Rimedi naturali contro le blatte

Rimedi naturali contro le blatte

Di rimedi naturali contro le blatte ne esistono diversi. Alcuni fanno sorridere, ma funzionano e non arrecano disturbo. Il più singolare dei rimedi naturali contro le blatte è il vino: prendetene una bacinella (di quello a buon mercato) e posizionatela sotto i lavelli frequentati dagli scarafaggi (che è l’altro nome delle blatte) in cerca di rimasugli di cibo.

Succederà che gli sgraditi ospiti saranno attratti dal profumo vinoso, berranno il liquido, si ubriacheranno e ci cadranno dentro, finendo annegati. Perché alle blatte piace il vino, così come alle lumache piace la birra, e proprio il vino è il più antico dei rimedi naturali contro le blatte.

Per eliminare definitivamente il problema delle blatte potrebbero esservi utili i consigli visti nella guida Come allontanare gli scarafaggi.

Posto che in caso di infestazione grave serve una disinfestazione accurata e professionale, il sistema migliore per sbarazzarsi degli scarafaggi non è quello di sterminarli con prodotti chimici nocivi per la salute, ma di convincerli ad andarsene. Prevenzione (pulizia) e repellenti  sono le armi vicenti.

In cima ai rimedi naturali contro le blatte c’è l’igiene: tenete pulite tutte le superfici in cucina, inclusi i pavimenti, con particolare attenzione alle briciole o ad altri alimenti non sufficientemente coperti. E assicuratevi che attorno ai fori delle tubature di scarico non ci siano delle vie di accesso. Chiudere i passaggi è un altro semplice e ottimo rimedio antiblatte, e funziona anche con le formiche.

Rimedi naturali contro le blatte: i repellenti

Funzionano bene le foglie di alloro sminuzzate e le bucce di cetriolo: distribuitele strategicamente nei punti a rischio e vedrete che sono un ottimo repellente naturale. Più delicata da maneggiare, ma funziona ugualmente bene, è la borace. Distribuitene uno strato sottile sulle superfici non in contatto con il cibo e dentro crepe e fessure. Assicuratevi però che non siano raggiungibili dai bambini e dagli animali domestici!

Ottimi risultati anche dagli oli essenziali perché le blatte, come tutti gli insetti, non amano gli odori forti. Distribuitene in abbondanza nei punti a rischio preferendo olio essenziale puro al 100% di menta, eucalipto, angelica e salvia.

Trappole per scarafaggi

Un’altra opzione sono le trappole per scarafaggio, che non bastano se l’attacco è massiccio ma hanno il vantaggio di non essere tossiche. Nei casi gravi, quando proprio serve un aiuto chimico, cercate di usare prodotti che richiedono il minimo di quantità possibile senza contaminare aria e acqua, come il gel in gocce descritto nel paragrafo successivo.

Per quanto riguarda le trappole per blatte, anche in questo caso bisogna prestare attenzione a scegliere un prodotto atossico. Tra le varie proposte sul mercato segnaliamo questa “trappola per scarafaggi” che garantisce una cattura efficace. Il prodotto indicato contiene 12 trappole, così da poterle disporre nei luoghi più a rischio (in cucina, in cantina, negli angoli del bagno, in prossimità delle fogne del giardino…).

Prodotti gel per eliminare le blatte

Gli insetticidi gel hanno il vantaggio di avere un basso impatto ambientale se confrontati con altri pesticidi, in più non rischiano di intossicare l’uomo o gli animali domestici. Tra i vari prodotti, consigliamo il Solfac Gel della Bayer che si compra su Amazon al prezzo di 18,90 € per flacone da 20 grammi. Per tutte le info: Solfac Gel su Amazon.

Come si usa? Bisogna dosare attentamente il prodotto senza fare sprechi. In più, l’insetticida non produce odori e non è necessario lasciare l’abitazione durante il trattamento. Basta 0,2 grammi per trattare un metro quadro di superficie.

Pubblicato da Michele Ciceri il 22 Luglio 2015