolo possono riscaldare casa?

Le stufe a camera chiuse hanno un più alto potere riscaldante mentre i camini a bioetanolo possono essere scelti più per l’alto valore estetico che per l’efficienza nel riscaldare una stanza.
camini a bioetanolo sono adatti per riscaldare piccoli ambienti ma non grandi stanze, inoltre non sono adatti per un uso continuo perché in queste circostanze divengono poco convenienti da un punto di vista economico.

Spesso, nelle schede tecniche di bioecamini al bioetanolo si legge che sono in grado di riscaldare dai 15 ai 30 mq a seconda della capacità del bruciatore e all’intensità della fiamma. Normalmente un litro di bioetanolo sviluppa circa 3 o 4 kW/h di energia con la sua combustione. Mediamente, un biocaminetto da 4 kW/h consuma 5 litri di bioetanolo per un funzionamento di 21 – 28 ore, in variazione all’intensità della fiamma. Se vi state chiedendo se conviene un camino a bioetnaolo per riscaldare casa, vi basterà spulciare i prezzi per litro del bioetanolo.

Quanto costa il bioetanolo? 
Il prezzo di un litro di bioetanolo è mediamente di circa 4,50 euro anche se in commercio se ne trova di più costoso perché commercializzato come “bioetanolo ad alta resa” o di più economico perché venduto in confezioni risparmio da 20 – 50 litri. Alcuni esempi?
20 Lt BIOETANOLO Combustione pulita e inodore x camino e stufa a bioetanolo, proposto in offerta a 54,50 euro.
12 Lt Bioetanolo ad alte prestazioni, proposto al prezzo di 44,80 euro.

Per tornare alla domanda Conviene comprare un caminetto a bioetanolo per riscaldare una stanza
La risposta è sì ma a queste condizioni:
-il camino a bioetanolo si usa solo in una stanza di piccole dimensioni
-il camino a bioetanolo si usa solo per 3-4 ore al giorno
-il camino a bioetanolo è scelto per il suo valore estetico

Altri consigli per la scelta del camino al bioetanolo sono disponibili qui: Come scegliere il camino a bioetnaolo

Vantaggi dei camini al bioetnaolo:

-non necessitano di manutenzione e non è facile all’usura (non ci sono valvole, ventole…)
-non necessitano di una canna fumaria
-sono indipendenti dalla rete elettrica
-non bisogna fare alcun intervento preliminare all’installazione
-sono mobili, si trasportano in caso di trasloco ma chi desidera spostarli da una stanza all’altra, dovrà comprare un modello appositamente sviluppato (con rotelle o più leggero da trasportare)
-non è soggetto ad alcuna legislazione, non necessita di permessi per l’installazione
-non deve essere pulito ma solo ricaricato quando il serbatoio del bioetnaolo è a secco
-alto valore estetico e ampia variabilità nel design: ne esistono da incasso, da appoggio, da parete, da tavolo…
-alta variabilità nei prezzi: un biocamino al bioetanolo si compra anche solo con 100 euro di budget.

Per farvi un’idea della variabilità dei prezzi e dei modelli di camini al bioetanolo vi rimando alla pagina: Prezzi e modelli di camini al bioetanolo

Altre informazioni sul bioetanolo:
Bioetanolo fai da te, le fasi di produzione per fare bioetanolo in casa
Bioetanolo, il carburante verde

Pubblicato da Anna De Simone il 17 dicembre 2014