Rimedi denti bianchi con ingredienti naturali

rimedi denti bianchi
I prodotti per sbiancare i denti che troviamo in commercio spesso contengono ingredienti che possono aggredire il pH della bocca. Certo, appena li usiamo, ci lasciano una sensazione di pulito e freschezza, ma alla lunga possono abbassare le difese naturali della bocca comportando carie, gengiviti, infezioni…


In alternativa possiamo ricorrere ai prodotti naturali ed ecologici, i cui ingredienti non alterano l’equilibrio della bocca, ma anzi apportano benefici terapeutici. A tal proposito vi illustreremo diverse alternative sane ed economico per sbiancare i denti in maniera efficace.

Rimedi per denti bianchi con ingredienti naturali

  • Argilla bianca

L’argilla bianca è spesso l’ingrediente principale dei dentifrici naturali, per le sue proprietà benefiche:
Può essere impiegata da tutti: basta acquistare unicamente argilla bianca, specifica per uso orale. Esistono infatti altre varietà di argilla, che però possiedono componenti potenzialmente tossici quando sono a contatto con la mucosa orale.
Per l’impiego, basta mettere l’argilla direttamente sullo spazzolino da denti inumidito oppure mescolarla con la curcuma, una spezia con notevoli proprietà curative: svolge un’azione antinfiammatoria, antiossidante, sbiancante, antisettica.
Potete spazzolare i denti con questo composto a base di argilla bianca e curcuma per un paio di minuti e dopo sciacquare la bocca con acqua tiepida.

  • Olio di cocco

Questo olio possiede elevate proprietà terapeutiche inoltre previene la carie e il tartaro; potete aggiungerlo al vostro dentifricio naturale oppure usarlo da solo.
L’olio di cocco deve essere extra vergine, perché gli oli raffinati perdono tutte le loro proprietà; a lungo termine, possono diventare perfino tossici. Per maggiori informazioni sull’uso dell’olio di cocco per sbiancare i denti vi rimandiamo alla pagina Olio di cocco per denti bianchi per sempre.

  • Bicarbonato di sodio

Anche il bicarbonato è un ottimo sbiancante naturale; lava i denti e disinfiamma le gengive in modo naturale, attenzione però a nonabusarne perché è molto alcalinizzante, inoltre, un suo impiego prolungato potrebbe danneggiare lo smalto dei denti.
Va usato pertanto in piccole quantità, preferibilmente mescolato ad altri ingredienti e sempre macinato molto fine. Per ottenere una consistenza cremosa, si può inumidire o diluire con una base liquida.

  • Infuso di timo

È un ottimo collutorio; basta preparare un infuso concentrato di timo e conservarlo in frigorifero per un massimo di quattro giorni.
Una volta pronto, sciacquate la bocca con questo infuso, dopo aver lavato bene i denti: potrete beneficiare delle proprietà antisettiche e cicatrizzanti del timo inoltre è raccomandato a chi soffre di gengive che sanguinano facilmente.

  • Acqua di mare

Come alternativa ai classici collutori abbiamo anche l’acqua: basta mescolare 50 cl di acqua di mare con 250 cl di acqua naturale

  • Buccia di banana

Sono in pochi a conoscere questo rimedio; parliamo della buccia di banana, che in genere finisce nella spazzatura, eppure è un ottimo sbiancante dei denti! Basta solo sfregare la parte interna della buccia sui denti, per un paio di minuti, poi lavarli con lo spazzolino. Grazie all’acido salicilico e l’acido citrico contenuto nelle banane avremo uno sbiancamento progressivo del tartaro.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 luglio 2015