Sistemi di irrigazione, ecco come scegliere

sistemi di irrigazione

Esistono diversi sistemi di irrigazione che vanno incontro alle varie esigenze colturali. Tra i sistemi di irrigazione presenti, bisogna fare attenzione a scegliere quello più adatto alla nostra coltivazione sia per scongiurare sprechi idrici, sia per non danneggiare le colture.

I sistemi di irrigazione che si possono adoperare nel piccolo orto domestico sono principalmente quattro:

  • irrigazione per aspersione, più comunemente detto irrigazione a pioggia
  • irrigazione per scorrimento-infiltrazione laterale dentro i solchi
  • irrigazione a mezzo di manichette e tubi forati
  • irrigazione a goccia

Analizzermo, uno per uno, i vari sistemi per irrigare il giardino o l’orto così da rendere più facile la scelta del sistema di irrigazione più adatto alle proprie esigenze.

Irrigazione per aspersione o a pioggia
I sistemi di irrigazione a pioggia sono adatti per colture come rucola, lattughe e cicorie da taglio. Si adotta esclusivamente dopo la semina così da andare a stimolare la germogliazione nelle primissime fasi di crescita.
Irrigazione per aspersione o a pioggia, quanto costa
Chi vuole adottare questo sistema per irrigare l’orto non dovrà affrontare grosse spese: al classico tubo d’acqua va aggiunto un irrigatore capace di generare getti d’acqua finemente suddivisi. Per i grandi campi, esistono sistemi di irrigazione a pioggia molto più sofisticati, grossi e costosi, vi rimandiamo all’articolo “Sistemi di irrigazione in agricoltura industriale“.
Irrigazione per aspersione o a pioggia, quando si evita
Bisogna evitare questo metodo di irrigazione su colture già cresciute, in quanto, la distribuzione dell’acqua sulla vegetazione può favorire lo sviluppo di malattie fungine. Chi proprio dispone unicamente di questo sistema di irrigazione, sulle colture già cresciute può irrigare nelle prime ore del mattino così, quando la luce del sole sarà più forte le foglie saranno già asciutte (il rischio di patologie fungine si abbassa).

Irrigazione per scorrimento-infiltrazione laterale dentro solchi
E’ tra i sistemi di irrigazione più antichi. Si impiega per irrigare colture come pomodoro, melanzana, peperone, zucchino, lattughe, radicchi da cespo, indivia…. Con questo sistema di irrigazione si fa scorrere dell’acqua tra unaiola e l’altra, in appositi solchi preparati prima della messa a dimora o ancor prima della semina.
Irrigazione per scorrimento-infiltrazione laterale dentro solchi, quanto costa
I costi sono nulli in quanto non bisogna acquistare alcun irrigatore. Gli unici costi da fronteggiare sono quelli legati allo spreco idrico.
Irrigazione per scorrimento-infiltrazione laterale dentro solchi, quando si evita
Si evita con gli ortaggi da taglio come cicorie e lattughe da taglio, bietola da taglio e altri ortaggi che prevedono un lungo periodo di raccolto: i solchi laterali (che, a seconda delle regioni vengono chiamati porche, prose, prosone, magoli, colmini o passate) possono rendere difficoltosa l’operazione di raccolta. Va evitata anche nelle colture particolarmente sensibili ai marciumi.

Irrigazione a mezzo di manichette e tubi forati
Questo sistema di irrigazione prevede l’impiego di manichette e tubi forati in materiale plastico che si possono predisporre anche sotto la pacciamatura. E’ il sistema ideale per irrigare pomodori, melanzana, zucchino e moltissimi altri ortaggi (in realtà, con gli accorgimenti giusti è possibile irrigare praticamente qualsiasi coltivazione agricola). Grazie a tale sistema di irrigazione si tagliano gli sprechi idrici perché sono necessarie piccole quantità di acqua che vanno somministrate ripetutamente.
Irrigazione a mezzo di manichette e tubi forati, quanto costa
I prezzi dipendono dalla complessità del sistema di irragazione che si intende allestire. Manichette e tubi vanno inseriti con cura, stesi in modo che non si verifichino piegature o strozzature, l’aiola deve essere curata: bisogna eliminare eventuali ostacoli in grado di compromettere il deflusso d’acqua.
Irrigazione a mezzo di manichette e tubi forati, quando si evita
L’irrigazione a mezzo di manichette e tubi forati è sempre consigliata soprattutto se si connette a una centralina in grado di programmare le irrigazioni.

Per l’irrigazione a goccia vi rimandiamo all’articolo “Come costruire un sistema di irrigazione a goccia” mentre chi coltiva un orto in balcone, in terrazza o in giardino, predisposto in contenitori, può trovare interessante il nostro approfondimento dedicato ai sistemi per irrigare i vasi.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 febbraio 2014