Spesa a domicilio e spesa online

spesa a domicilio

La spesa a domicilio ha certo i suoi vantaggi ma non sempre può essere considerata ecologica… a meno che le consegne non vengano fatte in bicicletta e la spesa provenga da una cooperativa sociale, il sistema presenta diverse falle ambientali. 

E’ stato stimato che un pranzo medio percorre circa 1.900 km prima di arrivare sulle nostre tavole. Con la spesa a domicilio dove aggiungere anche i km percorsi a vuoto dal corriere durante il tragitto di ritorno. Nonostante queste pecche ambientali, quello della spesa a domicilio è un fenomeno che sta prendendo larga diffusione. La vita frenetica concede sempre meno tempo e la possibilità di farsi recapitare la spesa a domicilio sembra essere golosa per un gran numero di consumatori.

Spesa a domicilio con la piccola distribuzione

 

Sono diverse le piccole aziende agricole che propongono la spesa a km zero a domicilio, ai clienti più vicini. Prima di interrogarvi sulla spesa a domicilio di simply, coop, conad, carrefour, esselunga…. informatevi sui gruppi d’acquisto solidali, sulle piccole realtà agricole disseminate sul vostro territorio e poi fate le vostre scelte.

I vantaggi di una spesa a chilometro zero sono stati elencati nell’articolo dedicato “spesa a km zero, dove e perché farla”. In questa pagina vi abbiamo segnalato un servizio utile per chi cerca spesa a domicilio Milano, Genova e Torino. Si tratta della spesa a km zero proposta con consegna a domicilio in determinate zone di Torino, Genova e Milano, utile per chi vuole mangiare biologico e risiede in zona. Chi è a caccia di spesa a domicilio Roma può contare su Roma Biologica e selezionare le aziende Bio che offrono la consegna a domicilio nella propria zona di residenza. Quanto ai grandi marchi, ecco come funziona la spesa a domicilio.

Spesa a domicilio con la grande distribuzione

Con al grande catena di distribuzione, la spesa è quella di sempre, solo che al conto ambientale vanno aggiunte le tratte a vuoto percorse dai corrieri che, purtroppo, solo raramente impiegano veicoli elettrico o risciò a pedali. Nonostante le pecche ambientali, c’è da dire che la spesa a domicilio torna utile a chi non ha l’automobile e non saprebbe come trasportare grandi quantitativi di spesa.

Spesa a domicilio Carrefour 

Il servizio si chiama Clicca & Ritira e consente di fare la spesa online e ritirarla in negozio al passaggio (senza fermarsi in cassa) oppure di scegliere la consegna a domicilio. La spesa è recapitata a casa 3 ore dopo l’ordine con consegna gratuita per ordini superiori ai 70 euro. A recapitarvi la spesa sarà il fattorino del Carrefour più vicino a casa vostra.

Spesa a domicilio Esselunga 

Esselunga offre la spesa a domicilio al costo supplementare di 6,20 per 5 ceste. Gli anziani possono contare sul prezzo promo di 3,10 € mentre il servizio è gratuito per i disabili. Da lunedì al venerdì la consegna si fa in giornata ma a quanto pare non è possibile fare la prenotazione della spesa online così come previsto per Carrefour e altri servizi qui descritti. Per fare la spesa a domicilio Esselunga sarà necessario prenotare la consegna al Punto Fidaty.

Spesa a domicilio Simply 

Anche in questo caso non si fa la spesa online quanto visto con Carrefour. La spesa a domicilio Simpy si fa così: dopo aver fatto la spesa, alla cassa, si imbustano gli alimenti e si comunica alla cassiera l’intenzione di farsela recapitare a casa. Chi abita entro 3 km di distanza dal supermercato Simply pagherà 5,90 € per 4 ceste (pari a 8 buste della spesa) in alternativa 6 buste della spesa e 3 confezioni di bevande (casse d’acqua, di tè…). Così come visto per Esselunga, il servizio è gratuito per i disabili e scontato per gli anziani. Chi abita a più di 3 km di distanza dal supermercato Simply dovrà aggiungere 0,50 € per ogni km extra.

Spesa a domicilio Coop 

Così come con Carrefour anche Coop consente di fare la spesa online con consegna a domicilio ma questa volta i tempi sono più lunghi perché la Coop non ha un servizio di consegne suo ma si affida al Corriere Bartolini. In alternativa, si può fare la spesa online e ritirarla nel punto vendita Coop più vicino senza fare code alla cassa.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 settembre 2015