Statore: come funziona

Statore: come funziona

Statore, gli appassionati di moto e motorini sapranno già di cosa si tratta ma ci abbiamo a che fare un po’ tutti, con lo statore, essendo una parte del motore, del motore non solo dei mezzi di trasporto ma anche di altri tipi di macchinari di uso comune.



Statore: come funziona

Se prendiamo un macchinario in cui ci sono delle parti in movimento, lo statore è l’insieme delle parti fisse. Parliamo quindi di statore nelle macchine rotanti in cui ci sono motori elettrici e in cui c’è anche una parte mobile, detta rotore.

Statore e rotore

Queste due componenti dei macchinari fanno coppia, in un certo senso, e lavorano assieme. In particolare il ruolo dello statore è quello di sostenere, almeno in parte, la macchina. Proviamo a fare un esempio per meglio comprendere cosa significa questo. Nel caso di una macchina motrice a fluido ad azione, lo statore sere per permettere che al suo interno avvenga tutta l’espansione.

Nel caso delle macchine elettriche, troviamo il nostro statore nel circuito magnetico proprio insieme al rotore, e stavolta è formato da avvolgimenti indotti o induttori.

Statore: come funziona

Statore: come controllare se funziona

Dare indicazioni generali in questo caso non è possibile, per cui proviamo a parlare dello statore di un motore della moto. Può essere costituito da una serie di bobine di filo disposti ad anello attorno al volano rotante dell’alternatore e serve per la generazione di energia elettrica a partire dall’energia meccanica. Ci si accorge che lo statore si è rotto o non funziona al meglio quando la moto fa letteralmente cilecca, oppure ha la batteria scarica e nemmeno si avvia. A questo punto come muoversi? Verificando alcuni aspetti, di default.

Statore: come funziona

Ad esempio lo stato degli avvolgimenti dello statore che potrebbero mostrarsi scoloriti, da controllare anche la spina che collega lo statore al regolatore di tensione e, con un multimetro, la resistenza di tutti i pin del connettore. Queste sono solo alcune dritte, ma gli esperti ne sapranno certo molto di più, è solo per dare l’idea delle varie cause che possono nascondersi dietro ad un malfunzionamento dello statore.

Statore: come funziona

Statore moto

Quando lo statore di una moto si brucia, la moto all’improvviso si spegne e può accadere anche all’improvviso e ciò che sembra è che la batteria sia a terra completamente e improvvisamente. Il motore non da segni.
Quello che molto probabilmente è accaduto è che gli avvolgimenti dello statore sono bruciati a seguito di un eccessivo surriscaldamento.

Col tempo si sono bruciati gli isolanti degli avvolgimenti di rame e hanno formato una sorta di “blocco” che non reagisce più alla presenza del campo magnetico impartito dal volano magnete. Quindi il motore non da cenni.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 5 marzo 2018