Sali di Epsom, rimedi naturali

Il sale di Epsom, noto anche come sale inglese per la sua origine britannica, è sena dubbio uno dei rimedi naturali più apprezzato dalla medicina naturale per la sua azione benefica sull’organismo. Ultimamente si è diffuso il suo impiego anche per usi domestici.

Sali di Epsom, utilizzo esterno

Possiamo avvalerci di questi preziosi cristalli per le faccende domestiche, per il bucato, per la pulizie di pentole e stoviglie, nel giardinaggio per per aumentare la fioritura e produzione delle piante da frutto e da orto…..insomma suo impieghi sono davvero innumerevoli

Per la cura dei nostri capelli

I sali di Epsom annoverano tante proprietà benefiche e terapeutiche; il suo utilizzo coinvolge vari ambiti della nostra vita quotidiana. Può essere impiegato sia per uso interno che esterno per la cura della nostra immagine. E’ efficace per la cura dei nostri capelli; li rende più lucidi, più voluminosi e attenua l’effetto crespo dei ricci ribelli.

Per la cura del nostro corpo

I sali di Epsom possono essere utilizzati per realizzare degli esfolianti naturali per la pelle di tutto il corpo. Per esempio, come rimedio contro i calli dei piedi, per fare degli scrub per il corpo, per sbiancare i denti e prevenire malattie periodontali. Si rivelano efficaci anche contro scottature di lieve entità, lividi ed ematomi.

Nelle faccende domestiche

I sali di Epsom si rivelano un prezioso alleato anche nella vita quotidiana. Sono efficaci per pulire le pentole e le padelle incrostate di cibo bruciato. Possiamo utilizzare questi preziosi sali per pulire e disinfettare i sanitari del bagno; basta preparare una miscela a base di sale di Epsom e sapone di Marsiglia.

In giardinaggio

I sali di Epsom sono efficaci anche in giardino! Basta mettere una manciata di sale alla base di alberi e piante per rinvigorirle, aumentarne la fioritura e renderle più produttive. In alternativa è possibile innaffiarle con una soluzione a base di acqua e sali Epsom; nella quantità di un cucchiaio ogni litro di acqua. Se poi ne spargiamo un bel pò sul prato renderà lo stesso di un colore più brillante e vivido.

Per il benessere psicofisico

Come già accennato, i sali di Epsom annoverano proprietà terapeutiche per la cura della nostra salute fisica. Se vogliamo sfruttare la sua azione rilassante, basta sciogliere una bella manciata di sale Epsom nell’acqua della vasca da bagno e immergersi dentro. Oltre a rilassarci, aiuteremo il nostro organismo a ricaricarsi di magnesio (per osmosi) e lenire eventuali gonfiori a piedi o gambe, ammorbidire la pelle ed eliminare eventuali cattivi odori

Contro la stitichezza

E’ molto indicato per chi soffre di stitichezza. Basta sciogliere un cucchiaino di sale di Epsom in un bicchiere di acqua e bere la miscela a stomaco vuoto. Diventa un ottimo alleato per la risoluzione della stitichezza oltre a depurare e purificare il fegato.

Per le controindicazioni del sale di Epsom vi rimandiamo all’articolo “Sale di Epsom, controindicazioni

Dove Comprare i Sali di Epsom

Anche se i sali di Epsom annoverano notevoli proprietà terapeutiche e benefiche, non è affatto un rimedio costoso e difficilmente reperibile.

Possono essere acquistati in tutte le farmacie ed erboristerie oppure in confezioni più abbondanti, in negozi specializzati per prodotti per il giardinaggio. Se pigrizia ci coglie, li possiamo comprare online grazie a molti siti che lo propongono in diversi prezzi e formati.

Per completezza vi rimandiamo a due ottimi prodotti Amazon; il Sale di Epsom in questione, è purissimo ed è consegnato con spedizione gratuita con ordini superiore ai 19 €, quindi se comprate due confezioni di Sale di Epsom non saranno richiesti costi aggiuntivi per la consegna. Calcolate che per i bagni si arriva a usare fino a 500 grammi di sale. Per informazioni più dettagliate vi rimandiamo alle pagine ufficiali del prodotto:

Sale di Epsom, confezione da 1 Kg – Sale purissimo di grado alimentare
Prezzo: 8,60 €

Sale di Epsom, confezione da 5 kg – Sale purissimo di Grado Alimentare
Prezzo: 18,48 €

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 1 marzo 2017