Sistemi di copertura fotovoltaici

La bio edilizia allarga giorno dopo giorno i suoi orizzonti e così arriva anche l’architettura bioclimatica con sistemi innovativi di biocomponenti: la copertura fotovoltaica. Si tratta di sistemi di copertura dati da nastri in alluminio a doppia aggraffatura che diventano l’alloggio ideale per le celle fotovoltaiche.



Con i nastri fotovoltaici l’architettura non rinuncia alla resistenza, alla leggerezza e soprattutto alla durabilità dei materiali impiegati che, seuppur ecologici, possono garantire un design accattivante con una massima efficienza energetica.

Tra i materiali di spicco nel settore delle coperture fotovoltaiche, troviamo i sistemi di copertura Prefalz Solar. Essi uniscono le qualità dell’alluminio -leggerezza, resistenza e manegevolezza- con la tecnologia del silicio amorfo. Tale connubio rende semplice l’allestimento di coperture solari.

La versione Solar dei classici nastri Prefalz in alluminio, vede un’ampia applicazione dei nastri fotovoltaici adesivi in silicio amorfo. Il silicio amorfo è ideale per le abitazioni che non godono di una grossa esposizione solare e che necessitano di coperture a bassa pendenza.

I nastri fotovoltaici adesivi sono flessibili e applicabili praticamente ovunque. Grazie al silicio amorfo si possono offrire coperture durevoli e particolarmente morbide, così da essere adatte alle esigenze di ogni edificio. In quando a rivestimenti, Prefalz ha una grossa esperienza alle spalle, infatti si tratta del nastro in alluminio brevettato dalla Prefa per ricoprire le forme architettoniche più vivaci o sinuose, senza alcun vincolo strutturale e con estrema libertà.

I sistemi di copertura fotovoltaici possono rivestire il proprio appartamento e collegarsi direttamente alla rete elettrica domestica per fornire un risparmio energetico concreto e monitorato mediante una centralina di controllo. Per chi decide di bonificare i vecchi rivestimenti in amianto a favore di coperture solari, sono previsti degli incentivi per il fotovoltaico in aggiunta al cosiddetto “bonus eternit. Tra incentivi, efficienza energetica, risparmio a lungo termine e soprattutto con l’accrescimento di una coscienza maggiormente ecologica, la bio edilizia è destinata a diventare lo standard del futuro.

GUARDA LE FOTO E GLI SCHEMI DEI PANNELLI SOLARI

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo sulle tegole fotovoltaiche.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 marzo 2012