Olio di cocco per denti bianchi

come utilizzare l'olio di cocco

Olio di cocco per denti bianchi: funziona davvero? Le opinioni di chi l’ha provato, come usarlo e consigli per avere denti bianchi.

Per avere denti bianchi è necessario rispettare una buona igiene orale. I denti, purtroppo, troppo spesso non sono sufficientemente bianchi a causa di una scorretta igiene orale. Per avere denti bianchi bisognerà strofinarli con lo spazzolino in modo corretto e usare il filo interdentale tutte le sere. L’uso del filo interdentale è raccomandato dai dentisti, si tratta di una vera manna dal cielo per la salute dei denti: previene placca, tartaro, carie, alito cattivo e denti gialli.  Per tutte le istruzioni sul corretto utilizzo, leggete la nostra guida Come usare il filo interdentale, nella pagina è presente anche un video dimostrativo molto utile per tutti, anche per chi già fa uso del filo interdentale. Non solo olio di cocco, per avere denti bianchi ricordate di sottoporvi almeno a una pulizia dei denti ogni sei mesi.

Olio di cocco per denti bianchi

Denti bianchi e olio di cocco? Sì, sembrerebbe proprio un matrimonio possibile. Tra i rimedi per avere denti bianchi, sono molti a consigliare l’olio di cocco. A proporre l’olio di cocco per avere denti bianchi è la medicina Ayurvedica, cioè la medicina non convenzionale per noi occidentali ma ufficiale nei confini indiani.

A consigliare l’olio di cocco per sbiancare i denti non sono solo i sostenitori della medicina Ayurvedica ma anche Divi dello spettacolo, tra i tanti ci sono le attrici Gwyneth Paltrow e Shailene Woodley che consigliano l’aggiunta dell’olio di cocco al classico dentifricio o risciacqui con olio di cocco liquido.

Per usare l’olio di cocco per sbiancare i denti, infatti, è possibile fare dei semplici risciacqui usando olio di cocco puro. L’unico problema è che l’olio di cocco è liquido solo in estate, mentre in inverno, quando a temperatura ambiente l’aria è più fresca, l’olio di cocco si solidifica; per usare l’olio di cocco per sbiancare i denti bisognerà tenerlo sempre in un luogo a circa 28 °C. Altra difficoltà da affrontare è legata al sapore: i risciacqui con olio di cocco non sono il massimo per il palato! Per ovviare a queste problematiche, in commercio esistono dei prodotti naturali a base di olio di cocco, formulati proprio per chi desidera avere denti bianchi.

Tra i vari prodotti in commercio a base di olio di cocco per denti bianchi, segnaliamo il Minty coco che unisce le proprietà dell’olio di cocco vergine premuto a freddo, con i benefici dell’olio essenziale di menta piperita. Tra i rimedi naturali per avere denti bianchi figura l’olio essenziale di menta piperita per la sua capacità di arrestare la crescita batterica e impedire la formazione di tartaro e placca. Questo olio essenziale è usato in alcuni collutori e nella formulazione di molti dentifrici.

Da un lato, l’olio di cocco riesce a sbiancare i denti in modo visibile e dall’altro la menta piperita contrasta la proliferazione batterica, protegge da placca, tartaro e rinfresca la bocca. Minty coco è proposto su Amazon al prezzo di 27,95 euro con spedizione gratuita e conta solo opinioni positive. Chi l’ha provato in prima persona ha notato risultati paragonabili o addirittura superiori rispetto a quelli delle classiche striscette per sbiancare i denti. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina: Kit Oil Pulling Minty Coco. Il kit per denti bianchi è facile da usare: basta passarlo sui denti, lasciarlo in posa per 10 minuti e poi sciacquare la bocca. Nella confezione d’acquisto vi è l’occorrente per un trattamento sbiancante dei denti dalla durata di 14 giorni.

A prescindere dal prodotto che sceglierete, vi consigliamo l’acquisto di prodotti quanto più naturali possibile: le striscette sbiancanti possono causare una ipersensibilizzazione del dente quindi sono sconsigliate a chi ha già denti sensibili.

L’impiego dell’olio di cocco per la salute dei denti sembrerebbe tanto popolare quanto antico: si chiama oil pulling ed è un’antichissima pratica ayurvedica usata da sempre per migliorare la salute della bocca e per favorire la disintossicazione dell’organismo a partire dalla cavità orale. In principio si usava olio di cocco vergine o olio di sesamo. Oggi l’olio vegetale più usato per l’igiene orale è quello di cocco ma ricordate, questo ingrediente deve essere sputato e mai ingoiato.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 febbraio 2016