Robot lavapavimenti, guida alla scelta

Robot lavapavimenti

robot lavapavimenti si sono diffusi all’inizio del 2000, quando diverse aziende iniziarono a proporli sul mercato destando interesse nel pubblico. I robot lavapavimenti si muovono autonomamente e, seguendo uno schema, riescono a pulire le superfici del pavimento rimuovendo lo sporco.

robot lavapavimenti, in genere, riescono ad aggirare gli ostacoli e a rientrare autonomamente nella base di ricarica a fine pulizia. Tra i robot per la pulizia domestica, i modelli più noti sono probabilmente quelli della gamma iRobot, i Roomba nella categoria dei robot aspirapolvere e i modelli Scooba come robot lavapavimenti. Inoltre ci sono dei “robot tutto fare” che aspirano, lavano e lucidano il pavimento. Nonostante l’ampia scelta del mercato, noi consigliamo l’acquisto degli ultimi modelli iRobot lavapavimenti e/o iRobot aspirapolvere che con un timer riescono ad automatizzare le pulizie domestiche anche quando siete a lavoro. In più questi modelli sono adatti a chi ha scale in casa, terrazze o balconi.

Scegliere il robot lavapavimenti giusto per le proprie aspettative non è una cosa semplice. In commercio esistono molti modelli e i rischi di prenderne uno sbagliato non mancano.

Prima di acquistare un robot lavapavimenti guardate le seguenti caratteristiche:

  • Materiale dei pavimenti da pulire
  • Quadratura dei pavimenti su cui si vuole usare il lavapavimenti robot 
  • Capacità di realizzare una mappatura della stanza da pulire così da evitare ostacoli, collisioni con i mobili etc…
  • Libertà nella scelta della mobilità di pulizia
  • Dimensioni del robot
  • Rumorosità
  • Autonomia della batteria
  • Presenza di un timer per la programmazione dei lavaggi

iRobot Scooba Robot Domestico Lavapavimenti
Tra i lavapavimenti robot presenti sul mercato, come premesso, suggeriamo quelli iRobot, in particolare il modello Scooba 450 come lavapavimenti automatico che garantisce una pulizia piuttosto completa.

Scooba 450 riesce a rimuovere fino al 99,3% di batteri e microrganismi presenti sui pavimenti. Il processo di pulizia prevede tre fasi:
-spazzola automaticamente il pavimento e lo inumidisce in via preliminare
-strofina il pavimento in modo accurato
-aspira l’acqua per terminare la pulizia

Le spazzole di strofinamento compiono più di 600 giri al minuto così da rimuovere lo sporco più tenace. Il robot lavapavimenti Scooba 450 riesce ad orientarsi perfettamente in casa grazie alla tecnologia di navigazione iAdapt che crea mappature costantemente aggiornate e ottimizzate specificamente per il lavaggio dei pavimenti.

lavapavimenti robot

Il robot lavapavimenti Scooba 450 può essere utilizzato su tutte le superfici su cui utilizzereste secchio e straccio, quindi non è adatto a chi ha esigenza di pulire, in modo automatico, una stanza con un ampio tappeto (in questo caso si consiglia un robot aspirapolvere).

Per lavare i pavimenti con questo robot, sarà sufficiente riempire il serbatoio di una soluzione pulente e premere il pulsante Clean. Scooba 450 dispone di due opzioni per la pulizia: un ciclo completo da 40 minuti, per pulire fino a 28 metri quadri, e un ciclo da 20 minuti, per superfici meno estese, fino a 14 metri quadri.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 dicembre 2014